LIVE – Ginnastica, Olimpiadi Europee – Finali All-Around in DIRETTA: show di Mustafina, lotta medaglie

Aliya-Mustafina-Baku-2015.jpg

Alle 14.30 inizierà il lungo pomeriggio della ginnastica artistica ai Giochi Olimpici Europei. Si assegnano i titoli dei concorsi generali individuali, femminile e maschile.

Uomini e donne contemporaneamente in pedana per le medaglie della gara più prestigiosa e importante del programma. Format da Coppa del Mondo riproposto anche in questa occasione.

Aliya Mustafina è la grande favorita tra le ragazze, Oleg Verniaiev punta al bis dopo il trionfo agli Europei. Sarà assoluto spettacolo e si prevedono grandi esercizi. L’Italia schiera Tea Ugrin (quinta in qualifica) e Tommaso De Vecchis.

Non volete perdervi nessuna emozione dall’Arena di Baku? Volete conoscere tutti i punteggi? Siete in attesa di cronaca, commenti e aggiornamenti? Allora seguite la nostra super DIRETTA SCRITTA per tutto il giorno (Sky Sport 3 trasmetterà degli spezzoni, alternati ad altri sport).

 

Olimpiazzurra vi terrà compagnia con una DIRETTA SCRITTA secondo per secondo: punteggi, cronaca, commenti per vivere insieme tutte le emozioni della Finale più affascinante.

Schiacciate il tasto F5 o fate refresh sui vostri dispositivi per ricevere gli aggiornamenti in tempo reale.

 

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ORDINI DI ROTAZIONE

CLICCA QUI PER TUTTO IL PROGRAMMA DI GIOVEDI’ 18 GIUGNO

 

17:07 Conclusa la gara dell’all round ai I Giochi Europei di Baku 2015. Ricapitolando il podio: Oleg Verniaiev (Ucraina), Oleg Stepko (Azerbaijan), Nikita Ignatyev (Russia)

17:04 MAGNIFICO OLEG VERNIAIEV! L’ucraino conquista l’oro dominando la gara, tenendo la vetta della classifica dalla seconda rotazione in poi. Il favorito della vigilia chiude la gara con 90.332 punti (14.766 alla sbarra) e si piazza davanti all’atleta di casa Stepko e al russo Ignatyev

17:02 Nikita Ignatiev (Russia) ipoteca la medaglia superando il bielorusso Barkalau e piazzandosi in seconda posizione in attesa dell’ucraino Verniaiev grazie al 12.900 nell’esercizio

16:59 Ottima prova alla sbarra dell’azero Stepko che lancia la sfida per l’oro a Verniaiev chiudendo la prova con 89.095 (13.930 nel parziale)

16:57 De Vecchis superato in classifica anche dal norvegese Skjerahaug e soprattutto dallo spagnolo Nestor Abad, che conclude in crescendo quest’all around con 85.598

16:54 Tommaso de Vecchis, unico azzurro in gara, termina l’esercizio alla sbarra con 82.265 punti che vale la settima posizione provvisoria

16:53 Gara finita anche per l’israeliano Shatilov ed il tedesco Hambuechen con 84.31 e 85.631 punti

16:51 Dzmitri Barkalau (Bielorussia) chiude la prova con 86.966 punti (14.300 alla sbarra) … Basteranno per la medaglia?

16:49 Momentaneamente in testa lo svizzero Serhani che supera il muro degli 84 punti, totalizzandone 84.094

16:48 Terminano anche l’irlandese Behan e il britannico Bevan, rispettivamente a 81.198 e 82.299

16:47: Il primo a chiudere la gara è il belga Verbayes totalizzando 81.665 punti.

16.39 Chiude la rotazione il russo Nikita Ignatyev che si piazza in terza posizione con i suoi 74.465 punti frutto dei 15.266 nella rotazione

16:37 Continua il garone dell’atleta di casa, l’azero Stepko, non lontano da Verniaiev. I due Oleg infatti sono lontani soltanto 0.401 grazie ai 15.866 punti conquistati nelle parallele

16:34 Tommaso de Vecchis si piazza in decima posizione con lo stesso punteggio del francese Augis (69.632)

16:32 Lo spagnolo Nestor Abad risale anche lui la classifica portandosi in quinta posizione con 70.598 punti, davanti al lituano Guscinas con 70.566

16:29 Anche il bielorusso Barkalau dimostra di essere tra i migliori portandosi in seconda posizione a quota 72.66 punti e 14.300 nella rotazione

16:27 Buona prova anche dell’inglese Bevan che si porta a 70.599, dello svizzero Sehrani (69.865) e soprattutto dell’israeliano Shatilov, ora secondo a 70.698

16:25 Grandissima prova alle parallele di Oleg Verniaev che si porta sul 75.566 (14.933 nell’esercizio) e si avvicina sempre di più all’oro!

16:23 Inizia la quinta e penultima rotazione con l’olandese Schmid (68.632) ed il turco Arican (68.099)

16.20 Prosegue intanto la gara maschile che vede Oleg Verniaiev in procinto di festeggiare. Mancano ancora due rotazioni.

16.17 La Zarina è stata maestosa alle parallele asimmetriche (15.5), ha poi brillato alla trave (14.5), meno preciso del solito il suo doppio avvitamento al volteggio (14.866). Vince facilmente e dominando la gara, soffrendo come da pronostico solo in prima rotazione dopo l’exploit di Giulia Steingruber. L’elvetica è meravigliosa seconda, Lieke Wevers è tera grazie ai troppi errori di Sophie Scheder. Quinta Tea Ugrin.

16.16 Un po’ scarica e imprecisa, già certa del successo, non dà il meglio di sé al corpo libero su cui ha vinto il bronzo agli ultimi Mondiali. Aliya Mustafina 13.700 al quadrato per un complessivo 58.566, si ferma tre decimi sotto rispetto al turno di qualificazione.

16.12 Giulia Steingruber chiude bene la sua prova: 14.200 al corpo libero, D Score contenuto di 6.0. La svizzera totalizza 56.699 e sarà d’argento. Ora lo show finale di Aliya Mustafina che chiuderà la gara.

16.10 Bel bis della Wevers dopo il bronzo conquistato con la squadra. I Paesi Bassi ritornano ai fasti di un decennio fa in una gara internazionale. Certo ai Mondiali punteranno a qualificarsi per il Test Event: le loro speranze di Olimpiadi passeranno da lì.

16.08 Suicidio della Scheder! Errori grossolani al corpo libero, 13.033 di parziale e così a fine gara non va oltre a 54.932! Lieke Wevers è di bronzo per un decimo sulla tedesca. Tea Ugrin è quinta. Epilogo incredibile.

16.05 Lieke Wevers: 55.065 al termine della prova. L’olandese sorpassa Tea: quarto posto finale, a meno che la Scheder non decida di cadere al corpo libero…

16.00 Tea Ugrin chiude una gara senza errori rilevanti: 13.466 al corpo libero, 54.331 il punteggio complessivo a fine gara. Mal che vada chiuderà in quinta posizione (al momento è in testa in attesa delle altre big). Un risultato più che soddisfacente alla prima uscita internazionale da senior.

15.57 Ora Tea Ugrin al quadrato. La Pikul non è più un fattore dopo il 12.133.

15.55 Manca ancora la rotazione al corpo libero per le big ma ormai è tutto delineato. L’unica lotta accesa, tra le posizioni che contano, è quella per il quarto posto. La Scheder ha tremito dopo l’errore alle parallele, ma poi ha recuperato. La sfida tra Mustafina e Steingruber è durata solo una rotazione. Brava per il momento Tea Ugrin.

15.54 Classifica dopo tre rotazioni: Aliya Mustafina 44.866, Steingruber 42.499, Scheder 41.899, Wevers 41.199, Ugrin 40.865, Pikul 40.766, Mys 40.566, Jurca 40.432.

15.50 Aliya Mustafina realizza così il poker: Campionessa del Mondo all-around 2010, Campionessa d’Europa all-around 2013, Campionessa dei Giochi Olimpici Europei all-around 2015, Campionessa Olimpica alle parallele nel 2012.

15.48 Steingruber chiude la pratica argento: 13.766 sulla trave. Salirà nuovamente sul podio dopo la conquista del titolo europeo a Montpellier.

15.43 La Scheder si ricompone dopo gli errori alle parallele e chiude la partita: 14.233 alla trave, sette decimi di vantaggio sulla Wevers e un punto sulla Ugrin. La tedesca vede il bronzo. Ora Giulia Steingruber per andare a prendersi l’argento.

15.40 Difficoltà bassissime per la Wevers (4.9), conservativa per prendere 13.533. L’olandese va davanti a Tea di tre decimi: si decide tutto al corpo libero, ma vediamo cosa combina la Scheder. Il pallino del match è nelle mani della tedesca.

15.38 Tea ha un decimo di vantaggio sulla Pikul e 4 sulla Jurca.E’ brutto gufare nello sport ma speriamo che una tra Scheder e Wevers commette qualche errore alla trave…

15.35 Tea tiene la trave! 13.466 per l’azzurra. 40.865 dopo tre quarti di gara, scavalca Pikul e Jurca. Al momento è seconda! Vediamo cosa faranno Steingruber, Scheder e Wevers ma può farci sognare!

15.32 Letteralmente imprendibile. Anche sulla trave riprende lo smalto della Campionessa del Mondo di specialità 2013. I soliti piccoli sbilanciamenti ma l’eleganza premia Aliya Mustafina sulla trave: 14.500 (6.1). Svetta con 44.866 e ormai può ufficialmente gioire: salvo cataclismi al corpo libero, dove comunque cadde durante i Mondiali 2014, sarà lei la prima storica vincitrice dell’all-around ai Giochi Olimpici Europei.

15.26 Ora le big alla trave, l’attrezzo più insidioso. Si può delineare la classifica: Mustafina e Steingruber per definire le prime due posizioni, dietro capiremo chi ne avrà per puntare decisamente al terzo posto. Tea Ugrin, se non si sbilancerà come invece capitato lunedì, potrebbe continuare a sperare nel colpaccio.

15.24 Rivisto al rialzo il punteggio della Scheder sugli staggi: ridati due decimi: 13.766 di specialità e così 27.666 nell’all-around, con cui appaia la Wevers al terzo posto. Sempre cinque atlete in sei decimi.

15.22 Aliya Mustafina con l’oro al collo ma deve passare le insidie della trave, poi potrà essere serena e conservare il vantaggio sulla Steingruber. Dietro è battaglia tra cinque atlete racchiude in sei decimi di punto: la Scheder ha gettato al vento la sua potenziale bomba alle parallele. Tea Ugrin ci può anche credere nell’impresa ma dovrà davvero essere perfetta.

15.21 Terminata la seconda rotazione di gara.

15.19 Per il bronzo è una lotta aperta tra Lieke Wevers (27.666), Valentine Pikul (27.466), Sophie Scheder (27.466), Tea Ugrin (27.399) e Laura Jurca (27.032).

15.17 Errori della Scheder, proprio nel momento meno opportuno! Sul suo attrezzo, quello che domenica la spedì a 15.000, si ferma a 13.566 (6.1). La lotta per il bronzo è apertissima visto che la tedesca si è fermata a 27.466.

15.15 Risponde la Wevers, potenzialmente avversaria di Tea: 13.966 alle parallele, 27.666 nel generale.

15.12 L’azzurra piazza un bel colpetto. 13.833 (5.9 di difficoltà): siamo ai livelli della Finale Europa di Montpellier 2015. A metà gara si porta a 27.399, in linea con il suo attuale livello. Quarto posto momentaneo ma mancano ancora Wevers, Jurca e Scheder.

15.10 Ora c’è Tea Ugrin sulle parallele.

15.09 Aliya si spinge così a 30.366 a metà gara, ha 1.6 punti di vantaggio sulla Steingruber (28.733) e ha già ipotecato l’oro. Serve una caduta per riaprire i discorsi in ottica elvetica…E la trave è dietro l’angolo.

15.07 Esagerataaaaaa! Un esercizio linearissimo, difficile (6.5), pulito in diversi frangente. Il 9 d’esecuzione parla da sé. Mustafina 15.500 sulle parallele: mostruosa! Miglior prestazione mondiale stagionale in competizione internazionale di primissima fascia.

15.05 Ora sugli staggi la Zarina…

15.03 Giulia Steingruber si ferma a 13.133 alle parallele: il suo tallone d’Achille si è manifestato. Aliya Mustafina subito per l’assalto.

14.57 Ora si passa agli staggi per le sei big in gara. Super scontro diretto tra Mustafina e Steingruber con la russa favorita e motivata a ricucire subito il gap. Sophie Scheder per una bella botta che la deve spingere verso il bronzo. Tea Ugrin è specialista dell’attrezzo: staremo a vedere.

14.56 Classifica al termine della prima rotazione: Giulia Steingruber 15.600, Aliya Mustafina 14.866, Valentine Pikul 14.033, Sophie Scheder 13.900, Lieke Wevers 13.700, Laura Jurca 13.666, Tea Ugrin 13.566.

14.55 Laura Jurca, con un esercizio da 5.6, totalizza 13.666 punti alla trave e si piazza in quinta posizione davanti a Tea Ugrin.

14.50 Al maschile guida il russo Ignatyev con 14.900. Verniaiev, complice anche degli errori, si è fermato a 14.533 ma questo non è il suo attrezzo.

14.48 Manca solo Laura Jurca all’appello. Riuscirà a fare meglio della Iridon che ha sostituito alla vigilia dell’evento?

14.46 Sprofonda Kelly Simm alla trave: 10.233 per la britannica, fuori da tutti i discorsi.

14.45 Intanto 13.700 per la Wevers che va così a 2 decimi dalla Scheder e si piazza davanti alla Ugrin.

14.43 Abbiamo comunque un duello a tutti gli effetti che può scoppiare sulle parallele. Aliya Mustafina accusa sette decimi di ritardo da Giulia Steingruber dopo il salto al volteggio (elvetica a livelli da Biles per precisione) e ora dovrà recuperare sui suoi amati staggi. Proprio lì invece la Campionessa d’Europa dovrà stringere i denti. Al corpo libero le due partono alla pari, alla trave è tutto da vedere.

14.42 Lieke Wevers per avere la situazione un po’ più delineata mentre la prima rotazione è nel pieno del suo svolgimento.

14.40 Semplice avvitamento per la Ugrin che vale 13.566 punti.

14.38 Per Sophie Scheder 13.900 al volteggio, ora il turno di Tea Ugrin.

14.36 Fenomenale Giulia Steingruber! Un’esecuzione perfetta del suo salto (addirittura 9.4!), 15.600 complessivo. Si prende sette decimi di vantaggio su Aliya Mustafina, il cui doppio avvitamento non è fenomenale come domenica (14.866). La gara ora si fa estremamente interessante!

14.37 Intanto già partiti al maschile, visti i due attrezzi in più. Barkalau al comando dopo il 14.800 al corpo libero.

14.35 Lo scontro diretto tra Mustafina e Steingruber alla tavola. Aliya con il doppio avvitamento, l’elvetica con l’avanti e avvitamento. Giulia già Campionessa d’Europa di specialità: qui può partire in vantaggio. Si giocherà poi sugli staggi.

14.31 Laura Jurca ha sostituito Andreea Iridon. Cambio interno alla Romania! Mentre si stanno per concludere i consueti minuti di riscaldamento.

14.30 Le big incominciano al volteggio. Partirà Sophie Scheder, terza in qualifica, che punta dritta al bronzo. Servirà una grande prestazione alle sue parallele. Subito dopo di lei Steingruber e Mustafina, Tea è quinta.

14.28 Tutto pronto per partire, le ginnaste stanno per entrare in pedana.

14.25 Tea Ugrin partirà col quinto punteggio di qualificazione, al volteggio insieme ai mostri sacri del pomeriggio. Prima Finale senior per la triestina, già capace di vincere l’argento a squadre agli Europei juniores del 2012. Già Campionessa Italiana Assoluta potrà dire la sua se davanti qualcuna sbaglierà: Sophie Scheder sembra inattaccabile per questa Tea, ma la gara è gara

14.21 La Zarina sembra già in gran forma fisica, ma ha ampi margini di miglioramento conoscendo i suoi livelli. Solo un suo errore e una prestazione monstre di Giulia Steingruber potrebbe riaprire i discorsi per l’oro. La Campionessa d’Europa ci proverà fino in fondo ma non sarà per nulla facile. Primo confronto stagionale tra due delle grandi big del Vecchio Continente, ultime due detentrici del titolo all-around.

14.20 Aliya Mustafina è la super favorita di giornata. Ha vinto il turno di qualifica con quasi 59 punti, ha due lunghezze di vantaggio sulla Steingruber, ha classe ed esperienza da vendere per confermarsi. Cerca il poker dopo aver già vinto a Mondiali, Europei e Olimpiadi

14.18 Il format di gara, maschile e femminile alternato, riprende quello che si vede in alcune tappe di Coppa del Mondo (American Cup su tutte). Gara sprint: in due ore esatte termineranno entrambe le gare. Alle 15.50 conosceremo già la Campionessa.

14.17 Terza giornata di gare dopo che il turno di qualificazione ha assegnato anche le medaglie a squadre, con entrambi gli ori vinti dalla Russia.

14.15 Buongiorno amici di OA. Alle 14.30 inizieranno le due Finali del concorso generale individuale.

 

Articoli correlati:

Olimpiadi Europee – Finale All-Around: Aliya Mustafina punta all’oro da leggenda, Steingruber per la sfida

Olimpiadi Europee – Tea Ugrin, goditi la tua prima Finale! Insieme alle big per provarci

Lascia un commento

Top