Olimpiadi Tokyo 2021, le speranze di medaglia dell’Italia. Borsino e percentuali giovedì 5 agosto

SPERANZE DI MEDAGLIA ITALIA GIOVEDI’ 5 AGOSTO

NUOTO DI FONDO

Se fosse stato al 100% della forma, Gregorio Paltrinieri sarebbe stato l’uomo da battere nella 10 km in acque libere, il favorito assoluto. Agli ultimi Europei aveva dimostrato di aver acquisito anche una rimarchevole capacità di cambiare passo nel finale, che va ad aggiungersi a quella di mantenere un ritmo indiavolato per tutta la gara. Purtroppo è impossibile sapere come si presenterà in acqua il carpigiano dopo aver superato la mononucleosi. Le sue parole dopo i 1500 sl, in questo senso, non inducono all’ottimismo: “Più la distanza si allunga, più faccio fatica“. Al via sarà presente anche Mario Sanzullo: obiettivo top10, ma sarebbe una sorpresa vederlo sul podio.

Percentuali di medaglia 

Gregorio Paltrinieri 20%
Mario Sanzullo 10%

KARATE 

Debutto alle Olimpiadi per questo sport, purtroppo già escluso però dal programma di Parigi 2024. Per l’Italia si profila subito una grandissima possibilità di medaglia per Viviana Bottaro, sulla carta candidata alla medaglia di bronzo nel kata, mentre saranno Spagna e Giappone a contendersi l’oro. Angelo Crescenzo proverà a stupire nel kumite, anche se dovrà combattere in una categoria (-67 kg) diversa da quella in cui ha strappato la qualificazione (-60 kg).

Percentuali di medaglia

Viviana Bottaro 80%
Angelo Crescenzo 30%

CICLISMO SU PISTA 

Il giorno del portabandiera Elia Viviani. Il veronese difenderà il titolo di Rio 2016 nell’omnium, ma per chiarezza è bene sottolineare come non partirà tra i favoriti. In primis l’omnium è cambiato rispetto a 5 anni fa, quando si disputava su due giornate. Inoltre il 32enne, oltre ad essere reduce da una stagione decisamente sottotono su strada (la seconda consecutiva), è da anni che non ottiene risultati su pista, avendola ‘abbandonata’ per qualche tempo, salvo riabbracciarla proprio in vista dei Giochi. Di sicuro nessuno potrà permettersi di sottovalutare un campione come Elia Viviani, ma la strada verso la riconferma sarà in salita.

Percentuali di medaglia 

Elia Viviani 30%

CANOA VELOCITA’ 

Manfredi Rizza ha ben impressionato nelle batterie del K1 200 metri, qualificandosi per la semifinale con il 4° crono complessivo. Si tratta della gara più imprevedibile in assoluto, che per buona parte si decide in partenza: la distanza così breve impedisce di mettere una pezza alla minima sbavatura. L’azzurro è tra i primi 5 al mondo, lo ha dimostrato a più riprese in questa stagione, anche se i quarti e quinti posti, nella sua carriera, si sono sempre rivelati prevalenti rispetto ai podi. Di sicuro si giocherà una medaglia: servirà la gara della vita.

Percentuali di medaglia

Manfredi Rizza 45%

ATLETICA 

Missione durissima per Massimo Stano nella marcia. L’azzurro è reduce da una preparazione in cui ha dovuto fare i conti con qualche problema fisico di troppo. Peraltro è ancora vivo il ricordo dei Mondiali 2019, quando fu squalificato dai giudici mentre si trovava in piena corsa per una medaglia. Il vero Stano non si vede proprio da due stagioni. Sulla carta cinesi e giapponesi, ma anche gli spagnoli hanno qualcosa in più.
Nella finale del salto triplo, tolti il portoghese Pedro Pichardo ed il gambiano Hugues Fabrice Zango che dovrebbero rivelarsi inarrivabili per chiunque, si prospetta grande bagarre per il bronzo, magari su misure non irresistibili. Se Andrea Dallavalle ed Emanuel Ihemeje riuscissero ad avvicinarsi ai propri primati personali (rispettivamente 17,35 e 17,26 metri) o, meglio ancora superarli, allora potrebbe materializzarsi un sogno.

Percentuali di medaglia 

Massimo Stano 20%
Andrea Dallavalle 10%
Emanuel Ihemeje 5%

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Olimpiadi, pagelle Italia 4 agosto: volley femminile, le radici di un fallimento. Filippo Ganna tra i miti

Karate, Olimpiadi Tokyo, Pierluigi Aschieri: “Abbiamo atleti di livello mondiale, almeno due medaglie le facciamo”