Show Player

Roland Garros 2013: l’analisi dei tabelloni. Urna benevola per gli azzurri.



Sono stati sorteggiati quest’oggi i tabelloni principali del secondo Slam dell’anno, il Roland Garros, che prenderà ufficialmente il via dalla giornata di domenica. Per una volta l’urna è stata benevola con i tennisti azzurri e l’esordio dei nostri migliori non sembra assolutamente proibitivo sia in campo maschile sia in quello femminile. Andiamo a vedere nel dettaglio e gli accoppiamenti precisi anche delle principali teste di serie.

Tra gli uomini il primo dato che spicca è l’eventuale semifinale tra Novak Djokovic e Rafa Nadal e quindi niente replica della finale dello scorso anno. Il numero uno al mondo fa il suo esordio con il belga Goffin, ma già al terzo turno deve stare attento al possibile scontro con il bulgaro Dimitrov, che lo ha già sorpreso in quel di Madrid. Mentre il maiorchino, testa di serie n°3 del torneo, farà il suo ingresso nel torneo sfidando il tedesco Brands e anche lui non dovrà sottovalutare l’avversario del terzo turno, perchè potrebbe essere il nostro Fabio Fognini, anche se l’ultimo precedente di Roma non lascia molte speranze all’azzurro.
Ricordando che Andy Murray ha rinunciato per i problemi all’anca, il numero due del seeding diventa Roger Federer, che aspetta un qualificato. Nella stessa parte dello svizzero ci sono molti outsider come Ferrer (4), Tsonga (6) e Berdych (5), quest’ultimo protagonista di uno dei match più attesi del primo turno con il padrone di casa Gael Monfils.

Loading...
Loading...

In casa Italia abbiamo già accennato di Fabio Fognini, che potrebbe realmente raggiungere il terzo turno a Parigi, visto che troverà sulla sua strada prima un qualificato e poi eventualmente il ceco Lucas Rasol. La miglior testa di serie azzurra è Andreas Seppi(20), che fa il suo esordio con l’argentino Leonardo Mayer e l’occasione potrebbe anche essere ghiotta per l’altoatesino di replicare l’ottavo dello scorso anno, visto che l’avversario del terzo turno sarà lo spagnolo Almagro.
Invece Paolo Lorenzi e Simone Bolelli cominciano la loro avventura affrontando rispettivamente il tedesco Kamke e l’asiatico Lu, quindi ottime chance di passare il primo turno.

 

Tra le donne Serena Williams sembra avere la strada già spianata verso la finale, perchè non ci sarà nessun scontro in semifinale contro le dirette avversarie, Sharapova e Azarenka. La numero uno del mondo inizia il suo torneo affrontando la georgiana Anna Tatishvili e il primo vero pericolo potrebbe arrivare agli ottavi quando potrebbe incontrare, almeno noi lo speriamo, la nostra Roberta Vinci.
Invece la bella Maria trova la Hsieh immediatamente e poi non deve sottovalutare le avversarie dei turni successivi, soprattutto l’eventuale terzo turno con Stephens o Cibulkova. Invece l’Azarenka ha pescato la russa Elena Vesnina e poi non smebra avere grandi rivali in vista dei quarti di finale, dove potrebbe incontrare la cinese Na Li.

Nella stessa parte di tabellone della bielorussa sono inserite Francesca Schiavone e Flavia Pennetta, che potrebbero trovarsi contro nel secondo turno, ma devono prima superare rispettivamente la slovacca Czink e la belga Flipkens (21).
Molto bello il cammino che si prospetta davanti a Sara Errani (esordio con la Rus), perchè nonostante sia difficile ripetere la finale dello scorso anno, visto che la troverebbe Serena in semifinale, ma può tranquillamente raggiungere un posto tra le prime quattro, perchè l’eventuale quarto con la Radwanska è difficile ma non impossibile vista anche la scarsa condizione della polacca. Dell’amica e collega di doppio Roberta Vinci abbiamo già detto e la pugliese fa il suo esordio con la francese Foretz; mentre per Camila Giorgi impegno ostico con la cinese Peng.

 

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto tratta da pronosticicalcioscommesse.com

Loading...

Lascia un commento

scroll to top