Basket: l’Italia domina e poi crolla, l’Ucraina rimonta e vince

basket-pietro-aradori-italia-torneo-tbilisi-italbasket-fb-fip.jpg

Arriva la seconda sconfitta nella fase di preparazione per l’Italia. Dopo aver brillantemente battuto  ieri la Finlandia, oggi la squadra di Simone Pianigiani è stata superata dall’Ucraina nella seconda partita del torneo di Koper.  Un match che sembrava in controllo per gli azzurri, che all’intervallo erano avanti di ventuno punti, prima di crollare improvvisamente nei secondi venti minuti, facendosi rimontare da Randle e compagni.

Non bastano dunque i 22 punti di Andrea Bargnani e i 21 di Marco Belinelli, protagonista nel finale di qualche errore di troppo decisivo, mentre dall’altra parte i migliori sono Randle con 21 punti e poi soprattutto Vesenko (doppia doppia 16+13), anche se sono state decisive le triple di Mishoula e Zytsev.

Un calo mentale più che fisico, con l’Italia che probabilmente ha staccato la spina dopo due ottimi quarti, convinta di aver già chiuso la pratica Ucraina ed invece il rilassamento di Datome e compagni è stato pagato a caro prezzo con una sconfitta, che non renderà certamente felice Simone Pianigiani. Infatti questi cali sono assolutamente da evitare in vista degli Europei, dove non si potrà sbagliare nulla e dove servirà concentrazione per tutti e quaranta i minuti.

Inoltre è uno stop che ferma anche un po’ l’entusiasmo delle ultime settimane, perchè è la seconda sconfitta consecutiva (l’altra con la Germania) contro un avversario di un certo valore, ma in entrambe le occasioni l’Italia ha pagato una flessione dopo l’intervallo.

Andiamo ad analizzare la partita di oggi, perchè possiamo davvero parlare di due match nello stesso incontro. Prima un vero e proprio dominio azzurro: andiamo primo avanti 26-11 con un clamoroso parziale di 20-0 trascinati dai canestri dei tre “americani”. L’Ucraina prova a reagire, ma nuovamente Belinelli fa volare l’Italia e addirittura tocchiamo anche il massimo vantaggio sul +26 (46-20), chiudendo poi all’intervallo 48-27.

Da questo momento si spegne la luce e l’Ucraina piano piano riesce a rimontare lo svantaggio. Prima un mini parziale firmato Randle, che porta i nostri avversari sul -11 prima dell’ultima sirena e poi l’Ucraina dall’arco comincia a segnare a ripetizione e a cinque minuti dal termine arriva il nuovo vantaggio ucraino. Nel finale ci si affida a Belinelli, ma il nuovo giocatore dei Sacramento Kings prima sbaglia due liberi fondamentali e anche all’ultimo secondo decide di prendersi la tripla della vittoria, preferendo un tiro difficile ad una possibile entrata in terzo tempo che avrebbe potuto portare la sfida ai supplementari.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

foto da pagina FB della FIP

twitter Andre_Ziglio

andrea.ziglio@oasport.it

Lascia un commento

Top