Boxe, Evander Holyfield torna sul ring a 58 anni! Sconfitta per ko tecnico contro Belfort. E il terzo atto con Tyson…

Evander Holyfield ha fatto il suo grande ritorno sul ring a quasi 59 anni (spegnerà le candeline il prossimo 19 ottobre). L’ex Campione del Mondo dei pesi massimi ha affrontato Vitor Belfort a Hollywood (Florida, USA), venendo sconfitto per ko tecnico nel corso del primo round. Il pugile statunitense si è dovuto inchinare al cospetto del 44enne brasiliano, icona della MMA ed ex Campione del Mondo UFC dei pesi mediomassimi.

L’incontro è durato appena 1’49” ed è stato a senso unico: Holyfield ha ben iniziato con un paio di colpi di studio, ma Belfort ha sfondato la guardia dell’avversario con il gancio sinistro e con una serie di colpi ha mandato al tappeto il rivale per la prima volta; Holyfield si è rialzato, ma è finito nuovamente a terra in seguito a un micidiale montante; il 58enne è tornato ancora in piedi, il sudamericano si è avventato su di lui colpendolo con pugni violenti e continui, convincendo l’arbitro a interrompere la contesa.

Onore al merito a Holyfield per averci provato, ma al passare inesorabile del tempo non si può sfuggire. L’uomo capace di sconfiggere Mike Tyson il 9 novembre 1996 e a cui lo stesso Iron Mike morse l’orecchio sette mesi più tardi in uno dei momenti più iconici della storia dello sport, non combatteva addirittura dal 7 maggio 2011, quando ebbe la meglio sul danese Brian Nieles e ritoccò il suo record a 44 vittorie, 10 sconfitte, 2 pareggi.

Sulla scia del grande ritorno di Mike Tyson lo scorso autunno, Holyfield è stato spinto a indossare nuovamente i guantoni e si era a lungo vociferato di un possibile terzo atto contro il suo grande nemico agonistico di venticinque anni fa, ma poi non se n’è fatto nulla. Bravo Belfort a prendersi la copertina, dopo che aveva chiuso la sua carriera nella MMA tre anni fa perdendo contro il connazionale Lyoto Machida e uscendo dall’ottagono con un record di 26-14 (aveva conquistato la cintura iridata nel 2004).

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Evander Holyfield Mike Tyson Vitor Belfort

ultimo aggiornamento: 12-09-2021


Lascia un commento

Volley, Italia all’assalto dei quarti agli Europei: azzurri favoriti contro la Lettonia, si cercano conferme

MotoGP, nebbia ad Aragon: warm-up in ritardo