Volley femminile, Olimpiadi 2021: le 20 pre-convocate dell’Italia. Mazzanti deve sceglierne 12 per Tokyo

Davide Mazzanti, CT della Nazionale Italiana di volley femminile, ha comunicato una lista di 20 giocatrici da cui sceglierà le 12 convocate per le Olimpiadi di Tokyo 2021. Nel gruppo figurano tutte le big, nel frattempo impegnate in collegiale tra Cavalese e Caorle, e anche alcune ragazze che si stanno mettendo in mostra durante la Nations League in corso di svolgimento a Rimini. Le azzurre si presenteranno ai Giochi con l’obiettivo di conquistare la prima medaglia a cinque cerchi della storia, il sogno è quello di salire sul gradino più alto del podio.

La nostra Nazionale si farà trascinare dall’opposto Paola Egonu, ritenuta la giocatrice più forte del mondo e in grado davvero di fare la differenza. Si punterà tanto anche sulla schiacciatrice Miriam Sylla, designata capitana per l’occasione. Non mancano altre opzioni di qualità di banda come Elena Pietrini, Alessia Gennari, Caterina Bosetti e Indre Sorokaite, schierabile anche come opposto. Ofelia Malinov sarà verosimilmente la palleggiatrice titolare, ma Alessia Orro è una valida alternativa. Monica De Gennaro insostituibile libero, mentre tra le centrali ci sarà un ballottaggio perché Mazzanti sembra intenzionato a portarne solo tre: una tra Cristina Chirichella, Anna Danesi, Sarah Fahr e Raphaela Folie resterà a casa. Di seguito la lista delle 20 pre-convocate dell’Italia di volley femminile per le Olimpiadi di Tokyo 2021.

CONVOCATE ITALIA VOLLEY FEMMINILE OLIMPIADI

Palleggiatrici: Ofelia Malinov, Alessia Orro, Francesca Bosio, Giulia Gennari

Opposti: Paola Egonu, Sylvia Nwakalor

Schiacciatrici: Caterina Bosetti, Miryam Sylla, Alessia Gennari, Elena Pietrini, Indre Sorokaite, Sofia D’Odorico

Centrali: Cristina Chirichella, Anna Danesi, Raphaela Folie, Sarah Fahr, Sara Bonifacio

Liberi: Monica De Gennaro, Beatrice Parrocchiale, Eleonora Fersino

Foto: FIVB

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Motocross, Tony Cairoli: “Deluso dal mio errore, non sarebbe dovuto succedere”

Europei calcio 2021, i giocatori della Svizzera che militano in Serie A. Freuler e Rodriguez agli ordini di mister Petkovic