Seguici su

Pallavolo

Volley, la rivincita della Lube! Prima sconfitta stagionale per Perugia, battuta 3-2 nella sfida infinita di Civitanova

Pubblicato

il

Nikolov

La Lube si prende la rivincita, quattro giorni dopo la rimonta subita nella finale di Supercoppa contro Perugia. Altri cinque set ma stavolta il 3-2 premia i marchigiani dopo quasi tre ore di partita spettacolare. Le due squadre sembrano non sentire la fatica di mercoledì con la lunghissima finale di Biella e si rincorrono a vicenda fino alla soluzione ai vantaggi del tie break che premia la Lube nella sfida della terza giornata di Superlega.

Perugia deve fare a meno di Leon, in panca con qualche acciacco fisico, ma gli umbri sembrano non risentire dell’assenza eccellente e nel primo set partono forte mettendo in difficoltà Civitanova con il servizio. Perugia prende il largo e i marchigiani non riescono a ricucire lo strappo fino al 25-20 conclusivo.

La Lube si rimette in carreggiata e vola sul 5-1 in avvio di secondo parziale. I marchigiani tengono a distanza i rivali fino al 17-13, poi iniziano a perdere colpi e vengono raggiunti da Giannelli e compagni a quota 20. Inizia un finale di set carico di emozioni con set ball da una parte e dall’altra. Per due volte Perugia ha in mano la palla del 2-0 ma il muro dei padroni di casa dice di no. Nel finale Civitanova ancora con il muro e con la battuta riesce a spuntarla 35-33 e pareggia il conto.

Sulle ali dell’entusiasmo la Lube cresce di livello, tenta un paio di volte la fuga in avvio si terzo set e prende progressivamente il largo nella parte centrale, portandosi avanti 19-15. I padroni di casa tengono il cambio palla e vincono 25-21. Civitanova spegne la luce e Perugia ne approfitta prendendo un vantaggio considerevole nella prima parte del quarto set (16-10). I marchigiani capiscono di non poter rimontare e alzano bandiera bianca lasciando via libera agli umbri (25-16).

Nel tie break parte forte Perugia con il muro che frutta il 3-1 ma Civitanova non perde contatto e si porta avanti sul 9-7. Il vantaggio di un break per i marchigiani tiene fino al 13-11, poi arriva il break di 3-0 degli umbri che conquistano il match ball. Civitanova ne annulla sei e opera il sorpasso nel finale piazzando il muro del 22-20 che manda in visibilio l’Eurosuole Forum.

Photo LiveMedia/Duilio Della Libera