Volley maschile, sesta giornata: occhio a Trento-Latina

oa-logo-correlati.png

Dopo il recupero di ieri con la vittoria di Trento su Perugia, è già tempo di tuffarsi nella sesta giornata del campionato di serie A1. Il girone d’andata è giunto al giro di boa.

 

La Lube Banca Marche Macerata sta viaggiando a gonfie vele e, dopo aver asfaltato Latina, è sola in testa alla classifica a punteggio pieno e con ben quattro punti di margine sull’immediata inseguitrice. I campioni d’Italia tornano al Pala Fontescodella e ospitano la Sir Safety Perugia: gli uomini di Giuliani iniziano un periodo (verosimilmente di circa tre mesi) che li vedrà senza Kovar e senza Savani. Se con l’Andreoli si era andati avanti sull’onda dell’entusiasmo vivendo l’importanza di uno scontro al vertice, ora misureremo se i marchigiani riusciranno a rimanere concentrati in un match contro un’avversaria di media classifica (anche se gli umbri hanno ben iniziato con tre vittorie). Per gli umbri l’obiettivo è quello di crescere nella seconda partita consecutiva giocata contro una favorita per lo scudetto; certo se riuscissero a tirarla al tie-break sarebbe fondamentale, anche per la scaramanzia, visto che sono riusciti a portarsi a casa i due precedenti quinti set disputati.

 

L’Itas Diatec Trentino deve rispondere da lontano. Proprio dal campo di Latina. I ragazzi di Silvano Prandi sono usciti ridimensionati dall’ultimo weekend e sono agguerriti e motivati a risollevarsi subito, anche perché perdere l’imbattibilità non fa mai piacere. Juantorena e compagni stanno cercando di risalire posizioni per presentarsi poi al big match contro Macerata con la possibilità di tentare l’aggancio. Verosimilmente sarà decisiva la fase di attacco con particolare attenzione a muro: se Raphael dovesse riuscire a smarcare i suoi attaccanti, allora per i laziali si farà incredibilmente dura e serviranno difese fuori dal normale.

 

L’altroclou di giornata è a Cuneo dove la Bre Banca Lannutti ospita la Copra Elior Piacenza. Quelle che alla vigilia erano dichiarate come le outsider nella lotta al titolo finalmente si scontrano. I piemontesi vengono da due ko consecutivi che hanno sicuramente ridimensionato le loro ambizioni iniziali e ora sono costretti a reagire: un’altra caduta metterebbe davvero a rischio la stabilità di un ambiente che ha molte aspettative per questa stagione. Piacenza ha invece rialzato il capo nell’ultima uscita ma sarebbe sbagliato affermare che si sono rimessi in carreggiata. È una formazione che deve ancora perfezionare parecchi meccanismi e soprattutto resettare la propria testa e convincere di poter fare molte cose. E bene (anche senza Simon la cui telenovela prosegue). Chi uscirà con la vittoria in tasca farà un decisivo passo in avanti: in tutti i sensi.

 

C’è invece una squadra che pochi considerano. Ma che sta strabiliando, domenica dopo domenica. Ora è al secondo posto. È una magica Tonno Callipo Vibo Valentia che ogni volta pare sempre più in forma e sempre più convinta dei pronti mezzi. Per chi ha preso lo scalpo dei campioni del Mondo, quello di Piacenza, messo in difficoltà Cuneo non dovrebbe essere più di tanto difficile battere a domicilio Castellana Grotte, ancora a digiuno di vittorie in questo avvio di campionato.

 

Completano il calendario Altotevere San Giustino-Marmi Lanza Verona e il derby tra Casa Modena e CMC Ravenna, con i romagnoli ancora al palo e che cercano un’affermazione di prestigio per sbloccarsi.

 

Di seguito il dettaglio degli incontri con i rispettivi orari:

Sabato 10 novembre:

17.30 (diretta RaiSport1)        Andreoli Latina – Itas Diatec Trentino

Domenica 11 novembre:

17.30 (diretta RaiSport1)        Bre Banca Lannutti Cuneo – Copra Elior Piacenza

18.00                                      Altotevere San Giustino – Marmi Lanza Verona

18.00                                      BCC-NEP Castellana Grotte – Tonno Callipo Vibo Valentia

18.00                                      Casa Modena – CMC Ravenna

18.00                                      Lube Banca Marche Macerata – Sir Safety Perugia

 

stefano.villa@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top