Seguici su

Nuoto

Nuoto, terza giornata degli Europei di Otopeni con Martinenghi e i velocisti azzurri a caccia del podio! Debuttano Razzetti e Ceccon

Pubblicato

il

Alberto Razzetti

E’ il giorno di Alberto Razzetti e Thomas Ceccon che entrano finalmente in gara agli Europei di Otopeni con batterie e semifinali dei 200 misti, gara che ha regalato la qualificazione ai Giochi Olimpici a Razzetti qualche giorno fa a Riccione e che tanti tifosi vorrebbero che diventasse l’approdo sicuro di Ceccon. Nel pomeriggio diversi gli azzurri che daranno la caccia al podio. Come sempre alle 8.30 la sessione dedicata alle batterie e alle 17.00 finali e semifinali.

LA DIRETTA LIVE DEGLI EUROPEI DI NUOTO DALLE 08.30 E DALLE 17.00

Si inizia con le batterie dei 100 stile libero donne che vedranno al via Sofia Morini e Chiara Tarantino, Sara Curtis e Costanza Cocconcelli: per le migliori due la semifinale è pressoché garantita. Alberto Razzetti e Thomas Ceccon vorranno subito dire la loro in un 200 misto dove partono tra i grandi favoriti anche se la strada per l’oro non sarà semplice e per Razzetti non sarà l’unico impegno odierno. Francesca Fangio sarà protagonista, con Martina Carraro (già sul podio in questa gara), dei 200 rana donne nelle batterie del mattino.

Lorenzo Mora torna in vasca per cimentarsi sulla distanza olimpica dei 100 dorso e più crescono virate e subacquee, più il modenese si diverte. Italia destinata a fare da comprimaria, ammesso che qualcuno sia ai device di partenza, nei 50 dorso donne che non vedono al via specialiste azzurre (ci sarà Cocconcelli?). Alberto Razzetti concederà il bis nei 200 farfalla? Probabile perché non è uno che si tira indietro e di questa gara è stato anche campione del mondo, quindi il “Razzo” non dovrebbe rinunciare, nonostante i due impegni ravvicinati.

L’Italia proverà a dire la sua in una 4×50 mista dove non sarà facile riuscire ad essere competitivi con le nazioni più forti, mentre la mattinata si chiuderà con le batterie dei 1500 stile libero donne che vedrà al via Simona Quadarella tra le grandi favorite per le finali di domani.

Nel pomeriggio occhio ai velocisti dei 50 stie libero, Zazzeri e Miressi, che possono giocarsi un posto sul podio, a Martinenghi e Cerasuolo in finale nei 100 rana maschili e, appunto, all’eventuale staffetta 4×50 mista che non è tagliata fuori a prescindere dalla rincorsa alle medaglie. In finale anche Margherita Panziera sui 200 dorso, Alessia Polieri nei 200 farfalla e Costanza Cocconcelli nei 100 misti.

Foto: LaPresse