Magico Scarantino, è argento nel totale agli Europei! Bronzo nello slancio!

Mirco-Scarantino-Sollevamento-Pesi-Federazione-FIPE.jpg


Cuore, grinta, carattere. Gara dopo gara stiamo imparando a conoscere sempre più a fondo tutte le doti di Mirco Scarantino, uno dei prospetti più interessanti della pesistica italiana, oggi entrato nell’Elite continentale della disciplina ottenendo la medaglia d’argento nel totale ai Campionati Europei in corso di svolgimento a Tel Aviv, in Israele, nella categoria fino a 56 kg.

Il giovane nisseno, per l’ennesima volta, ha ritoccato i primati nazionali della categoria, già detenuti da lui. Nella prova di strappo è riuscito a sollevare ben 114 chilogrammi, sfiorando anche i 116 che gli sarebbero valsi la medaglia d’argento nella specialità, sfumata davvero per pochissimo. Nello slancio, invece, ha scatenato ancora una volta i cavalli, riuscendo anche a gestire una situazione difficile. Dopo una prima prova in controllo a 140, ha fallito il primo tentativo a 143. Tornato in pedana poco dopo, ha affrontato l’alzata faccia a faccia per sollevare una misura importantissima nell’economia della sua gara. Ce l’ha fatta. Come sempre, dandosi la carica prima di mettere le mani sul bilanciere, sbuffando ed esultando una volta ottenuta la misura che l’ha portato ad un totale di 257 chilogrammi

Appena 19enne, l’atleta delle Fiamme Oro ha dimostrato ancora una volta di che pasta è fatto, conquistando un argento, nel totale, e un bronzo, nello slancio, ai Campionati Europei nonostante fosse il secondo più giovane atleta in gara. Il futuro, considerando anche i miglioramenti che sta avendo di anno in anno, è sicuramente dalla sua parte. E noi non possiamo che iniziare a conoscerlo meglio, perchè probabilmente dovremo abituarci a vederlo nelle prime posizioni a lottare per le medaglie pesanti in ambito europeo e mondiale.

La gara è stata vinta dal rumeno Florin Croitoru, che ha messo una seria ipoteca sulla prima posizione sin dalla prova di strappo, quando è riuscito a sollevare ben 122 chilogrammi. Nello slancio gli sono bastati 137 chilogrammi per precedere Scarantino di due kg. Fosse entrata l’ultima alzata nello strappo, il nisseno probabilmente avrebbe conquistato l’oro.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

Foto: FIPE

Lascia un commento

scroll to top