Seguici su

Pallavolo

Volley femminile, Conegliano crolla dopo 43 vittorie! Novara vince gara-2, la semifinale si decide alla bella

Pubblicato

il

Novara Conegliano
Novara Conegliano volley / IPA Agency

Conegliano è crollata dopo aver infilato 43 vittorie consecutive nel corso di questa stagione. Le Campionesse d’Italia sono state sconfitte da Novara nella gara-2 della semifinale scudetto di volley femminile: dopo 26 sigilli in regular season, 3 nei playoff, 10 in Champions League, 3 in Coppa Italia e 1 in Supercoppa Italiana, le Pantere si sono inchinate al PalaIgor. Le ragazze di coach Daniele Santarelli hanno rimontato da 0-2, ma al tie-break non sono riuscite a completare il ribaltone e così la serie è in perfetta parità (1-1).

Tutto si deciderà alla bella di spareggio che andrà in scena nel weekend: chi vincerà al PalaVerde di Treviso si qualificherà all’atto conclusivo, da disputare contro la vincente della serie tra Scandicci e Milano. Novara si è imposta per 3-2 (25-17; 25-23; 17-25; 14-25; 15-12) sotto i colpi della scatenata bomber Marina Markova (26 punti, 3 ace), ben spalleggiata dalle schiacciatrici Greta Szakmary (12 punti, 3 muri) e Caterina Bosetti (5).

Al centro Anna Danesi (6) e Sara Bonifacio (7) sotto la regia di Francesca Bosio (4). A Conegliano non sono bastate l’opposto Isabelle Haak (25 punti) e il martello Kathryn Plummer (21) affiancata in diagonale da Kelsey Robinson (12), al centro Marina Lubian (8) e Sarah Fahr (7, 3 muri) sotto la guida di Joanna Wolosz (3).

LA CRONACA DELLA PARTITA

Markova si esalta in apertura di primo set con un diagonale e un ace, poi scappa il primo tempo di Fahr e Novara si trova sul 4-1. Markova continua a spingere (mani-out del 7-3), poi sullo scambio successivo viene fischiata un’invasione aerea di Haak: il gioco resta fermo a lungo, Santarelli usa entrambi i challenge ma sono le padrone di casa a portarsi sul +5 (8-3). Robinson firma un uno-due utile per restare in scia, ma Bosetti e Szakmary non tremano (11-8).

Haak trova l’angolo, Plummer stampa Markova e Haak mura Szakmary per il pareggio a quota 11. Novara non si scompone e dopo il time-out riallunga con un diagonale di Szakmary e un ace di Markova, che chiude poi uno scambio lungo per il 15-12. Bernardi è bravo a sfruttare un challenge per pescare un tocco di Fahr e Bosio firma il pallonetto del 17-12. Haak prova a fare tutto da sola (19-16), ma Markova e Szakmary sono glaciali (22-16). Ace di Danesi e slash di Bonifacio per chiudere i conti.

Novara scappa via anche in avvio della seconda frazione: pallonetto di Bonifacio, ace di Markova e vincente di Szakmary per il +3 (5-2). Robinson e Plummer si infiammano, operano l’aggancio a quota otto e poi il sorpasso (8-10). Markova detta legge, Bosetti trova l’ace e il muro di Danesi su Plummer vale il 13-11. Si procede sul filo del servizio, fino a quando de Kruijf e Robinson non piazzano la zampata (16-16). Serrata lotta punto a punto, poi è ancora l’abilità di Bernardi a essere decisiva: challenge vincente sull’attacco di Szakmary e break del 21-19. Markova è glaciale in ben due circostanze (22-19 e 23-21), poi Fahr commette un letale errore in palleggio (24-22) e Markova chiude i conti al secondo set-point.

Conegliano è con le spalle al muro e deve tirar fuori gli artigli, sono Haak e Plummer a fare la differenza in avvio della terza frazione (4-2), poi Markova commette due errori consecutivi in attacco e Plummer sigla due punti di lusso che valgono il 9-2. La schiacciatrice continua a scatenarsi con un vincente e un pallonetto, poi arrivano due mani-out di Haak che valgono il 14-8. Le Pantere sono in totale controllo della situazione, Markova continua a sbagliare e poi Lubian mette il sigillo con un vincente e l’ace del 19-10. Finale di amministrazione, chiude una pestata di Akimova sulla linea dei tre metri.

Conegliano scappa via sul 4-4 del quarto set: mani-out e muro di Robinson, muro di Wolosz e ace di Haak per il +4 (8-4). Diagonale di Haak e stoccata di Plummer (12-7), Robinson punisce in diagonale (14-9) e Haak è glaciale da posto 2 (16-10). Haak si scatena dalla seconda linea e poi con un ace (18-10). Finale di totale gestione, chiude un muro di Fahr su Bosetti e si va così al tie-break.

Diagonale di Bosetti e stoccata di Markova per il primo break di Novara (3-1), Plummer non demorde e tiene le Pantere in scia (5-4). Fahr batte un colpo, ma entrambe le squadre sbagliano molto in battuta (8-6). Un colpo profondo di Markova vale il break pesante per Novara (9-6), ma poi sbaglia un servizio e viene stampata da Plummer (10-9). Mani-out di Bosetti (11-9), poi mani-out e stampatona di Szakmary per il 14-11. Novara ha tre match-point e fa festa sull’invasione di Robinson.

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online