Seguici su

Pallavolo

Volley, Conegliano recita la rimonta da favola: steso l’Eczacibasi di Boskovic da 0-2, si sogna la finale di Champions League

Pubblicato

il

Conegliano volley
Conegliano volley / IPA Agency

Conegliano ha sconfitto l’Eczacibasi Istanbul per 3-2 (26-28; 20-25; 25-14; 25-22; 18-16) nella semifinale d’andata della Champions League di volley femminile. Le Campionesse d’Italia hanno inscenato una rimonta imperiale dallo 0-2 contro le Campionesse del Mondo e hanno trionfato contro la corazzata turca di fronte al proprio pubblico del PalaVerde di Treviso. Per qualificarsi all’atto conclusivo della massima competizione europea, però, bisognerà anche vincere il ritorno in programma settimana prossima nella metropoli anatolica oppure perdere al tie-break e poi aggiudicarsi il golden set di spareggio.

Le ragazze di coach Daniele Santarelli hanno difeso la propria imbattibilità stagionale, rialzandosi nel momento più critico e travolgendo le ambiziose Tigri. Resta vivissima la possibilità di avere una finale tutta italiana, dopo che Milano si è sbarazzata per 3-0 del Fenerbahce Istanbul nell’altra semifinale d’andata. C’era grande attesa per il rovente duello tra Isabelle Haak e Tijana Boskovic, due dei migliori opposti in circolazione a livello internazionale. La bomber svedese di Conegliano ha messo a segno addirittura 37 punti (5 muri, 3 ace, 45% in attacco), mentre la fuoriclasse serba (MVP degli ultimi due Mondiali) si è fermata a quota 29 (42% in fase offensiva, 2 ace, 1 muro).

Tra le fila di Conegliano si sono brillantemente distinte le schiacciatrici Kathryn Plummer (16 punti, 47%) e Khalia Lanier (11, 56%), che ha sostituito Kelsey Robinson dopo i primi due set. Regia impeccabile di Joanna Wolosz (4 punti, tutti a muro), che ha ben sfruttato anche le centrali Sarah Fahr (9 punti) e Robin de Kruijf (7). Il libero Monica De Gennaro ha chiuso con il 31% in ricezione. All’Eczacibasi non è bastata Boskovic, 12 punti a testa per Hande Baladin e Alexa Gray, 7 di Jovana Stevanovic e Beyza Arici.

LA CRONACA DELLA PARTITA

Conegliano si porta in avanti in avvio con un ace di Haak, un errore di Baladin e una fast di de Kruijf (5-3), ma le turche ribaltano prontamente con i muri di Arici e Gray (5-6). L’Eczacibasi piazza lo strappo con due micidiali vincenti di Boskovic e un errore offensivo di Plummer (7-10), Conegliano prova a rimanere in scia con Fahr e Haak (10-11), ma le Campionesse del Mondo riallungano nuovamente con un diagonale di Baladin, una fast di Stevanovic e un errore di Haak (10-14). Due diagonali letali di Boskovic (13-17), ma Haak controbatte di forza (16-18). Conegliano non demorde ma non riesce a ricucire lo strappo, la slash di Stevanovic e il muro di Gray spediscono le Tigri sul 24-20. Le Pantere sfruttano due errori delle turche (23-24), pareggiano con un muro di Wolosz e poi hanno anche un set-point con una stampata di de Kruijf. Boskovic lo annulla, nuovo botta e risposta, poi Conegliano sbaglia al servizio e Haak attacca out per il 26-28.

L’Eczacibasi scappa via già in avvio del secondo set, sfruttando gli errori di Plummer e Haak prima dei vincenti di Gray (3-7). Le turche confermano il vantaggio con fast e ace di Stevanovic (8-12), ma Haak sale in cattedra: vincente e due muri consecutivi, poi arriva l’ace di Plummer per il pareggio a quota 12. Le Campionesse del Mondo riallungano con un vincente e un ace di Gray, poi un mani-out di Baladin e un muro di Boskovic valgono il 13-19. Servono le migliori de Kruijf e Haak per provare ad avvicinarsi, l’opposto è dirompente e Lanier pareggia a quota 19. A quel punto, però, sono le ospiti a giganteggiare: errore dell’Imoco al servizio, ace, pallonetto e vincente di Boskovic e conti chiusi.

Conegliano è con le spalle al muro e deve rimontare dallo 0-2. Dominio totale nel terzo set (chiuso con il parziale di 25-14). Nel quarto set, sul 3-3, Boskovic risulta dominatrice, Arici brilla a muro e Haak sbaglia (3-8). Sembra quasi fatta per le turche, ma le Campionesse d’Italia riemergono: pipe di Haak, doppio errore dell’Eczacibasi, diagonale di Haak e mani-out di Plummer (9-9). Si procede punto a punto fino al 16-15, poi il diagonale di Lanier e il vincente di Plummer valgono il 18-15. Boskovic ruggisce con un ace, Baladin risplende con un mani-out e Haak sbaglia dalla seconda linea (19-19). Muro di Wolosz, mani-out di Haak, clamorosa doppia di Aydemir e pallonetto di Plummer per il 23-19. Conegliano riesce a controllare e trascina la contesa al tie-break con il primo tempo di Fahr.

Boskovic prende in mano le Tigri con tre stoccate di lusso (1-4) e poi fa punto addirittura in bagher (2-5). Il mani-out di Baladin e il pallonetto di Boskovic valgono il 7-3 per le ospiti, ma nel momento più critico Conegliano riesce a rientrare: vincente di Haak, muro di de Kruijf, ace di Lanier (6-7). Scambio di errori al servizio (7-9), poi mani-out di Plummer e a sorpresa un doppio errore offensivo di Boskovic. Le Pantere passano in vantaggio (11-10) e inizia un rovente botta e risposta. Conegliano ha un set-point sul 14-13, ma Boskovic lo annulla con un mani-out. Haak procura un’altra occasione, ma Stevanovic stampa Plummer. La stessa Plummer si esalta da posto 4, ma Boskovic replica in diagonale (16-16). L’Eczacibasi sbaglia il servizio e Conegliano trionfa con un muro che fa impazzire il PalaVerde.

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online