Superbike, Jonathan Rea cerca l’allungo nel giardino di casa

Dopo una pausa di tre settimane tornano in pista i protagonisti del Mondiale Superbike. Tutto pronto da Donington Park per il Gran Premio di Gran Bretagna, quarto atto della stagione dopo la competizione italiana di Misano Adriatico.

Jonathan Rea approda in casa da leader della graduatoria. Il britannico di Kawasaki ha gestito la situazione in Italia dove ha raccolto tre importanti podi per il proseguo della stagione. Il sei volte campione insegue il successo davanti ai propri tifosi e proverà ad allungare sulla Yamaha di Toprak Razgatlıoğlu che al momento è secondo con 20 punti di gap.

Il turco e la moto giapponese sono nettamente migliorate e potrebbero dare del filo da torcere al #1 del gruppo che in Romagna ha dovuto fronteggiare la Ducati del nostro Michael Ruben Rinaldi. Il nativo di Rimini ha vinto per la prima volta in carriera da ufficiale ed ha confermato l’ottima scelta fatta durante l’inverno dal costruttore di Borgo Panigale che può fare affidamento anche su Scott Redding. 

L’inglese è mancato all’appello a Misano ed è atteso ad un riscatto in quel di Donington insieme al connazionale Alex Lowes (Kawasaki). Occhi puntati questo fine settimana anche sul texano Garrett Gerloff (Yamaha) che approda in Inghilterra dopo aver corso il Gran Premio d’Olanda in MotoGP al posto dell’infortunato Franco Morbidelli sulla moto del Team Petronas.

In una pista storica ed insidiosa come quella britannica non possiamo non citare gli inglesi Chaz Davies (Ducati) e Tom Sykes (BMW). Il centauro della Ducati e l’alfiere della BMW sono pronti per dimenticare la trasferta italiana che è stata oltremodo negativa per l’ex compagno di box di Scott Redding. Ricordiamo infatti la scivolata nella superpole race di Davies alla ‘Variante del Parco’, una caduta che lo ha visto lasciare la pista con un dolore al braccio.

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Superbike in tv, GP Gran Bretagna: orario Sky e TV8, programma, streaming 2-4 luglio

Tour de France 2021, il borsino dei favoriti della tappa di oggi: Merlier e Cavendish, i primattori