Calcio, qualificazioni Mondiali 2018 – Ventura: “Se vogliamo possiamo essere protagonisti”

Ventura-libera.jpg

E’ un Giampiero Ventura che non lascia trasparire emozioni quello intervistato da RaiSport subito dopo l’1-1 maturato a Torino tra la sua Italia e la Spagna. Sulla gara il ct dice: “Abbiamo pagato un po’ di tensione in alcuni giocatori, perché ogni volta che conquistavamo palla nel primo tempo dopo due secondi la cedevamo. Ci voleva un pizzico di personalità in più. Poi ci siamo tolti qualche ansia, siamo andati nell’uno contro uno e per poco, dopo aver pareggiato, non abbiamo vinto. Il loro possesso palla era previsto, ma il gol è nato per caso e Buffon non ha fatto altre parate. I giocatori hanno dato grandi risposte, è stata una partita importante“.

Graziano Pellè, sostituito, non ha dato la mano all’ex allenatore del Torino. Al contrario i due attaccanti partiti dalla panchina, Ciro Immobile e Andrea Belotti, hanno cambiato la gara: “Ci sono 48 ore alla prossima partita, si fa fatica a recuperare pienamente: dovevamo gestire i giocatori e lo sapevamo“, le sue parole.

La Spagna a detta di tutti è stata sempre data per favorita – ha concluso con ottimismo Ventura – ma credo che la partita di stasera ci ha detto tante cose: se vogliamo possiamo essere protagonisti, dobbiamo andare un passo alla volta ma questo risultato va benissimo per il futuro“.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace alla pagina “La storia dell’Italia nelle fasi finali di Mondiali ed Europei

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Lascia un commento

Top