Volley, SuperLega – Sesta giornata: Trento batte Perugia nel big match! Civitanova lascia un punto a Padova, in vetta con Modena

Trento-volley-2016.jpg

Al termine della sesta giornata la SuperLega ha due capoliste. Civitanova vince soltanto al tie-break contro Padova e si fa così agganciare in vetta da Modena che ieri sera si era sbarazzata di Vibo Valentia con un netto 3-0. Il clou era però il big match tra Trento e Perugia, il primo scontro diretto stagionale per il massimo campionato italiano di volley maschile: i vicecampioni d’Europa si impongono per 3-1 e si portano a tre punti dalla coppia di testa ma con una partita ancora da recuperare mentre gli umbri perdono per la prima volta in campionato e scivolano a quattro lunghezze dal primo posto.

Verona sarà impegnata in serata contro Sora e avrà l’occasione per rimanere nel gruppone di testa. Alle 20.30 anche le altre due partite che completeranno il turno. Questo il quadro della situazione quando siamo già a metà del girone d’andata, ma ora il dettaglio delle tre partite giocate nel pomeriggio ricordando che si tornerà in campo martedì 1° novembre sfruttando il giorno festivo infrasettimanale.

 

Trento conferma la propria imbattibilità nonostante un tour de force micidiale con le cinque partite del Mondiale, il ritorno dal Brasile, il recupero contro Latina e il big match di oggi. Davanti al proprio fedelissimo pubblico, i dolomitici hanno sofferto la verve di una scatenata Perugia per un set e mezzo poi alla lunga hanno trovato la quadra del gioco e sono riusciti a infliggere il primo dispiacere stagionale ai ragazzi di Kovac che sono ancora lontani dalla condizione tipo.

Dopo aver lasciato punti importanti contro Ravenna e soprattutto Vibo Valentia, i Block Devils devono alzare bandiera bianca facendo capire che per il momento non bastano i grandi nomi per dominare il campionato. Ancora una volta il grande cuore e l’unità di Trento sono riusciti a fare la differenza. A far uscire i vicecampioni d’Europa dalle difficoltà d’inizio partita ci ha pensato un superlativo Simone Giannelli che con la sua encomiabile regia è riuscito a trascinare un devastante Nelli, giovane opposto schierato ancora titolare da Lorenzetti che lo ha nuovamente preferito a Stokr.

Gabriele ha sostanzialmente pareggiato in termini numerici il duello con Ivan Zaytsev (17 punti contro 18) ma questa volta lo Zar non è bastato a trascinare i compagni: questa sera patron Sirci tuonerà parecchia e la vigilia dell’altro big match contro Modena sarà tutt’altro che serena. L’opposto della nostra Nazionale a tratti ha spinto parecchio, ha creduto nella rimonta ma si è dovuto fermare sul più bello. Da annotare anche i 14 punti del centrale Podrascanin (3 muri) e le 17 marcature dello schiacciatore Aaron Russell (17) segno della buona regia di De Cecco che però oggi è stato surclassato dallo splendido Giannelli che ha potuto contare anche su un buon Pippo Lanza (12) e su Urnaut (11).

 

Civitanova ha invece dovuto sfoderare tutta la sua classe per rimontare l’arrembante Padova e avere la meglio al tie-break al temine di una battaglia inattesa alla vigilia. All’Eurosuole Forum, invece, i veneti dimostrano di avere la caratura giusta per lottare anche contro le big e, dopo aver conquistato un punto contro Trento, si replicano anche sul campo di una delle grandi favorite per lo scudetto.

È stato risolutore l’ingresso in campo di Klemen Cebulj che ha svoltato la partita nel quarto dopo. Quando i ragazzi di Blengini si trovavano sotto per 1-2 lo sloveno, subentrato a Kaliberda, ha supportato al meglio uno stratosferico Juantorena che nonostante i problemi fisici ha giocato alla grande (16 punti). Top scorer l’opposto Sokolov (19 punti) capace di fare meglio di Maar (16) e Giannotti (14).

La Lube conserva il primo posto in classifica ma si fa raggiungere da Modena, Padova è settima ma ora si è lasciata alle spalle tutti gli incontri con le grandi e potrà proseguire con serenità la propria rincorsa verso i playoff.

 

L’acciaccata Monza, nonostante l’assenza per squalifica del palleggiatore titolare Jovovic e l’infortunio degli opposti Hirsch e Raic, è riuscita a vincere nettamente contro la derelitta Latina incappata nella sesta sconfitta consecutiva. I brianzoli si tengono saldamente il sesto posto in classifica, riscattano il brutto scivolone di Sora e si rilanciano mentre per Fei e compagni è notte buia: ultimo posto in classifica, ancora a secco di vittorie.

 

Di seguito tutti i risultati dettagliati della sesta giornata di SuperLega e la nuova classifica generale del massimo campionato italiano di volley maschile:

Azimut Modena vs Tonno Callipo Vibo Valentia         3-0 (25-22; 25-21; 25-18)

Cucine Lube Civitanova vs Kioene Padova           3-2 (22-25; 25-20; 15-25; 25-14; 15-8)

Diatec Trentino vs Sir Safety Conad Perugia          3-1 (18-25; 25-21; 25-19; 25-21)

Gi Group Monza vs Top Volley Latina            3-0 (25-20; 25-21; 25-22)

Calzedonia Verona vs Biosì Indexa Sora          ore 20.30

Exprivia Molfetta vs Bunge Ravenna           ore 20.30

LPR Piacenza vs Revivre Milano           ore 20.30

 

# SQUADRA PUNTI PARTITE GIOCATE PARTITE VINTE
1. Modena 17 6 6
2. Civitanova 17 6 6
3. Trento 14 5 5
4. Perugia 13 6 5
5. Verona 12 5 4
6. Monza 10 6 3
7. Padova 8 6 2
8. Piacenza 4 4 2
9. Ravenna 4 5 1
10. Molfetta 4 5 1
11. Milano 4 5 1
12. Vibo Valentia 3 6 1
13. Sora 3 5 1
14. Latina 1 6 0

 

Lascia un commento

Top