Seguici su

Sci Alpino

Pagelle sci alpino, slalom Gurgl: Feller stupisce, Austria dominante, flop Vinatzer

Pubblicato

il

Schwarz, Feller, Matt Lapresse

Tripudio austriaco nello slalom di Gurgl. L’appuntamento tra i pali stretti sulle nevi di casa ha visto un podio tutto biancorosso, al termine di due manche nelle quali è successo davvero di tutto, anche a livello di ordine pubblico. Andiamo, quindi, a consegnare le pagelle del primo appuntamento tra i rapid gates della Coppa del Mondo di sci alpino maschile 2023-2024.

LE PAGELLE DELLO SLALOM DI GURGL

Manuel Feller 9: l’austriaco completa una grande prima manche e nella seconda ha il merito di gestire una pista non più nelle migliori condizioni e, soprattutto, non si fa distrarre dalla tensione. Vince con pieno merito e dà il via nel migliore dei modi alla sua Coppa del Mondo 2023-2024.

Marco Schwarz 8: un secondo posto che rappresenta un ottimo viatico per la sua stagione. Mette in mostra grande sicurezza e, di pari passo, pochi errori. Nella seconda manche vola e, per sol 23 centesimi, non centra il successo. Può puntare alla Coppa del Mondo.

Michael Matt 8: completa il podio tutto austriaco regalando una grandissima gioia al pubblico di casa. Il classe 1993 mette in scena una bella rimonta nella seconda manche. Sarà davvero tornato sui suoi livelli migliori?

Dave Ryding 7: manca il podio per un solo centesimo ed è davvero sfortunato. Per il resto l’inglese completa due manche di buon livello e si conferma uno dei protagonisti tra i rapid gates.

Henrik Kristoffersen 5: un settimo posto davvero opaco per il norvegese che, nel complesso, ci capisce poco o nulla dalla gara odierna. Sbaglia tanto nella prima manche e anche nella seconda non è esente da macchie.

Alexander Steen Olsen 7: danneggiato dagli ambientalisti, bravissimo nella prima manche a limitare i danni con pista già rovinata, nella seconda resta 10 minuti al cancelletto a causa degli sciagurati contestatori e sbaglia tutto quello che si può nella discesa decisiva.

Tobias Kastlunger 7: bravo nella prima discesa a affrontare una pista rovinata, bravissimo nella seconda a sfruttare il pettorale 1. Peccato per un piccolo errore nel finale che forse gli costa qualche posizione ma, nel complesso, dimostra di essere in fiducia.

Alex Vinatzer 4: davvero un inizio di stagione da dimenticare per l’altoatesino. Sbaglia tanto, troppo e, sostanzialmente, non azzecca nemmeno una delle due manche. Cancellare in fretta!

Tommaso Sala 6: era al rientro dall’infortunio, ha fatto quello che poteva. Non fortunato, dato che è arrivato 31° al termine della prima manche e ha mancato la qualificazione alla seconda davvero per pochissimo.

Foto: LaPresse