Ginnastica, Serie A – L’artistica fa l’amore con Roma. Brixia troppo forte, azzurre tra spunti positivi ed errori

12921929_1696792380559512_1766405062_o.jpg

Cambiano gli scenari, la ginnastica fa l’amore con il pubblico, l’artistica viene abbracciata da 10000 persone al PalaLottomatica, la Polvere di Magnesio trova ampio respiro a Roma, la Capitale fa da cornice alla terza tappa della Serie A 2016 ginnastica.

Belle parole, grande spot per l’intero movimento (e magari anche per le Olimpiadi 2024), ma tecnicamente la musica non cambia mai. La Brixia Brescia è troppo forte per l’intera concorrenza, come già dimostrato a Rimini e ad Ancona. Pur senza le sue big (out Ferrari; Ferrari, Rizzelli e Busato con un solo esercizio a testa) le Campionesse d’Italia non hanno avuto alcun problema a dominare, rispettando il pronostico della vigilia che le vedeva vincitrici visto anche l’assenza di Carlotta Ferlito per la Gal Lissone e Tea Ugrin a metà servizio per l’Artistica 81 Trieste.

Con questo successo la Leonessa ha messo in tasca il 14esimo scudetto della sua storia, tricolore da confermare sul body per il terzo anno consecutivo nel corso dell’ultima tappa di Torino dove basterà un ottavo posto per festeggiare matematicamente il titolo.

 

Tra gli aspetti positivi del pomeriggio vanno annotati i nuovi esercizi alle parallele di Erika Fasana e Martina Rizzelli (addirittura 6.3 la nota di partenza), il solito super doppio avvitamento al volteggio di Sofia Busato. Nel giro di un mese, però, bisognerà recuperare al meglio tutte le big perché Europei e Olimpiadi si avvicinano in maniera inesorabile.

Ritroviamo Giorgia Campana al top della forma, convincente nel giro completo. Purtroppo pesano le cadute di Elisa Meneghini (ancora dal teso avvitato alla trave e poi dalle parallele) e di Enus Mariani (due dagli staggi, brava a riscattarsi sui 10cm). Gara di sostanza per Lara Mori, prestazione di lusso per Arianna Rocca.

Italia ancora in rodaggio con la speranza di vederla in crescita già a partire dalla tappa di Torino e negli appuntamenti successivi. Prima della prova del PalaVela appuntamento con il Test Event in programma domenica 17 aprile a Rio de Janeiro: Italia già qualificata alle Olimpiadi 2016, due atlete parteciperanno per fare esperienza e testare gli attrezzi.

 

Si apre una bella lotta per il secondo posto tra Trieste, Gal Lissone e Giglio Montevarchi (tre squadre in due punti), tutte e quarte sono già praticamente certe della qualificazione alla Golden League.

In coda in giochi sembrano ormai essere fatti: la Casellina saluta la massima Serie, Gymnasium Treviso e Fratellanza Savonese con più di un piede in Serie A2. Probabilmente dodici squadre sono troppe, ma lo si sta dicendo da due anni.

 

(foto Giorgia Urbani)

 

Articoli correlati:

Serie A – La Brixia trionfa davanti ai 10mila di Roma: scudetto ipotecato! Bomba Busato, Campana migliore, applausi Rizzelli e Fasana sugli staggi

Serie A – Le pagelle della tappa di Roma: Campana la migliore, Busato spicca, staggi difficili di Rizzelli/Fasana

Serie A – L’artistica fa l’amore con Roma. Brixia troppo forte, azzurre tra cose positive ed errori

Serie A – Tutti i podi individuali di giornata a Roma: le migliori sono state…

Serie A – FOTO: PalaLottomatica in festa, 10000 persone a Roma: che spot per l’artistica!

Lascia un commento

Top