Tuffi grandi altezze, Coppa del Mondo 2016: Hunt padrone incontrastato! Grande De Rose: 9°

Gary-Hunt-2-tuffi-grandi-altezze-foto-facebook-fina-deepbluemedia-.jpg

L’ennesima volta di Gary Hunt, la prima di Alessandro De Rose. C’era attesa in casa azzurra per l’esordio stagionale del tuffatore dalla grandi altezze cosentino e le aspettative non sono state deluse. Dopo un inverno di duri allenamenti, ha ottenuto il miglior risultato della carriera, entrando per la prima volta tra i migliori dieci in una manifestazione Fina grazie al nono posto nella Coppa del Mondo appena terminata ad Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti).

Una scalata eccezionale quella dell’italiano, un motivo d’orgoglio extra per la sua regione – e la sua scuola tuffi d’inizio carriera – dopo la qualificazione di Giovanni Tocci alle Olimpiadi. 17° dopo le prime due rotazioni di sabato con un errore nel primo obbligatorio, De Rose ha iniziato nel terzo round la sua rimonta. L’avvitamento avanti da 5.3 di coefficiente gli è valso 132.50 punti parziali (due 8.5 e un 8) e in un colpo solo si è ritrovato decimo, qualificato per la semifinale a 18.

Alessandro De Rose - tuffi grandi altezze - foto fin

“E’ come volare”, ha detto in passato Alessandro De Rose (foto Fin/DeepBlueMedia)

La forma d’oro è continuata e, con un altro avvitamento avanti, questa volta un altro obbligatorio che è andato a buon fine, il calabrese si è confermato in decima piazza entrando tra i migliori dodici della finale. In cui è salito di un’ulteriore posizione grazie a una verticale da 122.20. Il bottino conclusivo è come una vittoria: i 503.20 punti odierni possono proiettare De Rose in una dimensione superiore. Del resto, come già si diceva durante i Mondiali di Kazan in cui aveva mostrato una costante crescita rispetto al passato diventando anche star mediatica, è tra i più giovani al via e potrà solo scalare la classifica. L’ha fatto oggi.

Sul podio, di fianco all’invincibile britannico capace di conquistare nel 2015 sei tappe delle Red Bull Cliff Diving World Series oltre all’oro iridato e autore di 639.60 punti, ci sono piazzati il messicano Jonathan Paredes (578.70) e il colombiano Orlando Duque (572.15).

I RISULTATI FINALI

Per rivedere i tre turni di lunedì 29 febbraio, ecco la diretta streaming sul canale YouTube della Fina ora disponibile on demand:

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Fina/DeepBlueMedia

Lascia un commento

Top