Moto GP, Valentino Rossi: “Mi è dispiaciuto di più perdere lo scorso Mondiale che questo”

Valentino-Rossi-Marco-Fattori.jpg

La delusione per la gara di Valencia del 2015 e di quel Mondiale perso proprio all’ultima GP resta ancora una ferita aperta nel cuore di Valentino Rossi. Il campione pesarese è stato ospite oggi della trasmissione radiofonica “Deejay Chiama Italia” e alla domanda di Linus (conduttore insieme a Nicola Savino) se gli è dispiaciuto non vincere quest’anno, Valentino è tornato immediatamente sullo scorso: “Non vincere questo Mondiale mi è dispiaciuto, ma sinceramente mi è dispiaciuto di più non vincere quello dell’anno scorso. Quest’anno sono stato un po’ sfortunato, ho sofferto delle scorie dell’anno passato che sono state molto difficili da digerire e ancora non ce l’ho fatta del tutto. E’ stata difficile fino alla prima vittoria di Jerez”.

Il nove volte iridato ha risposto anche sul suo attuale stato di forma, sarà protagonista del Monza Rally Show: “Sto bene, sono piuttosto in forma, anche se sono un po’ stanco per una stagione molto lunga. La stagione è molto lunga, ma è meglio che non ci lamentiamo perchè la Formula 1 lo è ancora di più. Quest’anno ci hanno fatto andare anche in Malesia per un extra test, anche perchè li è sempre bello e quindi è stato un test significativo“.

Valentino è tornato anche sulla rottura del motore al Mugello, quando era in testa in solitaria: “È stato il crocevia del campionato – ha detto Rossi – se non si fosse rotto sarei stato in lotta. E quando sei in lotta è diverso. Quando sei a 30 punti è facile, ma quando sei a 5 anche per l’altro diventa tutto più difficile”

Infine a Rossi è stato chiesto del rapporto con i piloti della sua scuderia e se c’è qualcuno anche che lo consiglia durante i GP: “Lavoro tanto con mio fratello e soprattutto con Andrea Migno, che è uno di quelli che assorbe di più e segue maggiormente i miei consigli. Anche a me fanno tanti suggerimenti da Uccio ad altri del box, ma soprattutto per la guida in pista in questa stagione mi ha seguito Luca Cadalora ed io mi fido ciecamente di lui. Il mio modo di guidare, soprattutto da quando sono tornato in Yamaha è cambiato molto”.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTO di Marco Fattori

andrea.ziglio@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top