Seguici su

Calcio

Calcio femminile, l’Italia si gioca gli Europei nelle ultime due partite. Situazione intricata e lo spettro dei play-off da evitare

Pubblicato

il

Andrea Soncin
Soncin / LaPresse

La Nazionale italiana di calcio femminile torna in scena nelle qualificazioni agli Europei 2025 in Svizzera, dopo il doppio pareggio contro la Norvegia. Allo stato attuale delle cose, la selezione tricolore è a quota 5 punti nel Gruppo 1 della Lega A, gli stessi delle norvegesi, comandato dall’Olanda con 7 punti. Le azzurre, però, hanno una peggior differenza reti rispetto alle scandinave.

La formula di questa queste qualificazioni prevede che le prime due ogni girone della Lega A si qualifichino direttamente per la fase finale della rassegna continentale, dal 2 al 27 luglio. La terza e la quarta accedono alla fase di playoff che coinvolgerà le tre leghe attraverso due turni a eliminazione diretta. Solo Germania e Spagna hanno già conquistato la qualificazione al di là della Svizzera presente in quanto rappresentativa del Paese ospitante.

Nelle altre Leghe, già definiti 6 nomi per i playoff: Portogallo, Scozia, Serbia, Croazia e Galles (Lega B), Albania (Lega C).  Saranno in tutto 28 le squadre che si sfideranno per gli ultimi 7 posti disponibili. Due i turni (gare di andata e ritorno) previsti.

Primo turno: (23 / 29 ottobre)

Sorteggio venerdì 19 luglio a Nyon alle 13:00.

Percorso 1: le terze e le quarte dei  gironi della Lega A contro le 5 vincitrici dei gironi e le 3 migliori seconde della Lega C.

Percorso 2: le 4 vincitrici dei gironi e le due migliori seconde della Lega B verranno sorteggiate contro le altre 2 seconde e le 4 terze della Lega B.

Secondo turno (27 novembre / 3 dicembre)

Le 14 qualificate si affrontano in gare di andata e ritorno per definire le ultime 7 qualificate agli Europei. Nel sorteggio teste di serie le 7 squadre con il ranking più alto.

Le ragazze allenate da Andrea Soncin, dunque, affronteranno i Paesi Bassi il 12 luglio a Sittard, mentre il 16 ci sarà a Bolzano la sfida contro la Finlandia che porrà fine a questa fase. In terra olandese un scontro molto importante, ricordando l’affermazione delle nostre portacolori a Cosenza, grazie alle reti di Valentina Giacinti e di Agnese Bonfantini.

Tuttavia, dopo quella sconfitta, le Oranje hanno messo in fila tre risultati utili (2 vittorie e 1 pareggio) e tra le mura amiche hanno vinto le due partite contro la Norvegia e la Finlandia. In caso di successo, le olandesi si qualificheranno con una giornata d’anticipo. Contro le finlandesi il successo sarà d’obbligo anche per vendicare la sconfitta di misura a Helsinki (1-2), che ha un po’ messo nei guai le azzurre. Soncin confida nella risposta emotiva delle ragazze per evitare di finire nelle “Forche caudine” dei playoff.

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online