Europei Basket 2013: Croazia-Italia, le pagelle

basket-gentile-italia-grecia-fibaeuropecom1.jpg

Se vinciamo con la Spagna è fatta, ma il clima da dentro o fuori potrebbe essere letale: con la Croazia gli azzurri hanno rimediato la seconda sconfitta consecutiva mostrando però anche segnali più che preoccupanti per il prosieguo del torneo.

Ecco le pagelle degli azzurri:

ARADORI 6: in doppia cifra anche oggi, troppi black out, ma il finale tutto cuore e grinta lo riscatta in parte.

GENTILE 5: il peggiore degli azzurri: inconcludente in attacco, troppo sofferente in difesa,  se avesse ripetuto la prova con la Slovenia probabilmente staremmo già festeggiando…

ROSSELLI 5: impegno e sacrificio in quei pochi minuti in campo, ma è evidente il differente tasso tecnico con gli altri.

VITALI n.e.

POETA n.e.

MELLI 6: un pochino meglio rispetto alle altre gare, ma con un reparto lunghi ridotto all’osso non si possono aspettare miracoli da lui.

BELINELLI 5: brillante nella prima fase, abulico ed assente nei momenti clou in questa seconda: il solito Beli che ancora non riesce a sfondare in azzurro. Lunedì ha l’ultima occasione per scrollarsi di dosso questa etichetta di eterno compiuto in azzurro.

DIENER 6: un ottimo primo tempo, una ripresa al di sotto della mediocrità: il play naturalizzato era al rientro vero e proprio dopo l’infortunio, ma ha pagato il calo generale nel terzo e quarto periodo.

CUSIN 6: Cuor di leone lotta sotto le plance ma ha il pesante fardello di aver fallito la palla del -2 a 1’40” dalla fine che avrebbe potuto cambiare le sorti del match e del nostro Europeo…

DATOME 8: il migliore come al solito: l’Italia si aggrappa a lui nei momenti di difficoltà e lui da vero capitano e neo rookie NBA non delude affatto: peccato solo per il risultato finale, questo Datome merita i quarti (e forse anche il podio ndr) tutta la vita

MAGRO n.e.

CINCIARINI 5,5: forse ci ha abituati troppo bene nella prima fase il Cincia, ma anche oggi dopo un buon inizio è calato alla distanza.

PIANIGIANI 5,5: non si era fenomeni prima, non si è brocchi adesso, però qualche rotazione ha fatto discutere: perchè Belinelli play con Poeta che non mette proprio piede in campo?

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Twitter @Giannoviello

Gianluigi.noviello@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top