Seguici su

Senza categoria

Atletica, Diamond League vibrante a Parigi: tornano Marcell Jacobs e la 4×100, assalto a un record mondiale

Pubblicato

il

Marcell Jacobs

La Diamond League sbarcherà a Parigi nella serata di venerdì 9 giugno per la quarta tappa del massimo circuito internazionale itinerante. Nei 100 metri è iscritto Marcell Jacobs , con l’auspicio che il Campione Olimpico sia davvero al via dopo aver saltato Rabat e Firenze a causa di una sciatalgia. Il velocista lombardo incrocerà il campione del mondo dei 200 metri Noah Lyles (lo statunitense è reduce da un super 19.67 a Kinsgton), ma anche il keniano Ferdinand Omanyala (primatista mondiale stagionale con il 9.84 di Nairobi, ma reduce da un 10.13 a Lucca), lo statunitense Ronnie Baker, il botswano Letsile Tebogo.

Riflettori sulla staffetta azzurra che cerca un tempo che possa permettere di avvicinare ulteriormente i Mondiali di Budapest, in progresso rispetto al 38.38 di un mese fa a Firenze: in pista i Campioni Olimpici Lorenzo Patta, Fausto Desalu e Filippo Tortu e uno tra Marco Ricci e Matteo Melluzzo per la seconda frazione.

Nel salto in alto, dopo l’1.81 di Rabat, Elena Vallortigara vuole voltare pagina. Il bronzo mondiale incontra in particolare la vicecampionessa olimpica Nicola Olyslagers e la statunitense Vashti Cunningham, entrambe a 1.98 quest’anno, oltre all’ucraina Eugene Iryna Gerashchenko. Nei 3000 siepi il bronzo europeo Osama Zoghlami può confermare l’ottimo debutto di Rabat dove si è espresso in 8:14.58. Il siciliano cercherà di essere protagonista in una gara che annuncia il possibile assalto al record del mondo da parte dell’etiope, argento olimpico e mondiale, Lamecha Girma (da battere il 7:53.63 di Saif Saaeed Shaheen del 2004).

Terzetto di primatiste italiane al femminile: il bronzo europeo Sara Fantini in una gara mista uomini-donne di martello (c’è la campionessa del mondo Brooke Andersen); l’astista Roberta Bruni contro Katie Moon (oro olimpico e mondiale), l’altra Usa Sandi Morris, la greca Katerina Stefanidi); la discobola Daisy Osakue con l’oro olimpico Valarie Allman (Usa) e la plurititolata croata Sandra Perkovic.

Tra le altre gare, c’è curiosità per quello che potrà fare sui 400 piani la primatista del mondo dei 400 ostacoli Sydney McLaughlin-Levrone. Duello tra primatiste mondiali nei 5000 metri: la keniana Faith Kipyegon (autrice del record del mondo sui 1500 a Firenze) sfida sul terreno avversario l’etiope Letesenbet Gidey. Il norvegese Jakob Ingebrigtsen si cimenterà sulle 2 miglia. Tra gli altri nomi di peso, l’americano Grant Holloway nei 110 ostacoli, il greco Miltiadis Tentoglou nel salto in lungo, il keniano Emmanuel Korir negli 800 metri.

Foto: Lapresse

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online