Golf, European Tour 2017. FANTASTICO Edoardo Molinari! Che trionfo al Trophée Hassan II! Paul Dunne sconfitto al playoff

Edoardo-Molinari-Golf-Twitter-European-Tour.jpg

Suona l’inno di Mameli al Trophée Hassan II, torneo inserito nel circuito dell’European Tour 2017. Edoardo Molinari ha conquistato il trofeo, suggellando una giornata fantastica sul percorso par 73 del Royal Golf Dar Es Salam di Rabat e superando al playoff l’irlandese Paul Dunne dopo un quarto round da fenomeno assoluto. Il maggiore tra i fratelli Molinari ha rispolverato le giocate che lo avevano proiettato ai vertici internazionali sette anni fa e ha sfoderato colpi da autentico fuoriclasse, rimontando cinque posizioni ed issandosi in vetta a pari merito con l’irlandese prima di superarlo al termine di uno spareggio al cardiopalma.

L’azzurro è partito con due bogey alla 1 e alla 4, intervallati da due birdie alla 2 e alla 3, ma ha fatto la differenza nella seconda metà del round, mettendo a segno un birdie alla 11 e un eagle alla 12, che lo hanno innalzato nella scia dei primi. Un bogey alla 16 sembrava aver vanificato la sua rincorsa, ma Molinari non si è perso d’animo e con un birdie alla 17 e soprattutto uno sbalorditivo eagle alla 18 ha conquistato la vetta della leaderboard, raggiunto soltanto da Dunne, autore di un birdie all’ultima buca che lo ha proiettato al comando a pari merito con l’italiano con 9 colpi sotto il par.

Il playoff alla buca 18 è stato costellato di errori, ma il putt di Dodo ha sparigliato le carte, consentendogli di impattare sul par a fronte del bogey del suo avversario, costretto pertanto a cedergli lo scettro. Molinari torna pertanto a vincere nel circuito dell’European Tour quasi sette anni dopo l’ultimo successo, avvenuto il 29 agosto 2010 in occasione del Johnnie Walker Championship in Scozia. Il 36enne torinese emula così il fratello, anch’egli tornato ai fasti del passato grazie alla vittoria a settembre nell’Open d’Italia e conferma una tradizione di famiglia che sta facendo la fortuna del golf italiano.

Sul terzo gradino del podio si è piazzato l’inglese Paul Waring, a lungo protagonista sul field marocchino, ma costretto a capitolare dopo aver fallito il putt del potenziale birdie alla 18 e rimasto ad una lunghezza di distacco dai primi due della classifica. Ottimo anche il weekend di Renato Paratore, che tuttavia si è sciolto nell’ultimo round, chiuso con due colpi sopra il par, ed è scivolato in ottava posizione a pari merito con altri quattro atleti. Soltanto 48°, infine, Matteo Manassero, che ha chiuso il torneo con 2 colpi sopra il par, dopo aver fatto ben sperare fino a metà gara. Ma i riflettori oggi sono tutti per Dodo Molinari, tornato protagonista dopo un lungo digiuno di vittorie e capace nuovamente di competere ad alti livelli sul circuito internazionale.

mauro.deriso@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter European Tour

Lascia un commento

Top