Ciclomercato femminile: una nuova squadra in Italia

gruppo.jpg

Al pari del settore maschile, anche il “mercato” femminile del ciclismo vive un certo fermento nelle settimane di fine stagione: le gare sono ormai archiviate e, pur essendo un settore più “povero” di quello dei ragazzi, persino il pedale rosa troverà una conformazione più o meno definitiva prima dell’inverno.

Partiamo dalla situazione in Italia: un’importante novità sarà rappresentata dalla costituzione di un team diretto da Edita Pucinskaite, lituana trapiantata in Toscana che, nella sua carriera conclusasi nel 2010, ha collezionato medaglie iridate e successi di prestigio. Già ad agosto la campionessa dell’est aveva ufficializzato il proprio impegno, ma probabilmente manca ancora qualche dettaglio per definire sponsor, tecnici e atlete: un nome che comunque appare legato a questo progetto, secondo quanto riporta cicloweb.it, è quello di Rossella Ratto, uno dei talenti più puri del nostro ciclismo.

A proposito di talenti puri: come è già noto da qualche settimana, Elisa Longo Borghini cambia casacca e approda alla Wiggle-Honda, dove troverà anche Giorgia Bronzini. Inoltre, dalla Hitec la francese Audrey Cordon segue la giovane piemontese, mentre il team sponsorizzato da Bradley Wiggins ufficializza anche Mara Abbott, vincitrice del Giro Rosa 2013, e la veloce belga Jolien D’Hoore, pur perdendo Linda Villumsen (Unitedhealthcare). Una squadra straniera che punta decisamente al salto di qualità è la Bigla: la formazione elvetica si è assicurata le firme di Annemiek Van Vleuten, Ashleigh Moolman, Shelley Olds e Doris Schweizer, le ultime due provenienti dall’esperienza in Italia rispettivamente con le maglie dell’Alè-Cipollini-Galassia e dell’Astana-BePink.

Su questi due team, al netto di tali uscite, non c’è ancora nulla di ufficiale, sebbene si vociferi la volontà di Vinokourov di rendere maggiormente “kazako” il team che ha recentemente conquistato il bronzo nella cronosquadre mondiale. Tra le poche ufficialità delle squadre della nostra penisola, va segnalato l’ingaggio della diciottenne varesina Martina Biolo, che passerà così tra le élite, alla Vaiano-Fondriest. Dovrebbe invece essere giunta al termine l’ineguagliabile carriera della Pantanina Fabiana Luperini.

foto: Facebook Simone Nespoli

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top