Pro12, 6^ giornata: Treviso vuole i primi punti stagionali, le Zebre per l’impresa

Guinness-Pro12.jpg

La prima contro la terza, Glasgow Warriors contro Ulster. A Ravenhill si scontrano due tra le superpotenze del Pro12 nel big match della 6^ giornata: la prima finora è stata perfetta, mentre i nord-irlandesi, dopo essere inciampati a Parma, sembrano in crescendo di condizione e potranno dire la loro. In mezzo, gli Ospreys proveranno a continuare la propria marcia nel derby contro i Cardiff Blues. Cercherà di cavalcare l’onda dell’entusiasmo il Munster che, dopo aver espugnato Dublino, attende gli Scarlets al Thomond Park. Vuole riscattare l’inizio shock, invece, il Leinster, anche se le Zebre non faranno la parte delle vittime sacrificali. Ostacolo Connacht per il Benetton Treviso, con gli irlandesi intenzionati a continuare la propria corsa, mentre Edimburgo e Dragons proveranno ad uscire dalla zona bassa della classifica.

Benetton Treviso – Connacht

Per i veneti è la grande occasione di incamerare i primi punti della stagione. Connacht avrà anche iniziato la stagione a mille, con la clamorosa affermazione sul Leinster, ma il Benetton è apparso in crescita (seppur lenta) nelle ultime settimane e potrà ambire quantomeno al bonus difensivo. Il XV titolare, inoltre, sta cominciando a delinearsi. Dopo Favaro, Minto e Gori, infatti, Casellato ha ritrovato anche il vero top player biancoverde, Alessandro Zanni. E il coach veneto non ha potuto fare altro che buttarlo subito nella mischia, per scuotere ulteriormente un ambiente ancora intorbidito. Prima che sulla tattica e la difesa, in effetti, Casellato dovrà intervenire sull’aspetto mentale per caricare adeguatamente la squadra, finora svuotata più nella testa che nelle gambe. Il ritorno dei ‘senatori’, in questo senso, non può che far bene, anche per mandare un messaggio forte agli stranieri, tutt’altro che un fattore sin qui. Gli irlandesi, dal canto loro, possono contare su una delle mischie più forti dell’intera lega e si presenteranno a Monigo in fiducia e desiderosi di continuare quanto di buono mostrato finora.

Kick-off alle ore 20:00 di venerdì 10, diretta tv su Nuvolari

Treviso: 15 Jayden Hayward, 14 Ludovico Nitoglia, 13 Luca Morisi, 12 Enrico Bacchin, 11 Michele Campagnaro, 10 Sam Christie, 9 Edoardo Gori, 8 Mat Luamanu, 7 Alessandro Zanni, 6 Simone Favaro, 5 Corniel Van Zyl (c), 4 Marco Fuser, 3 Rupert Harden, 2 Davide Giazzon, 1 Matteo Zanusso
A disposizione: 16 Amar Kudin, 17 Albert Anae, 18 Romulo Acosta, 19 Antonio Pavanello, 20 Tomas Vallejos Cinalli, 21 Francesco Minto, 22 Simone Ragusi, 23 Alberto Lucchese

Connacht: 15 Darragh Leader, 14 Niyi Adeolokun, 13 Robbie Henshaw, 12 Craig Ronaldson, 11 Matt Healy, 10 Jack Carty, 9 Kieran Marmion, 8 George Naoupu, 7 Eoin McKeon, 6 John Muldoon (c), 5 Quinn Roux, 4 Mick Kearney, 3 Rodney Ah You, 2 Shane Delahunt, 1 Denis Buckley
A disposizione: 16 Dave Heffernan, 17 Ronan Loughney, 18 Finlay Bealham, 19 Aly Muldowney, 20 Willie Faloon, 21 Ian Porter, 22 Dave McSharry, 23 Danie Poolman

Zebre – Leinster

In altri tempi non ci sarebbero stati pronostici a tenere banco. Ma non questa volta. Da una parte, una franchigia federale in crescita esponenziale e sempre più consapevole dei propri mezzi, capace di impensierire chiunque grazie ad una mischia solida e ad una spiccata capacità di restare sempre aggrappata alla partita. Dall’altra, i bi-campioni celtici non hanno ancora ingranato le marce più alte, anzi, hanno perso tre delle cinque partite giocate finora lanciando segnali preoccupanti. La sfida, dunque, potrebbe non seguire la stessa direttrice degli ultimi incontri, a senso unico e dominati dai Leinstermen. Gli spiragli per tentare l’impresa sembrano esserci, toccherà agli uomini di Cavinato sfruttarli a pieno e concretizzare il più possibile, cosa non avvenuta completamente nella sconfitta di misura patita contro gli Ospreys.

Kick-off alle ore 16:00 di sabato 11, diretta tv su Nuvolari

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

daniele.pansardi@olimpiazzurra.com

Tag

Lascia un commento

Top