<i>Europa Tricolore</i>: Pellè, doppietta da applausi in Olanda

oa-logo-correlati.png

Come ogni settimana, ritorna la speciale rubrica dedicata alle prestazioni degli italiani impegnati nei più importanti campionati europei.

Dopo un avvio super, non passa un bel periodo il Chelsea di Roberto Di Matteo in Premier League, al quale manca il successo da ormai tre giornate. A Stamford Bridge, infatti, termina 1-1 la sfida contro il Liverpool, con United e City che scavalcano i Blues in classifica. Sorride dunque Roberto Mancini, che seppur privo di Mario Balotelli vince in rimonta contro il Tottenham nel finale e rimane nelle posizioni di vertice dopo le delusioni europee. 3-3 per l’Arsenal di Vito Mannone, incolpevole nelle marcature del Fulham, mentre cade in casa il Newcastle di Davide Santon, superato di misura dal West Ham. L’ex interista, tuttavia, si consola con il ritorno in nazionale un anno e mezzo dopo l’ultima chiamata di Cesare Prandelli. Nelle leghe inferiori, continua a vele spiegate la marcia di Watford e Swindon Town. Gli uomini di Gianfranco Zola, che schiera Marco Cassetti ma lascia la punta Fernando Forestieri in panchina, si impongono per 6-1 a Leeds, mentre Paolo Di Canio mantiene la vetta del campionato espugnano 2-0 il campo del Walsall.

Pareggia il Psg di Carlo Ancelotti sul campo del Montpellier. Sirigu e compagni, che recriminano contro un arbitraggio negativo, impattano 1-1 e rimangono a quota 23 punti in graduatoria, alla pari del Marsiglia che però deve recuperare una partita. Dopo un avvio stellare, non sta trovando la giusta continuità Marco Verratti, ammonito e sostituito ad inizio ripresa. Riprende la propria marcia verso la promozione nella massima serie, invece, il Monaco di Claudio Ranieri, che torna al successo per 2-0 contro l’Auxerre.

Le reti, però, arrivano sempre dall’Olanda. E’ il solito Graziano Pellè, infatti, a lanciare il Feyenoord alla vittoria per 5-2 contro il Roda, siglando una doppietta ad inizio match che spiana la strada al proprio club. Un po’ di Italia sorride anche al freddo del Mar Baltico, in Estonia, con Graziano Quinteri che firma una tripletta nel 5-1 del suo Nomme Kalju sul Tartu Tammeka. Incolori le prestazioni in Liga di Antonio Floro Flores (con il Granada che espugna di misura il campo del Betis Siviglia) e Samuele Longo, sconfitto in casa 3-0 dall’Osasuna, mentre in Russia lo Zenit San Pietroburgo di Luciano Spalletti esulta al 92′ per 2-1 ma perde Domenico Criscito per infortunio. Ok anche Salvatore Bocchetti, tranquillo nel 2-0 del Rubin Kazan contro il Kryliya Sove. Dario Bonetti, infine, non è più il tecnico della Dinamo Bucarest: l’ex difensore della Juventus è stato esonerato ieri dalla dirigenza del club rumeno.

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

Foto da: fr12.nl

Lascia un commento

scroll to top