Liegi-Bastogne-Liegi 2016: gli outsiders. Lampre e AG2R possono far saltare il banco

1466251_10152083814483247_8539684031336990221_n.jpg

Domenica, con partenza da Liegi ed arrivo ad Ans dopo oltre 250 chilometri e tantissime cotes, va in scena la decana delle classiche: la Liegi-Bastogne-Liegi. Ci attende il solito spettacolo, con tantissima incertezza fino agli ultimi cento metri. Grande favorito non può che essere Alejandro Valverde, che dovrà tener d’occhio soprattutto la coppia Etixx formata da Martin e Alaphilippe. Oggi andiamo a vedere i possibili outsiders.

L’unica compagine azzurra in gara, la Lampre-Merida, potrebbe essere protagonista. A disposizione due uomini apparsi davvero in formissima nelle prime due tappe delle Ardenne, Amstel Gold Race e Freccia Vallone. Diego Ulissi non è ancora riuscito a dimostrare tutto il suo potenziale in una classica monumento, questa sembra essere l’occasione perfetta: dovrà arrivare alla volata finale assieme a Valverde, provando poi a sorprendere lo spagnolo. Può invece attaccare da lontano il portoghese Alberto Rui Costa, campione del mondo a Firenze nel 2013: l’anno scorso si piazzò quarto, dimostrando di avere la gamba giusta per questo tipo di classiche.

Anche l’AG2R può disporre di una coppia davvero pericolosa per i big. Domenico Pozzovivo due anni fa è andato vicinissimo a trionfare ad Ans, venendo ripreso proprio nei pressi dell’ultimo chilometro. Gli strappi belgi sembrano essere ideali per il lucano. Anche Romain Bardet è molto agile e può scattare sulle cotes: nel 2015 ha dimostrato di star bene su queste ascese, chiudendo sesto in volata. Entrambi sono al Giro del Trentino e stanno mettendo in mostra un’ottima gamba.

Non male lo schieramento della Tinkoff: assenti le due punte Sagan e Contador, proveranno a muoversi Roman Kreuziger (quinto nel 2015), Michael Valgren (secondo all’Amstel di domenica) e Robert Kiserlovski. Da capire infine la condizione di Simon Gerrans e Joaquim Rodriguez: entrambi potrebbero vincere ad Ans (il primo ci è già riucito), ma non sembrano essere al top della condizione.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Pagina FB Giro d’Italia

Lascia un commento

Top