Calcio femminile: Torres esclusa dal campionato di Seria A 2015/2016

Torres-femminile.jpg

I presagi c’erano già stati, nonostante la lettera di rassicurazione da parte della dirigenza sarda ai tifosi di qualche settimana fa. La Torres di calcio femminile è esclusa dal prossimo campionato di Serie A Femminile per i debiti pregressi. Sparisce così dal panorama calcistico in rosa la società più titolata d’Italia, con un palmares di sette scudetti, 8 Coppe Italia, 7 Supercoppe italiane e innumerevoli partecipazioni alla Champions League.

Questo il comunicato stampa ufficiale del presidente Capitani, riportato sul sito della squadra: La Società comunica di aver appreso oggi dell’esclusione della Torres dal campionato di Serie A femminile, regolarmente iscritta entro la data utile e dunque in regola con i pagamenti ordinari per la stagione.I motivi di tale provvedimento sono legati alle verifiche Covisod su debiti pregressi. Questa Società, nonostante i ripetuti appelli affinché venisse sanata la paradossale situazione di vedersi accollati i debiti della precedente gestione e di vedere versati i crediti (contributi regionali) a quella precedente, su un conto intestato alla vecchia Torres a tutt’oggi ancora aperto, ha dovuto far fronte alle ingiunzioni di pagamento di 8 calciatrici in organico fino all’ultimo anno della gestione dell’ex presidente Marras per la cifra di 90.000 euro.Per alcune di loro le ingiunzioni di pagamento sono arrivate a questa Società, ed è stato possibile impugnare i provvedimenti, mentre per altre tre cause la Società non ha mai ricevuto le notifiche. In forza di questi debiti accumulati la Lega Nazionale Dilettanti, dipartimento di calcio femminile, ha chiesto nei giorni scorsi a questa Società il pagamento dei debiti pregressi per una cifra complessiva di 45.000 euro. Non potendo far fronte al pagamento immediato della cifra è stata proposta alla LND dipartimento femminile, in prima istanza, la possibilità di farsi carico delle posizioni debitorie delle atlete tramite una lettera d’intenti in cui si riportava l’avvio dell’azione legale nei confronti dei rappresentanti della vecchia società. E’ stato presentato un ricorso alla Covisod con una garanzia fidejussoria a copertura del debito, (garanzia che sarebbe stata concessa tramite la Torres maschile). E’ stata fatta un’ulteriore richiesta di rateizzazione del debito ma nessuna altra comunicazione è arrivata a questa Società fino ad oggi, quando abbiamo appreso, con grande dolore, dell’esclusione della squadra dal campionato. Questa Società ha ritenuto doveroso comunicare quanto accaduto e i motivi che hanno condotto alla conclusione sportiva di questo percorso (per questa stagione) dovuto ad una situazione economica della Società particolarmente grave, e non dichiarata al momento del passaggio di consegne, oltre al mancato beneficio dei contributi pubblici, incamerati dalla vecchia gestione, che sta alla base della causa  intentata nei confronti della vecchia società. L’esclusione dal campionato mortifica la Torres, la città, i suoi tifosi e il lavoro avviato in seno alla società, con l’acquisizione della femminile nella maschile, ma anche del settore giovanile al femminile. Anche per questo andranno al più presto superate le controversie legali che ancora legano questa Società a quella precedente, con grave pregiudizio non solo per il suo presente ma anche per il suo futuro.”

Un’altra brutta pagina per il movimento al femminile che, nonostante le tante idee di questi mesi, nel concreto vive una condizione economica precaria e se a farne le spese è un club importante come la Torres ciò preoccupa. La nascita del  Comitato calcio donne interno alla federazione deve essere seguito da idee concrete anche perchè il tempo dei rimandi è terminato.

La Lega Nazionale Dilettanti, altresì, ha reso noto le società che parteciperanno alla prossima Serie A Femminile 2015-2016: la Torres è stata sostituita dalla Pink Bari. Confermata la Serie A a 12 squadre ma non si hanno ancora notizie della data di inizio dei campionati, presumibilmente metà ottobre e anche questo è un altro chiaro segnale negativo.

Ecco il comunicato ufficiale: “Si invitano le Società a prendere visione dei C.U. dal n. 64 al n. 112, con particolare attenzione al C.U. n. 110 dell’11.9.2015 (Ammissioni Campionati Nazionali Femminili Serie A e B 2015/2016) della L.N.D. e delle circolari n. 14, 15 e 16 – stagione sportiva 2015/2016.”

SOCIETA’ AVENTI DIRITTO AMMESSE AL CAMPIONATO DI SERIE A

1. MATR. 938555 A.S.D. AGSM VERONA FC GREZZANA
2. MATR. 675207 A.C.F. BRESCIA FEMMINILE
3. MATR. 918737 A.S.D. CALCIO FEMMINILE ACESE
4. MATR. 943316 SS.DARL FIORENTINA WOMEN S FC
5. MATR. 77830 U.P.C. GRAPHISTUDIO TAVAGNACCO
6. MATR. 500107 A.S.D. MOZZANICA
7. MATR.500197 ASDCF PERMAC VITTORIO VENETO
8. MATR.914676 A.S.D. PINK SPORT TIME
9. MATR.916272 A.S.D. RES ROMA
10. MATR.500583 U.S. S. ZACCARIA
11. MATR. 943138 SSDRL SAN BERNARDO LUSERNA CF
12. MATR. 919010 C.F. SUDTIROL DAMEN BOLZANO AD

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Immagine: pagina FB torres calcio femminile

Twitter: @Giandomatrix

 

Lascia un commento

Top