LIVE Atletica, Olimpiadi Tokyo in DIRETTA: ITALIA DA LEGGENDA: ORO NELLA 4×100!

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

16.10: In attesa di sapere se la Giamaica sarà squalificata o no, vi rimandiamo alle cronache di OA Sport e vi ringraziamo per av erci seguito. Buon pomeriggio

16.00: E’ stata una giornata favolosa. Pensavamo di aver vissuto una giornata unica domenica scorsa con due ori in 10 minuti e invece siamo ancora qui, a raccontare due ori meravigliosi dall’atletica. Antonella Palmisano e la staffetta 4×100 maschile. Fantastico, indimenticabile!

15.59: Secondo posto per la Gran Bretagna con 37″51, un solo centesimo dietro agli azzurri, terzo posto per il Canada con 37″70, quarta Cina, poi Giamaica e Germania

15.57: Proviamo a riordinare le idee e a raccontare quello che è successo. Bene Patta nella prima frazione, dove è saltata l’Olanda, nella seconda frazione stupenda prova di Jacobs, fantastico Desalu in curva, Tortu ha preso il testimone con mezzo metro di ritardo dalla Gran Bretagna ma Tortu nel finale ha completato una rimonta fantastica chiudendo in 37″50

15.56: L’ITALIA E’ CAMPIONE OLIMPICA DELL,A 4×100 ro di Palmisano!

15.55: 37″50 E’ LEGGENDA!!!!

15.54: LA STORIAAAAAAAAAAAAAAAAA!!! FANTASTICA GARA DEGLI AZZURRIIIIIIIII!!! RIMONTA DA ORO DI TORTU NEL FINALE!!!

15.53: OOOOOOOOOOOROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO ITALIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

15.52: Tutto pronto per la partenza

15.48: CI SIAMO! Gli atleti si stanno posizionando. Ultimi istanti di riscaldamento

15.45: Queste le nazionali al via della 4×100. La grande favorita è la Giamaica. Gli avversari degli azzurri Canada, Cina, Gran Bretagna. Al via Ghana, Germania, Canada, Giamaica, Gran Bretagna, Cina, Italia, Giappone

15.40: Lorenzo Patta, Marcell Jacobs, Fausto Desalu e Filippo Tortu cercheranno di compiere una grande impresa nella 4×100

15.38: Iniziamo a scaldare i motori! C’è la 4×100 maschile fra poco più di 10 minuti!

15.35: Tris d’oro per Elaine Thompson-Herah completa così il tris di ori nella velocità

15.33: La vittoria scontata della GIAMAICA CON 41″02! Argento per gli Stati Uniti con 41″45, bronzo per la Gran Bretagna in 41″88. Poi Svizzera, Germania e Cina

15.29: C’è una grande favorita, la Giamaica. Attenzione a Usa Gran Bretagna

15.27: Ci siamo! La penultima finale di oggi. La 4×100 femminile. Queste le squadre al via: Olanda, Francia, Germania, Gran Bretagna, Usa, Svizzera, Giamaica, Cina

15.11: In attesa delle staffette 4×100, la premiazione dei 5000

15.07: Oro alla cinese Lyu con 66.34, secondo posto per la polacca Andrejczyk con 64.61, bronzo per la australiana Barber con 64.56, poi Tugsuz, Lyu, Mitchell

15.05: Barber si migliora a 64.56 ma resta a 5 centimetri dall’argento

15.03: Lyu, Andrejczyk e Barber sul podio

15.02: Con 64 metri la turca Tugsuz si inserisce in quarto posto, niente da fare

14.59: Inizia l’ultima rotazioni di lanci nel giavellotto. Sempre Liu, Andrejczyk, Barber

14.56: FANTASTICA VOLATA DELLA KENYANA KIPYEGON CHE VINCE IN 3’53″11!!! Secondo posto per la britannica Muir in 3’54″50, terza piazza per la olandese Hassan che si è piantata ai -200 con 3’55″86, poi Gebreezibeher e Debues-Stafford

14.54: Hassan davanti agli 800

14.45: Al via tra pochi minuti i 1500 femminili con le protagoniste: Debues-Stafford (Can), Purrier St.Pierre (Usa), Hall (Aus), Nanyondo (Uga), Tanaka (Jpn), Hull (Aus), Gebreezibeher (Eth), Perez (Esp), Muir (Gbr), Kipyegon (Ken), Hassan (Ned), Maki (Cze), McGee (Usa)

14.37: DOMINIO DELLA BAHAMENSE MILLER-UIBO CHE CONCEDE IL BIS A CINQUE ANNI DA RIO! Vince in 48″36, seconda la dominicana Paulino in 49″20, terza piazza per la statunitense Alison Felix, infinita, immensa con 49″46

14.33: Al via Hayes (Usa), Gomez (Cub), McLeod (Jam), Paulino (Dom), McPherson (Jam), Miller-Uibo (Bah), Williams (Gbr), Felix (Usa)

14.30: Tra poco il via dei 400 piani donne. Ancora spettacolo con una grande favorita: la rappresentante delle Bahamas. Miller-Uibo

14.20: Nel giavellotto donne Liu sempre in testa con 66.34, secondo posto per la polacca Andrejczyk con 64.61, terza la australiana Barber che al terzo lancio ha raggiunto 63.69

14.14: Volata fantastica e lunghissima per l’ugandese Cheptegei in 12’58″15, secondo posto per il canadese Ahmed che con un grande finale chiude in 12’58″61, terzo posto per lo statunitense Chelimo in 12’59″05, poi Kimeli, Kiplimmo, Balew

14.13: Cheptegei avanti all’ultimo giro, ritmo altissimo

14.12: Passa Kimeli in testa al, quarto km con 10’32″4

14.10: Ai 3000 in testa Cheptegei in 7’55″3

14.08: La cinese Liu in testa con 66.36, seconda la polacca Andrejczyk con 64.61 al secondo tiro e terza la cinese Lyu con 63.11

14.06: Ai 2000 metri 5’14″1 per Kiplimo che fa sempre l’andatura

14.02: Kiplimo passa per primo al km in 2’38″00

13.58: La cinese Lyu in testa al giavellotto con 62.83 davanti alla polacca Andrejczyk in 62.56, terza Barber in 61.98

13.54: Al via tra poco la finale dei 5000 uomini: Grijalva (Usa), Knight (Can), Kimeli (Ken), Kincaid (Usa), Katır (Esp), Ahmed (Can), Fikadu (Qat), Kiplimo (Uga), Gressier (Fra), Balet (Qat), Chelimo (Usa), Cheptegei (Uga), Mengesha (Eth), Chelimo (Uga), Fisher (Usa), Butchart (Gbr)

13.51: Queste le protagoniste della finale del tiro del giavellotto: Lyu (Chn), Hussong (Ger), Tugsuz (Tur), Little (Aus), Andrejczik (Pol), Mitchell (Aus), Kitaguchi (Jpn), Malone (Usa), Bafrber (Aus), Jasiunaite (Ltu), Palameika (Lat), Liu (Chn)

13.50: Queste le finaliste della 4×400 uomini: Usa, Botswana, Polonia, Trinidad e Tobago, Italia, Olanda, Giamaica e Belgio

13.47: La seconda semifinale va alla Polonia con 2’58″55, seconda la Giamaica con 2’59″29, terzo il Belgio con 2’59″37

13.44: ITALIA IN FINALEEEEEEEEE!!!! ìGLI AZZURRI AVANZANO CON IL MIGLIOR TEMPO DI RIPESCAGGIO!!!

13.40: A metà gara Polonia, Belgio, Giamaica, Giappone

13.33: Questa la composizione della seconda semifinale: India, Colombia, Giamaica, Francia, Belgio, Giappone, Polonia, Sudafrica

13.31: Vince con 2’57″77 gli Usa davanti al Botswana con 2’58″33, terzo Trinidad e Tobago con 2’58″60, quinta Olanda in 2’59″06

13.29. RECORD ITALIANO!!!! GLI AZZURRI HANNO CHIUSO AL QUARTO POSTO CON 2’58″91, sbriciolato il precedente primato da Sibilio, Aceti, Scotti, Re. Siamo in corsa per la finale

13.29; Ai 300 Usa, Botswana, Trinidad e Italia

13.28: Italia quinta a metà gara

13.27: Trinidad e Tobago, Usa davanti al primo cambio, Italia quarta

13.25: Tutto pronto per la prima semifinale della 4×400

13.20: Al via nella prima semifinale della 4×400 con Olanda, Trinidad e Tobago, Italia, Gran Bretagna, Repubblica Ceca, Usa, Germania, Botswana

13.15: Nella prima gara della sessione odierna gli azzurri della 4×400 tenteranno un’altra impresa con Sibilio, Aceti, Scotti e Re

13.10: L’attesa è tutta per la 4×100. C’è Marcell Jacobs a caccia della seconda medaglia della sua già immensa Olimpiade. Con. lui Patta, Tortu e Desalu a caccia di una impresa titanica: portare la 4×100 italiana sul podio

13.07: Una giornata già caratterizzata dalla vittoria di Antonella Palmisano nei 20 km di marcia. E’ già record di ori per l’Italia che ha ancora qualche carta da giocare in chiave medaglie.

13.05: Buona giornata e ben tornati alla diretta live della ottava giornata di gare dell’atletica leggera a Tokyo

PROGRAMMA E ORARI 6 AGOSTO

11.15 – Siamo giunti al termine di questa diretta della fantastica 20 km di marcia. Appuntamento con l’atletica a tra poco con la sessione serale della pista, e nel pomeriggio occhi puntati sulla finale della 4×100 con Marcell Jacobs ed il quartetto azzurro.

11.13- 18° posto per Valentina Trapletti, mentre la sfortunata Eleonora Giorgi non è mai stata in gara per problemi fisici patiti sin dai primi km.

11.10 -Arrivano man mano le altre atlete, sfiancate dalla fatica e da una super Palmisano.

11.04 – Antonella Palmisano può festeggiare doppiamente. Non dimenticherà mai più il suo trentesimo compleanno!

11.03 – Antonella ha demolito Cina e Giappone. Vittoria clamorosa!

11.02 – Medaglia d’argento per la colombiana Sandra Lorena Arenas, mentre salva l’orgoglio la Cina, bronzo con Liu Hong.

11.00 – OROOOO DEVASTANTE DI ANTONELLA PALMISANO! Le ha letteralmente disintegrate!!! La marcia italiana VOLAAAA

10.59 – PRENDE LA BANDIERA ANTONELLA!!! Incredibile, una vittoria COLOSSALE!

10.58 – Siamo in estasi. Antonella le ha devastateeee!!! Tutte costrette a forzare, e la brasiliana Sena viene fermata per due minuti. Torna sul podio la Cina con Liu Hong, ma noi stiamo volando!

10.56 – UN KM ALLA FINE E 18 SECONDI DI VANTAGGIO! Antonella vola! Intanto la brasiliana Sena si avvicina alla colombiana Arenas.

10.55 – Ha fatto il vuoto Antonella! Manca poco più di un giro. Sono tutte con le energie ridotte al lumicino, mentre Palmisano continua nella sua perfetta marcia.

10.52 – Fermata per due minuti la cinese Yang! Mancano meno di 2 km e sono sei i secondi di vantaggio di Palmisano su Sandra Arenas!

10.50 – Antonella non prende neppure il rifornimento. L’azzurra è sul lato della strada opposto rispetto alle sue avversarie. 4 i secondi di margine.

10.48 – Arenas ne ha di più e prova a riportarsi sotto all’azzurra. La colombiana si porta dietro la cinese Yang. Una proposta di squalifica per Arenas, due per Yang, nessuna per Palmisano.

10.46 – SE NE VAAA! Antonella Palmisano stacca tutte ed è da sola in testa!!!

10.43 – Se ne vanno in 6! Palmisano rompe gli indugi e inizia a provare l’attacco decisivo. Mancano 4 km e guida la pugliese.

10.39 – Si stacca Shijie Qieyang! Restano due le cinesi nel gruppo di testa che si è ormai sfaldato. -5 km al traguardo. Davanti la brasiliana Sena, seconda al passaggio Palmisano.

10.34 – Mancano 6 km al termine di questa 20 km Olimpica. Antonella Palmisano passa al comando dinanzi alla cinese Qieyang ed all’australiana Montag. Rimangono in dodici nel gruppo di testa, ma una manciata di atlete stanno per staccarsi.

10.32 – Compie gli anni oggi Palmisano. 30 candeline per la pugliese, che sta continuando a disputare una grande prova.

10.29 – Siamo ai -7, si stacca l’indiana Priyanka, su cui grava anche una proposta di squalifica. Prendono l’iniziativa le fortissime cinesi. Palmisano le bracca da vicinissimo.

10.26 – 8 km all’arrivo, guida Montag, seguita dalle cinesi Qieyang e Liu, quarta Palmisano. Aumenta il ritmo. Intanto Giorgi sta eroicamente continuando la gara, ma è ultima staccata di oltre 5 minuti.

10.24 – Fioccano le penalità. Primo richiamo per l’australiana Montag, una dozzina di atlete nel gruppo al comando quando mancano 9 km.

10.20 – Qie Yang si fa vedere davanti, ma Antonella Palmisano è vigile. Giallo per la cinese Liu Hong, penalty zone per la spagnola Laura Garcia-Caro.

10.17 – Siamo a metà gara. Palmisano al comando seguita dall’australiana Montag, dalla brasiliana Sena, e dalle cinesi. Passaggio in 45 minuti e 57 secondi. Si è staccata Valentina Trapletti.

10.14 – Una quindicina le marciatrici che compongono il gruppo di testa, tra cui la nostra Antonella Palmisano.

10.11 – Inizia ad affiorare la stanchezza ed ecco le prime penalità. L’atleta del Guatemala Mayra Perez in penalty zone.

10.07 – Le atlete giungono agli 8 km. Guida l’indiana Priyanka davanti ad un’ottima Palmisano. Trapletti inizia a perdere contatto.

10.02 – 7 km. Il ritmo inizia ad alzarsi, le big sono tutte assieme. A breve potrebbe scatenarsi la bagarre.

9.59 – In lacrime la nostra Giorgi, sfortunatissima. Le atlete passano ai 6 km con Yang e Qieyang al comando, quarta Palmisano. Gruppo di testa composto da una ventina di marciatrici.

9.57 – SI RITIRA GIORGI. Purtroppo dei problemi fisici hanno costretto Eleonora a fermarsi a bordo strada. Davvero un peccato.

9.55 – Difficoltà per Giorgi, che sta per staccarsi dal gruppo di testa. Fatica anche Trapletti, che per ora tiene, mentre Palmisano è sempre lì davanti.

9.53 – I marciatori ed i maratoneti sono i pochi atleti di queste Olimpiadi a poter usufruire del supporto del pubblico. A Sapporo vigono differenti norme anti-covid rispetto a Tokyo. 5 km, il gruppo inizia ad allungarsi.

9.50 – Siamo ai 4 km. Palmisano passa in testa davanti alla brasiliana Erica Sena ed alla cinese Shijie Qieyang. Giorgi 23esima, Trapletti 25esima.

9.46 – Sono rimaste circa in trenta nel gruppo di testa, guidato adesso da Antonella Palmisano, che vuole dettare il ritmo.

9.43 – Ritmo nella media. Fasi di studio, nessuna prende seriamente l’iniziativa quando siamo giunti ai 3 km.

9.40 – Due km percorsi. La brasiliana Erica Sena al comando. Palmisano dodicesima, italiane tutte nel gruppo di testa mentre si staccano le prime atlete.

9.37 – Yang si porta davanti. Dopo il primo kilometro le azzurre erano tutte nelle prime undici posizioni. Le atlete stanno già idratandosi sin dall’inizio.

9.34 – Gruppo compatto. Antonella Palmisano si porta subito nelle prime posizioni. Attenzione ai giudici molto fiscali.

9.30 – Inizia la gara! Forza azzurre!

9.28 – 31 gradi e 64% di umidità sul percorso della 20 km di marcia femminile, che sta per iniziare.

9.17 – I personali stagionali sorridono alle atlete cinesi, ma abbiamo visto in questi giorni che alle Olimpiadi si possono sovvertire i pronostici della vigilia.

9.10 – Buongiorno e ben ritrovati amici di OA Sport. Tra venti minuti via alla 20 km di marcia femminile con Palmisano, Giorgi e Trapletti che sfidano le cinesi sognando di emulare Massimo Stano.

Chiudiamo qui il nostro live e grazie per averci seguito.

2.34: Purtroppo è arrivata la notizia del ritiro di Teodorico Caporaso. Anche Marco De Luca aveva già deciso di ritirarsi con largo anticipo.

2.32: Andrea Agrusti è il migliore degli azzurri. Il sardo chiude al ventitreesimo posto con 11 minuti di ritardo.

Atletica, Olimpiadi Tokyo: 50 km di marcia, assolo vincente di Dawid Tomala! 23° Andrea Agrusti

2.25: Tra qualche minuto arriveranno gli italiani, che si aggirano intorno alla ventesima posizione.

2.23: Finale pazzesco per la sfida per il bronzo con il sorpasso di Dunfee a pochi metri dal traguardo su Tur. Quinto il polacco Joao Vieira e sesto il giapponese Masatora Kawano.

2.22: INCREDIBILE! Il canadese Dunfee sorpassa lo spagnolo Tur, completamente bloccato nella sua azione, e si prende clamorosamente la medagli di bronzo.

2.21: Medaglia d’argento per il tedesco Jonathan Hilbert, staccato alla fine di soli trentasei secondi

2.20: Il polacco Dawid Tomala è l’ultimo campione olimpico della storia della 50 km. Chiude in 3’50”08 e si prende la medaglia d’oro.

2.18: Attacco del tedesco Hilbert che si prende il secondo posto. Lo spagnolo Tur si stacca e sarà bronzo.

2.16: TOMALA PRENDE LA BANDIERA! Il polacco è vicino alla gloria.

2.13: C’è una seconda ammonizione per lo spagnolo Tur. Una situazione che potrebbe condizionare molto l’iberico.

2.11: SIAMO ALL’ULTIMO GIRO! Ultimi due chilometri di fatica per Tomala. Il vantaggio è importante, ma il polacco sta facendo veramente molta fatica. Totalmente diversa l’azione di Tur ed Hilbert che si giocheranno gli altri due posti sul podio

2.09: Tomala comincia a fare notevolmente fatica, ma il vantaggio è consistente. I tre posti sul podio sembrano già occupati, visto che Tur e Hilbert hanno allungato in maniera decisa.

2.07: L’azione di Tur comincia a dare i suoi frutti. Restano in due alle spalle di Tomala. Insieme all’iberico c’è il tedesco Hilbert.

2.05: Ventunesimo Caporaso, che è il migliore degli azzurri ad oltre sette minuti. Appena dietro di lui c’è Agrusti.

2.03: Comincia l’azione da parte dello spagnolo Tur, che ha alzato l’andatura del gruppo degli inseguitori. Tomala non perde praticamente nulla, ma comincia a staccarsi alcuni atleti.

2.00: Tre minuti di vantaggio per Tomala. Seconda posizione attualmente per il tedesco Hilbert davanti allo spagnolo Tur.

1.57: Passaggio in 3’25”46 al 45esimo km per il polacco Tomala. Una marcia ancora solida, ma certamente Tomala non è più in spinta come prima.

1.52: Tomala comincia a sentire un po’ di stanchezza, ma la marcia è ancora ottima. La medaglia d’oro è sempre più vicina per il polacco.

1.48: Diciannovesimo Andrea Agrusti con cinque minuti di ritardo e ventiduesimo Caporaso.

1.45: Tomala vola verso la medaglia d’oro. Quasi tre minuti di vantaggio sugli inseguitori, guidati dal tedesco Hilbert e dal finlandese Partanen.

1.40: CI si avvicina al passaggio dei 40 km.

1.33: Si sta formando un gruppetto all’inseguimento di Tomala.

1.28: Agrusti continua ad essere il migliore degli azzurri, ma ha un ritardo di almeno cinque minuti.

1.23: E’ un attacco che sta spingendo Tomala verso la medaglia d’oro.

1.18: E’ davvero una splendida azione quella di Tomala.

1.15: Dopo 35km Tomala ha un consistente vantaggio (+1.46) sul gruppo degli inseguitori guidato da lo spagnolo Tur e dall’australiano Cowley. Agrusti ventiduesimo e Caporaso poco dietro ad oltre tre minuti.

1.12: Tomala prosegue nella sua azione e può essere assolutamente un attacco per la medaglia d’oro. Il gruppo degli inseguitori comincia a perdere i pezzi e si stacca anche lo slovacco Toth.

1.09: Tomala aumenta il suo vantaggio ad oltre il minuto. E’ davvero molto decisa l’azione del polacco.

1.07: Comincia ad accelerare anche il gruppo degli inseguitori e si stacca lo slovacco Toth.

1.04: Arriva la notizia del ritiro di Marco De Luca.

1.02: Ai 32 km il polacca Tomala ha cinquanta secondi di vantaggio sugli inseguitori. Agrusti si trova a due minuti dal leader della classifica. Poco più dietro Caporaso.

1.00: Tomala continua nel suo attacco. Gli inseguitori attendono e lasciano fare il polacco. Continua, invece, l’azione di rimonta di Agrusti.

00.57: Agrusti ha abbandonato il secondo gruppo e prova una rimonta disperata. Il sardo sta dimostrando grande coraggio.

00.54: Il polacco Tomala ha preso margine sul primo gruppo di inseguitori. E’ un attacco serio quello del polacco.

00.52 Ai 30 chilometri il polacco Tomala ha preso 10” di margine sul gruppo principale.

00.51 Squillo di Andrea Agrusti, che ha abbandonato la compagnia del secondo gruppetto e sta tentando di accelerare.

00.50 Penalty zone per Luis Angel Sanchez, mentre il lettone Smolonskis è stato squalificato dopo la quarta proposta.

00.48 Tomala adesso sta prendendo qualche metro di vantaggio.

00.46 E stavolta il francese si ferma definitivamente. L’ennesima crisi fisica l’ha costretto a bordo strada.

00.44 E Diniz si è fermato nuovamente, stavolta per un minuto abbondante. Inizia a pagare la rimonta di inizio gara.

00.43 Gruppo compatto, ancora tirato dal polacco Tomala ai 28 chilometri.

00.38 Le posizioni degli italiani a metà gara: Caporaso ventisettesimo a 1’05”, Agrusti trentunesimo a 1’06”, De Luca cinquantottesimo e penultimo a 5’31” dalla vetta.

00.37 Penalty zone per il lettone Smolonskis.

00.36 Si è un po’ nascosto adesso lo slovacco Toth, il campione olimpico uscente. Luo, che ha fatto la gara nei primi 10 giri, rimane incollato nelle ultime posizioni.

00.34 Siamo al chilometro 26, gruppo dei migliori compatto, con Tomala a fare l’andatura.

00.32 Ricordiamo che Diniz fece tutto e il contrario di tutto anche cinque anni fa: condusse la gara per almeno 30 chilometri, prima di crollare al suolo e di finire in qualche modo la corsa all’ottavo posto.

00.31 Caporaso e Agrusti stanno marciando discretamente, nonostante siano lontani.

00.30 E niente, Diniz è scatenato. Si ferma di nuovo per il rifornimento, come stesse facendo una passeggiata.

00.29 Due proposte di squalifica per l’ecuadoriano Chocho.

00.26 Intanto Diniz è uno spettacolo nella corsa. Passa all’interno della corsia dedita al rifornimento, poi si rimette sulla strada, sbatte contro un tavolo e se la prende con un avversario.

00.25 Ripreso Tomala, il gruppo dei 22 rimane compatto. Caporaso e Agrusti nel secondo plotone a 1’03”.

00.21 Ora c’è il tentativo di accelerazione del polacco Dawid Tomala.

00.20 Intanto il finlandese Ojala sta tentando di riportarsi in gruppo.

00.15 Passaggio ai 22 chilometri, gruppo di testa composto da 22 unità. E dopo 15 chilometri, Diniz si ricongiunge ai migliori!

00.14 Il gruppo si apre per la larghezza della strada, favorendo gli inseguitori.

00.12 Giallo per Erick Bernabe Barrondo.

00.11 Ora c’è il tedesco Hilbert in testa, seguito dal polacco Tomala.

00.09 Il gruppo principale è composto da 18 elementi, tra cui spicca l’ultimo campione olimpico Toth.

00.05 Passaggio ai 20 km, Luo ripreso! Gruppetto compatto, Diniz a 27”. Caporaso e Agrusti ancora nel secondo gruppetto a 45”.

00.03 Che sfortuna Diniz! Perde il rifornimento e deve fermarsi, ora il francese deve recuperare nuovamente da dietro! Da dire che il transalpino se l’è presa abbastanza comoda…

00.00 Il polacco Tomala e il tedesco Hilbert a tirare nel gruppetto dei favoriti. Diniz non è molto lontano.

23.58 Giallo per il giapponese Kawano.

23.56 Si sta esaurendo l’azione di Luo: ai 18 km ha 10” di vantaggio sul gruppo Toth.

23.55 L’azione del cinese sta perdendo un po’ di pulizia.

23.54 Il gruppo Toth sta però avvicinandosi parecchio sulla testa della corsa.

23.52 Situazione ancora cristallizzata, con Luo che non accenna a perdere colpi. Intanto Diniz si è messo alle spalle il secondo gruppo e tenta di rientrare fra i migliori.

23.48 Il gruppo principale si sta avvicinando a Luo: sotto la spinta di Toth ora sono soltanto a 19” dopo 16 km. Caporaso ed Agrusti a 45”.

23.46 Intanto Diniz ha ripreso il gruppo Caporaso-Agrusti.

23.45 Intanto la testa della corsa ha appena doppiato l’ecuadoriano Villanueva Flores, in estrema difficoltà fisica.

23.44 Marco De Luca è segnalato al penultimo posto, a 2’37” dal cinese Luo.

23.43 Intanto Diniz sta andando fortissimo, potrebbe riagganciarsi al gruppo Agrusti-Caporaso in breve.

23.41 Non vediamo più De Luca in gara, aspettiamo il prossimo riferimento.

23.39 Agrusti e Caporaso sono nelle prime posizioni del secondo gruppetto, tentando di riagganciarsi a quello principale.

23.37 Passaggio ai 14 chilometri, Luo n testa in 1’06’48”. Il gruppo dei migliori a 26”, Caporaso e Agrusti nel secondo gruppo a 44”.

23.35 Il cinese Luo, sempre in testa, non accenna ad un minimo cedimento. Diniz intanto recupera: è ad 1’32” dalla vetta.

23.34 Ora è il giapponese Maruo, titolare della miglior prestazione annuale, a fare il ritmo nel gruppo di testa.

23.33 Superata la prima ora di gara.

23.31 Intanto Diniz sta tentando una furiosa rimonta, ora è a meno di 1’40” dalla prima posizione. Il francese ci sta provando.

23.29 Caporaso ed Agrusti resistono nel secondo gruppetto, a 10”. Arriva intanto una proposta di squalifica al polacco Artur Brzozowski.

23.28 Passaggio al dodicesimo chilometro, Luo arriva sul traguardo in 57’17”. Gruppo a 36”.

23.24 Diniz sembra aver superato i problemi fisici che lo hanno afflitto durante la terza tornata, la sua marcia sembra fluida e pulita.

23.23 Ancora Matej Toth a fare il ritmo, seguito dai giapponesi Maruo e Kawano.

23.21 De Luca ha invece perso contatto, è cinquantatreesimo a 1’01” dalla vetta.

23.20 Caporaso ed Agrusti sono nel secondo plotone, ad una decina di secondi dal gruppo Toth.

23.19 Passaggio ai 10 chilometri in 47.57 per Luo. Gruppetto principale a 25”.

23.18 Si sta formando un gruppetto di una quindicina di marciatori e purtroppo non vediamo nessuno degli italiani assieme ai favoriti.

23.16 È ancora Toth a dettare il passo nel gruppo principale, mentre Luo non perde un passo, facendo gara da solo.

23.14 Inizia ad arrivare qualche giallo nel gruppo principale.

23.10 Diniz ha ripreso la marcia, ma è molto lontano dai primi. La gara perde probabilmente uno dei favoriti.

23.06 Ora il gruppo viene tirato dallo slovacco Toth, campione olimpico uscente.

23.04 Il francese si è nuovamente fermato completamente per riprendere fiato. Non capiamo quali siano i problemi che lo stanno penalizzando.

23.03 Si ferma di nuovo Diniz! Probabilmente problemi intestinali per il transalpino, che si è fermato per poi riprendere assieme alla seconda parte del gruppo.

23.02 Conclusa la prima mezz’ora di corsa. Inizia a formarsi un solco nel gruppo.

23.00 Il piazzamento degli italiani: diciannovesimo Agrusti, ventottesimo De Luca, ventinovesimo Caporaso. Tutti e tre nel gruppo.

22.58 Toilet break per Diniz, che lascia spazio a Luo in vetta che chiude il terzo giro in 28’48”. Gruppo a 30”.

22.56 Una trentina di secondi di vantaggio per il transalpino sul gruppo principale.

22.55 Passaggio al quinto chilometro, tempo di 23’58” per Diniz. Ritmo assai elevato.

22.53 Ora è Diniz che è passato in testa a dettare il ritmo. Il gruppo intanto si sta spaccando in due sotto la spinta dell’irlandese Boyce.

22.50 Allo scoccare del secondo giro, Yohann Diniz si è ricongiunto al cinese Luo. Gruppo a 31”. Agrusti, De Luca e Caporaso nel gruppone.

22.48 Dietro sono il canadese Dunfee, il tedesco Hilbert e l’australiano Cowley a dettare il ritmo

22.46 Yohann Diniz si avvicina sempre di più al cinese. SI sta per formare una coppia in testa.

22.42 Yohann Diniz si sta riportando su Luo Yadong. Nel gruppo spicca Marco De Luca, alla sua quarta Olimpiade.

22.42 Problemi per Hayato Katsuki, che ha dovuto fermarsi per un problema alle scarpe ed è costretto a rimontare dal fondo.

22.40 Chiuso il primo giro: Luo Yadong in 9.36, secondo Diniz a 14”, Bian a 16”, il gruppo a 21”. Agresti è diciassettesimo, Caporaso ventitreesimo.

22.39 Non accenna a rallentare Luo Yadong, Diniz ese dal gruppo e si mette a tirare per colmare il gap.

22.37 Si stacca il primo elemento dal gruppone: è lo slovacco Michal Morvay.

22.35 Luo Yadong lascia la compagnia di Bian e Katsuki e si mette a fare la lepre. Superato il primo chilometro.

22.34 Nelle prime posizioni del gruppo spicca il nostro Andrea Agrusti.

22.33 A fare l’andatura all’inizio sono il giapponese Katsuki e i cinesi Luo e Bian.

22.32 Tra i partecipanti c’è anche il francese Yohann Diniz, titolare del record del mondo in 3.32.33. Il 43enne è alla sua ultima gara in carriera.

22.31 PARTE LA 50 CHILOMETRI DI MARCIA VALIDA PER LE OLIMPIADI DI TOKYO!

22.30 Il favorito principale è Satoshi Maruo, titolare del miglior tempo in questo 2021: 3.38.41.

22.27 Manca pochissimo per la partenza da Sapporo. 59 gli atleti in lotta per le medaglie, circuito di due chilometri (lo stesso della 20 km) da ripetere 25 volte.

22.25 Ricordiamo che quella di oggi sarà l’ultima 50 chilometri di marcia della storia a cinque cerchi. Il CIO ha deciso lo scorso dicembre di cancellare la gara dal programma olimpico in favore di un nuovo evento misto.

22.20 Saranno tre gli italiani presenti in questa 50 chilometri: Marco De Luca, Andrea Agrusti e Teodorico Caporasio. Nessuno dei tre parte tra i favoriti.

22.15 Si comincia ad un orario davvero strano, alle 5.30 del mattino a Tokyo: il tutto è dovuto alle temperature altissime in Giappone e alla conseguente umidità, scegliendo così di far cominciare la gara molto presto per venire incontro alla salute degli atleti.

22.10 Giornata dove gli italiani potranno dire molto, ma si parte in primis con la 50 km di marcia, l’ultima della storia a cinque cerchi.

22.05 Buonasera a tutti e benvenuti alla DIRETTA LIVE dell’ottava giornata di gare dell’atletica leggera alle Olimpiadi di Tokyo.

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della ottava giornata di gare dell’atletica leggera alle Olimpiadi di Tokyo. Ieri è stata un’altra grande giornata per l’atletica leggera azzurra con il successo di Massimo Stano nella 20 km di marcia che ha portato a tre gli ori di questa fortunata spedizione azzurra a Tokyo ma non è finita qui. Oggi ci attende un’altra giornata ricca di eventi in cui gli azzurri potranno dire la loro in pista e sulla strada.

Si parte questa sera alle 22.30 italiane (le 5.30 ora di Tokyo) con l’ultima 50 km della storia olimpica. Al via per gli azzurri Marco De Luca, Andrea Agrusti e Teodorico Caporasio. Oggettivamente limitate per gli italiani le possibilità che crescono invece per la 20 km di marcia femminile che vede al via i due bronzi azzurri alle ultime due edizioni dei Mondiali, Antonella Palmisano ed Eleonora Anna Giorgi e Valentina Trapletti.

Alle 12.50 scatta una attesissima penultima sessione di finali allo Stadio olimpico con le semifinali della 4×400 maschile con gli azzurri che puntano alla finale, la finale del giavellotto donne, la finale dei 5000 maschili, la finale dei 400 donne, la finale dei 1500 donne e le finali della 4×100 donne e della 4×100 uomini con Marcell Jacobs che torna in pista assieme a Tortu, Patta e Desalu, a caccia di un risultato di prestigio.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE integrale della ottava giornata di gare dell’atletica leggera alle Olimpiadi di Tokyo. Si comincia stasera alle 22.30 per poi proseguire domattina alle 9.30 ora italiana e poi dalle 12.50. Buon divertimento e buoni Giochi Olimpici a tutti!

Foto Lapresse

 

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Karate, Olimpiadi Tokyo: Luigi Busà supera Stanislav Horuna e ora lotterà per l’oro contro Rafael Aghayev

Atletica Olimpiadi Tokyo: Joshua Cheptegei trionfa nei 5.000. Sul podio anche Ahmed e Chelimo