Golf, Wales Open: scappa Uihlein, crolla Tadini

oa-logo-correlati.png

Peter Uihlein mette la freccia e sorpassa tutti nel terzo round del Wales Open, in corso di svolgimento al Celtic Manor (Par 71) di Newport. Lo statunitense, già vincitore del Madeira Islands Open, va in fuga stampando un 67 (-4) con cinque birdie, un eagle e tre bogey e a 18 buche dal termine guida a 206 (69 70 67, -7), con ben tre colpi di vantaggio sugli immediati inseguitori. Un vantaggio cospicuo, ma su un percorso del genere c’è ben poco da stare tranquilli.

Tutta francese la coppia appostata al secondo posto, con Thomas Levet (75 67 67) e Grégory Bourdy (67 72 70) a quota 209 (-4) e potenzialmente in grado di impensierire l’americano, così come lo spagnolo Rafa Cabrera-Bello (71 68 71) e l’olandese Joost Luiten (73 68 69), terzi con 210 (-3) insieme allo svedese Peter Hedblom (72 72 66). Probabilmente tagliati fuori da ogni discorso per la vittoria gli inglesi Graeme Storm e Matthew Nixon, il sudafricano Justin Walters, l’irlandese Damien McGrane e il finlandese Mikko Korhonen, settimi con 211 (-2).

Crollano i leader delle prime due giornate, Espen Kofstad e Liam Bond. Il norvegese ora è 23° (64 74 76, +1) dopo un giro in +5, mentre peggio è andata al gallese, che con un +7 di giornata cede di schianto e partirà dalla 31ma posizione (69 68 78, +2).

Alessandro Tadini, unico italiano rimasto in gara, non riesce a mantenere il ritmo dei primi 20 e scivola inesorabilmente in 49ma posizione (217 – 70 72 75, +4) per un round in +4, con due birdie, quattro bogey ed un doppio bogey. Sembra improbabile che il piemontese riesca a recuperare nell’ultimo giro, e le speranze di agguantare un premio importante in prospettiva Race to Dubai sembra svanire definitivamente.

 

daniele.pansardi@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top