Seguici su

Formula 1

F1, George Russell: “Un primo giorno positivo, abbiamo pensato alla macchina non al cronometro”

Pubblicato

il

George Russell
George Russell / IPA Sport

Un dodicesimo posto che non deve trarre in inganno quello di George Russell. Oggi, infatti, il pilota della Mercedes è rimasto nei piani bassi della classifica del Day-1 dei test pre-stagionali di Sakhir (Bahrein) ma il suo risultato non preoccupa il nativo di King’s Lynn. Anche se il gap nei confronti di Max Verstappen è amplissimo, il portacolori del team di Brackley prosegue nel suo lavoro.

Al termine della sua prima giornata in pista, il pilota classe 1998 ha raccontato le sue sensazioni: “È stato fantastico guidare la W15 per la prima volta oggi. Il primo impatto? Penso che la base di partenza sia buona, almeno il primo impatto che ho avuto è stato quello. Abbiamo completato un bel numero di giri e abbiamo molti dati da analizzare stasera. Abbiamo concluso la giornata in una posizione ragionevolmente buona e possiamo ripartire da qui nei prossimi due giorni”. (Fonte: Crash.net).

George Russell passa poi a tratteggiare il programma dei prossimi giorni sul tracciato di Sakhir: “Cosa faremo? Ci concentreremo sulla massimizzazione del chilometraggio per l’apprendimento della vettura, quindi sulla ricerca di un punto ottimale con la vettura. Nel complesso, la W15 è più piacevole da guidare rispetto all’auto dell’anno scorso. Sappiamo che non è una questione di sensazioni, ma di velocità. Tuttavia, oggi si trattava di imparare e non di inseguire la prestazione.

F1, Max Verstappen domina il Day-1 dei Test di Sakhir. La Ferrari cresce e lavora sul passo gara

Ultima battuta sul livello della W15 rispetto ai rivali. I rivali? In questi test siamo concentrati su noi stessi e soltanto la prossima settimana vedremo dove saremo e se saremo in grado di competere con gli altri. È stato un primo giorno positivo e non vedo l’ora di tornare in macchina venerdì”.