Pallanuoto, A1: top&flop del campionato

Eleggiamo i migliori e i peggiori del campionato di pallanuoto maschile.

Top

Ferla Pro Recco: si riconferma per l’ottavo anno consecutivo come la squadra più forte d’Italia. Dopo una finale interamente dominata arriva il ventisettesimo titolo per la Pro Recco. Non ci sono più aggettivi per descrivere la squadra ligure, una rosa devastante, da fare invidia a qualsiasi altra compagine al mondo, lo si nota anche dai ben nove giocatori convocati in nazionale da Sandro Campagna; in più c’è anche quel Norbert Madaras, fenomeno ungherese, che è tornato a farla da padrone con il suo mancino.

AN Brescia: la squadra di coach Sandro Bovo dimostra una volta di più di essere la seconda squadra in Italia, tentando anche l’attacco alla Pro Recco. Forse con un arbitraggio migliore in gara 1 la storia sarebbe stata diversa… Intanto però i bresciani possono accontentarsi di un ottimo secondo posto e del dominio della regular season.

Yamamay Acquachiara & RN Florentia: in attesa della finale per il terzo e quarto posto che si giocherà mercoledì (gara 1 andata all’Acquachiara, invece gara 2 alla Florentia),  possiamo dire che queste due sono le vere squadre rivelazioni del campionato 2012/2013. Per l’Acquachiara una forma in crescendo, partendo dalla regular season e arrivando fino alla semifinale scudetto, invece per la Florentia un campionato molto regolare e una scottante delusione nella finale di Euro Cup. Certo che la qualificazione alla Champions League cambierebbe e non di poco un’annata intera…

CN Posillipo: sono due le posizioni perse rispetto al campionato 2011/2012, passati dal terzo al quinto posto. La finalina con il Savona è andata però allo stesso modo: un 2-0 schiacciante. Per i campani l’anno prossimo si apriranno le porte della Euro Cup.

Valerio Rizzo: l’unico a salvarsi della sua Carisa Savona, l’ultimo ad arrendersi. Sebbene abbia avuto un leggero calo nei playoff, Rizzo è riuscito a mantenere il titolo di cannoniere e a far arrivare, con le sue reti, fino al sesto posto il Savona.

Flop

Carisa Savona: dopo l’inizio di stagione sembrava candidarsi per la lotta scudetto, invece con l’andare delle giornate si è dimostrata la delusione più grande di questo campionato. Il solo Valerio Rizzo è riuscito a portare avanti i liguri che si sono dovuti accontentare del sesto posto, quindi senza competizioni europee.

Ortigia: se per il Camogli, ultimo con un solo punto, ci può essere la piccola scusante di squadra più giovane del campionato, per i siciliani non troviamo nessun pretesto per discolparli dalla retrocessione. Brutta stagione, conclusa nel peggiore dei modi, per loro il prossimo anno ci sarà l’A2.

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
AN Brescia Pro Recco

ultimo aggiornamento: 20-05-2013


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pallamano: Michele Skatar secondo con il suo Nantes in EHF Cup

Calcio: il pagellone della Serie A 2012-2013