Scherma: i convocati per i Giochi del Mediterraneo

podio-copia.jpg

E’ senza sosta il cammino della scherma, che per quest’anno mette in programma i Giochi del Mediterraneo come intermezzo fra i Campionati Europei e i Cmapionati mondiali. Due atleti per arma, per un totale di dodici componenti la delegazione. E la scelta di schierare a Mersin i pezzi da novanta.

Partiamo dal fioretto: verso la città turca partiranno Elisa di Francisca e Carolina Erba per la competizione femminile, Valerio Aspromonte e Giorgio Avola per la competizione maschile. Nomi importanti anche per la spada, dove accanto a Rossella Fiamingo troviamo Mara Navarria, al rientro dopo la maternità in un contesto comunque impegnativo e quindi ideale per testare le condizione dopo lo stop culminato con la nascita del primogenito Samuele. Enrico Garozzo e Paolo Pizzo sono invece stati scelti per la competizione maschile. Da ultimo la sciabola: agli straordinari sono costrette Irene Vecchi e Rossella Gregorio così come Enrico Berrè e Luigi Samele.

Nell’ultima edizione, quella del 2009 a Pescara, la scherma fu presente con un programma spurio, caratterizzato dall’assenza delle gare maschili di sciabola e fioretto: tuttavia il medagliere per gli azzurri fu molto ricco, con almeno un atleta a podio in ogni gara per un totale di sei medaglie equamente distribuite fra i tre metalli. A vincere le medaglie d’oro furono Nathalie Moellhausen nella spada femminile e Valentina Vezzali nel fioretto, una vittoria giunta regolando in finale Margherita Granbassi. Oltre alla triestina, una medaglia d’argento arrise anche a Matteo Tagliariol nella gara di spada, con Francesco Martinelli terzo. L’ultimo bronzo fu opera di Ilaria Bianco nella sciabola femminile.

Photo: Alessandro Gennari

Lascia un commento

Top