Beach volley, World Tour 2021 Lubijana. Scampoli/Bianchin di nuovo in semifinale! Marchetto/Dal Corso quinti

E’ ancora semifinale per Claudia Scampoli e Margherita Bianchin nel torneo 1 stella di Lubijana in Slovenia ad una sola settimana dal trionfo di Sofia. la coppia azzurra ha inanellato tre successi nei primi due giorni di gara sulla sabbia slovena. Debutto facile per le italiane che nella semifinale del girone hanno travolto con un secco 2-0 (21-11, 21-11) le padrone di casa Benedik Bevc/Hrotvat al termine di un incontro a senso unico.

Nella sfida che valeva l’ingresso diretto ai quarti di finale Scampoli/Bianchin hanno sofferto non poco vincendo solo al tie break contro le danesi Bisgaard/Windeleff che si erano aggiudicate 21-19 il primo set. Bella reazione delle azzurre che hanno vinto 21-16 il secondo parziale, battaglia nel terzo e successo 18-16 per Bianchin/Scampoli.

Nei quarti di finale la coppia italiana ha vinto il remake della finale di sette giorni fa a Sofia battendo 2-0 (25-23, 21-17) la coppia austriaca Friedl/Pfeffer. In semifinale le azzurre affronteranno alle 16 la coppia olandese Van Driel/Van Driel, mentre le finali sono programmate per la serata di domani.

In campo maschile si ferma ai quarti di finale la marcia di Tobia Marchetto e Gianluca Dal Corso che, nella semifinale del girone, hanno sconfitto 2-0 (21-6, 21-15) i rappresentanti del Principato di Monaco Ferry/Ferry. Nella finale del girone gli azzurri sono stati sconfitti 2-1 (24-22, 14-21, 15-9) dai polacchi Zdybek/Lewandowski al termine di un matcho combattuto.

Negli ottavi di finale Marchetto/Dal Corso hanno superato 2-0 (25-23, 21-18) la coppia ungherese Olah/Hajos ma ai quarti di finale si sono dovuti arrendere alla coppia serba Milic/Kolaric che si è imposta con il punteggio di 2-0 (23-21, 21-13) conquistando così il posto in semifinale. Per i giovani azzurri un buon quinto posto.

Semifinali gironi maschili. Pool A: Pokeršnik/Zemljak (SLO)-Zdybek/Lewandowski (POL) 0-2 (18-21, 18-21), Marchetto/Dal Corso (ITA)-Ferry/Ferry (MON) 2-0 (21-6, 21-15). Pool B: Bercik/Semerad (CZE)-Košenina/Bracko (SLO) 1-2 (12-21, 21-18, 11-15), Brewster/Boag (USA)-Knasas/Stankevicius (LTU) 2-1 (17-21, 21-17, 15-12). Pool C: Milic/Kolaric (SRB)-Bozenk/Potocnik (SLO) 2-0 (21-10, 21-17), Dumek/Dzavoronok (CZE)-Ertl/Kratz (AUT) 2-1 (21-15, 18-21, 15-9). Pool D: Pokeršnik/Bošnjak (SLO)-Reiter/Murauer (AUT) 2-1 (21-16, 17-21, 15-12), Appelgren/Herrmann (SWE)-Hajós/Oláh (HUN) 2-0 (21-14, 21-19).

Finali primo posto gironi maschili: Zdybek/Lewandowski (POL)-Marchetto/Dal Corso (ITA) 2-1 (24-22, 14-21, 15-9), Košenina/Bracko (SLO)-Brewster/Boag (USA) 2-1 (21-18, 19-21, 15-10), Milic/Kolaric (SRB)-Dumek/Dzavoronok (CZE) 2-1 (21-16, 23-25, 18-16), Pokeršnik/Bošnjak (SLO)-Appelgren/Herrmann (SWE) 1-2 (15-21, 21-13, 13-15)

Finali terzo posto gironi maschili: Pokeršnik/Zemljak (SLO)-Ferry/Ferry (MON) 2-0 (21-13, 21-14), Bercik/Semerad (CZE)-Knasas/Stankevicius (LTU) 1-2 (13-21, 21-18, 10-15), Bozenk/Potocnik (SLO)-Ertl/Kratz (AUT) 0-2 (19-21, 17-21), Reiter/Murauer (AUT)-Hajós/Oláh (HUN) 1-2 (24-26, 21-16, 14-16).

Ottavi di finale maschili: Pokeršnik/Zemljak (SLO)-Dumek/Dzavoronok (CZE) 0-2 (20-22, 25-27), Ertl/Kratz (AUT)-Brewster/Boag (USA) 1-2 (19-21, 21-18, 16-18), Marchetto/Dal Corso (ITA)-Hajós/Oláh (HUN) 2-0 (25-23, 21-18), Pokeršnik/Bošnjak (SLO)-Knasas/Stankevicius (LTU) 0-2 (24-26, 17-21)

Quarti di finale maschili: Košenina/Bracko (SLO)-Dumek/Dzavoronok (CZE), Brewster/Boag (USA)-Appelgren/Herrmann (SWE) 0-2 (19-21, 17-21), Milic/Kolaric (SRB)-Marchetto/Dal Corso (ITA) 2-0 (23-21, 21-13), Knasas/Stankevicius (LTU)-Zdybek/Lewandowski (POL) 2-0 (21-17, 21-18)

Semifinali maschili: Winner Košenina/Bracko (SLO)-Dumek/Dzavoronok (CZE)-Appelgren/Herrmann (SWE), Milic/Kolaric (SRB)-Knasas/Stankevicius (LTU).

Semifinali giorni femminili. Pool A: Scampoli/Bianchin (ITA)-Benedik Bevc/Hrovat (SLO) 2-0 (21-11, 21-11), Cools/Vd Vonder (BEL)-Bisgaard/Windeleff (DEN) 1-2 (21-11, 24-26, 12-15). Pool B: Williams/Stochlova (CZE)-Zuzek/Lovsin (SLO) 2-0 (21-12, 21-12), Davis/Hildreth (USA)-Friedl/Pfeffer (AUT) 1-2 (9-21, 21-13, 12-15). Pool C: van Driel/van Driel (NED)-Jancar/Kregar (SLO) 2-0 (21-14, 21-16), Dave/Starikov (ISR)-Namike/Paegle (LAT) 2-1 (20-22, 21-11, 15-9). Pool D: Lovsin/Morgan (SLO)-Freiberger/Fink (AUT) 0-2 (20-22, 19-21), Zeimann/Polley (NZL)-Harnett/Dormann (CAN) 2-1 (21-23, 21-17, 15-10)

Finali primo posto gironi femminili: Scampoli/Bianchin (ITA)-Bisgaard/Windeleff (DEN) 2-1 (19-21, 21-16, 18-16), Williams/Stochlova (CZE)-Friedl/Pfeffer (AUT) 2-0 (21-14, 21-11), van Driel/van Driel (NED)-Dave/Starikov (ISR) 2-0 (21-10, 21-15), Freiberger/Fink (AUT)-Zeimann/Polley (NZL) 0-2 (14-21, 17-21)

Finali terzo posto giorni femminili: Benedik Bevc/Hrovat (SLO)-Cools/Vd Vonder (BEL) 0-2 (9-21, 12-21), Zuzek/Lovsin (SLO)-Davis/Hildreth (USA) 0-2 (18-21, 12-21), Jancar/Kregar (SLO)-Namike/Paegle (LAT) 0-2 (17-21, 19-21), Lovsin/Morgan (SLO)-Harnett/Dormann (CAN) 1-2 (17-21, 22-20, 12-15)

Ottavi di finale femminili: Harnett/Dormann (CAN)-Bisgaard/Windeleff (DEN) 0-2 (18-21, 10-21), Cools/Vd Vonder (BEL)-Dave/Starikov (ISR) 2-0 (21-12, 21-13), Freiberger/Fink (AUT)-Davis/Hildreth (USA) 2-0 (21-17, 24-22), Friedl/Pfeffer (AUT)-Namike/Paegle (LAT) 2-0 (21-18, 21-15)

Quarti di finale femminili: Williams/Stochlova (CZE)-Bisgaard/Windeleff (DEN) 2-0 (21-19, 27-25), Cools/Vd Vonder (BEL)-Zeimann/Polley (NZL) 2-1 (21-11, 19-21, 15-8), van Driel/van Driel (NED)-Freiberger/Fink (AUT) 2-0 (21-9, 21-18), Friedl/Pfeffer (AUT)-Scampoli/Bianchin (ITA) 0-2 (23-25, 17-21)

Semifinali femminili: Williams/Stochlova (CZE)-Cools/Vd Vonder (BEL), van Driel/van Driel (NED)-Scampoli/Bianchin (ITA)

Foto Fivb

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, Max Verstappen: “Non sappiamo spiegare il gap con le Mercedes, domani sapremo se le soft sono la scelta giusta”

F1, Lewis Hamilton: “Una pole straordinaria! Domani Verstappen con le soft potrebbe fare la differenza al via”