Giro d’Italia 2016: i favoriti. Nibali sfida Valverde e Landa


Sono tre i grandi favoriti per la conquista della maglia rosa in vista del prossimo Giro d’Italia che prenderà il via il prossimo sei maggio da Apeldoorn, in Olanda. Vincenzo Nibali è alla ricerca del bis nella corsa rosa, Alejandro Valverde vuole arricchire ulteriormente il proprio palmares mentre Mikel Landa, lasciata l’Astana per il Team Sky, vuole diventare grande definitivamente.

Dei tre, Nibali è l’unico ad aver già vinto il Giro. Un cavalcata trionfale nel 2013, quando è sbocciato definitivamente il talento del siciliano un anno prima di tentare l’assalto – vincente – al Tour de France. Quest’anno, complici anche le Olimpiadi, Nibali ha deciso di tornare alla corsa che l’aveva lanciato nel 2010 quando, da gregario di Ivan Basso, chiuse sul terzo gradino del podio.

L’avvicinamento alla corsa non è stato ideale, o quantomeno così sembra. Il Giro del Trentino e la Liegi, ultime corse cui ha partecipato, hanno restituito un Nibali scarico e lontanissimo dal livello dei migliori. Prestazioni decisamente insufficienti, forse con i carichi di lavoro svolti in altura ancora da smaltire. Paolo Slongo, il preparatore dell’Astana, non sembra preoccupato ma il rischio di vedere una fotocopia del Tour dello scorso anno, con Vincenzo che ha trovato la condizione solo nelle ultime tappe, è reale.

Il percorso non può che essere adatto all’azzurro, un corridore che non ha veri punti deboli nei grandi giri. Quando è in condizione vola in salita quanto a cronometro: le sue doti di discesista (che potrebbero rivelarsi fondamentali dato il percorso del Giro) sono rinomate ed è difficile trovarlo impreparato nelle tappe mosse dove, anzi, potrebbe guadagnare terreno su tutti gli avversari, meno avvezzi a certi meccanismi. Altro punto di forza la squadra, completa e compatta sopratutto in salita.

CLICCA PAGINA 2 PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

Foto: Pier Colombo

Lascia un commento

Top