Tour de France 2021: Mont Ventoux, cronometro e Campi Elisi. Wout Van Aert vince ovunque e cambia il ciclismo

Wout Van Aert è stato autore di un Tour de France 2021 semplicemente favoloso. Dopo una prima settimana incolore, il fuoriclasse belga ha ritrovato il colpo di pedale dei giorni migliori e ha conquistato ben tre tappe, peraltro diversissime tra loro. Il tre volte iridato nel ciclocross si è imposto nella frazione che prevedeva la doppia scalata del Mont Ventoux, nella cronometro del penultimo giorno e nell’odierna passerella sui Campi Elisi, nella quale ha battuto Mark Cavendish in volata.

Van Aert è indubbiamente il corridore più completo degli ultimi trent’anni. Wout è un campione totale, un atleta che fa assaporare a tutti un sapore di ciclismo d’antan che si credeva estinto. Bisogna tornare ai tempi di Francesco Moser, il quale, proprio come il belga, era fortissimo a cronometro e in volata e si difendeva anche sulle salite lunghe, per trovare qualcuno di paragonabile all’alfiere della Jumbo-Visma per talento orizzontale.

E dopo questa fantastica Grande Boucle, arriverà il momento clou della stagione di Van Aert: Tokyo 2021
. Il fuoriclasse della Jumbo-Visma si presenterà alle Olimpiadi con l’obiettivo di conquistare ben due medaglie d’oro dato che è uno dei principali favoriti sia per la corsa in linea sia per quella a cronometro. Wout, infatti, nella prima ha il vantaggio di essere il corridore più veloce tra quelli adatti al percorso della gara, mentre nella seconda troverà un tracciato tortuoso che lo avvantaggia rispetto ad altri specialisti come Filippo Ganna.

Il belga, peraltro, sarà il leader di una delle due Nazionali faro nella prova in linea. Il Belgio, infatti, stante anche la presenza di Remco Evenepoel, schiera una selezione veramente fortissima, l’unica che possa reggere il paragone con la Slovenia di Tadej Pogacar e Primoz Roglic. Wout, però, dovrà riuscire a coesistere con il suo giovane connazionale, altrimenti i due rischiano di limitarsi a vicenda.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Tour de France 2021 Wout Van Aert

ultimo aggiornamento: 18-07-2021


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Atletica, Europei U20: l’Italia chiude con 4 medaglie, tripletta dalle staffette. Manca l’oro

Arrampicata sportiva, Stefano Ghisolfi vince in Coppa del Mondo! Trionfo a Briançon e allungo in classifica