Judo, 66 kg: Pulyaev precede il fuoriclasse Ebinuma

Judo-Masashi-Ebinuma-IJF1.jpg

Siamo giunti al quarto appuntamento con il nostro viaggio tra le quattordici categorie di peso del judo, con l’obiettivo di ripercorrere quanto accaduto nel 2014. Per ogni categoria, vi proporremo il ranking IJF di fine anno ed alcuni video salienti, ricordando i vincitori dei titoli più importanti ed i risultati dei migliori italiani. Quest’oggi tratteremo della categoria 66 kg maschile.

48 kg: Munkhbat prima, ma la regina è Kondo. Brava Moscatt
60 kg: Boldbaatar Ganbat spodesta Naohisa Takato
* 52 kg: Majlinda Kelmendi si conferma dominatrice incontrastata, Giuffrida c’è

I PROTAGONISTI

Dopo una stagione in chiaroscuro, il ventisettenne Mikhail Pulyaev è stato tra i grandi protagonisti del 2014, tanto da chiudere l’anno in vetta al ranking mondiale IJF. Il judoka russo, da molti considerato un eterno incompiuto, ha iniziato con il botto, andando a vincere il Grand Slam di Parigi, risultato che in stagione avrebbe ripetuto anche al Grand Prix de L’Avana. Pulyaev, però, si è fatto soprattutto notare per aver conquistato le sue prime medaglie ad Europei e Mondiali, chiudendo con il bronzo la competizione continentale e con l’argento quella iridata, davanti al pubblico amico di Čeljabinsk.

Gli ottimi risultati di Pulyaev ed il primato nella classifica della categoria non possono però far dimenticare che il vero sovrano dei 66 kg resta il giapponese Masashi Ebinuma, ventiquattrenne che ha conquistato il suo terzo titolo mondiale individuale, dopo quelli del 2011 e del 2013, battendo proprio l’atleta russo nell’atto conclusivo. Il nipponico, che tra l’altro si è sposato proprio in questi giorni con la compagna di nazionale Kana Abe, ha ottenuto anche il titolo iridato a squadre e la medaglia d’oro al Grand Prix Düsseldorf, ma è stato sconfitto sia ai campionati nazionali, dove ha ceduto in finale a Masaaki Fukuoka (numero 17 del ranking mondiale), che al Grand Slam di Tokyo, competizione nella quale ha chiuso solamente quinto, non riuscendo a rinnovare l’unico successo datato 2009.

A venticinque anni, il brasiliano Charles Chibana è riuscito a vincere il suo primo titolo panamericano, issandosi così in terza posizione nella classifica IJF. Il judoka verdeoro ha ottenuto anche la medaglia di bronzo iridata, nonché il successo al Grand Slam di Tjumen’, ribadendo il suo feeling con i tatami russi dopo aver trionfato a Mosca nel 2013. Chibana si conferma dunque un atleta da tenere d’occhio in vista delle Olimpiadi di Rio de Janeiro.

Il ventiquattrenne mongolo Tumurkhuleg Davaadorj, che aveva chiuso il 2013 al comando del ranking mondiale, è invece scivolato in terza posizione, ma ha comunque ottenuto il suo secondo titolo continentale asiatico. Il campione europeo, invece, è il francese Loïc Korval, che però occupa solo il tredicesimo posto, avendo perso la parte finale della stagione a causa di un infortunio.

GLI AZZURRI

Dopo un iniziale periodo di ambientamento, Elio Verde ha cominciato a prendere le misure con la sua nuova categoria. Il ventisettenne azzurro, già medagliato mondiale ed europeo tra i 60 kg, ha ottenuto la sua prima medaglia d’oro tra i 66 kg, andando a vincere l’European Open di Praga nel mese di marzo. Ai Campionati Italiani, però, è stato sconfitto in finale da Fabio Basile, che rappresenterà certamente una valida alternativa al più esperto connazionale a partire dalla prossima stagione, quando dovrebbe a sua volta effettuare il passaggio definitivo alla categoria di peso superiore.

Tra i migliori cento del mondo troviamo anche Emanuele Bruno, classe 1992, che ha ottenuto tre medaglie di bronzo in tre continenti diversi, salendo sul podio all’African Open di Casablanca, al Panamerican Open di Miami ed all’European Open di Lisbona.

IL RANKING

1 Mikhail Pulyaev RUS
2 Masashi Ebinuma JPN
3 Charles Chibana BRA
4 Tumurkhuleg Davaadorj MGL
5 Georgii Zantaraia UKR
6 Colin Oates GBR
7 Dzmitry Shershan BLR
8 David Larose FRA
9 Tomofumi Takajo JPN
10 Kamal Khan-Magomedov RUS
11 Golan Pollack ISR
12 Nijat Shikhalizada AZE
13 Loïc Korval FRA
14 Alim Gadanov RUS
15 Kengo Takaichi JPN
16 Patrick Gagné CAN
17 Masaaki Fukuoka JPN
18 Sugoi Uriarte ESP
19 Sebastian Seidl GER
20 Azamat Mukanov KAZ

44 Elio Verde ITA
78 Emanuele Bruno ITA
132 Diego Cressi ITA
146 Matteo Piras ITA
225 Davide Faraldo ITA

I VIDEO

Finale Mondiali 2014: Masashi Ebinuma (JPN) vs Mikhail Pulyaev (RUS)

Finale Campionati Italiani 2014: Fabio Basile (ITA) vs Elio Verde (ITA)

Finale Europei 2014: Loïc Korval (FRA) vs David Larose (FRA)

 

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top