Giro del Belgio 2021, Remco Evenepoel torna al successo nella cronometro di Knokke-Heist

Remco Evenepoel (Deceuninck-Quick Step) coglie il suo primo successo post incidente al Giro di Lombardia 2020. L’enfant prodige belga, infatti, oggi si è imposto nella seconda tappa del Giro del Belgio 2021, una cronometro di undici chilometri che si snodava tra le strade di Knokke-Heist. Evenepoel ha battuto per appena due secondi il suo compagno di squadra Yves Lampaert. E’ arrivato molto più staccato, invece, il terzo di giornata, vale a dire il neozelandese Finn Fisher-Black (Jumbo-Visma), che ha accusato un distacco di 18″.

A Evenepoel sono bastati appena venti giorni di gara per ritrovare il successo. Il belga non è ancora tornato il corridore ammirato prima dell’infortunio, come ci conferma il fatto che ha sconfitto di misura un cronoman bravo, ma non fenomenale, quale Lampaert. Ad ogni modo, i segnali, in vista delle Olimpiadi di Tokyo 2021, sono indubbiamente positivi. Remco potrà crescere molto nel prossimo mese e presentarsi in ottima forma ai Giochi.

Con questo successo, inoltre, il belga, che già era il leader della classifica generale, fa un ulteriore passo verso il successo finale. Ora Evenepoel ha un vantaggio consistente su tutti gli inseguitori e deve solamente evitare cadute e altri imprevisti. Da qui alla fine della corsa, resta solamente una tappa impegnativa, la Hamoir-Hamoir di sabato. Stante quanto si è visto in questi primi due giorni, però, è più facile che sia Evenepoel a staccare nuovamente gli avversari tra due dì piuttosto che qualcuno riesca a levarsi di ruota l’enfant prodige fiammingo.

Domani, invece, è in programma la Gingelom-Scherpenheuvel-Zichem di 174,4 chilometri. Si tratta di una frazione adatta alle ruote veloci benché, poco prima del traguardo, vi sia un muro che può servire da punto d’appoggio per eventuali attaccanti. Il grande favorito per il successo, dato il finale tortuoso di cui sopra, non può che essere l’australiano Caleb Ewan (Lotto Soudal).

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Roland Garros 2021, Anastasia Pavlyuchenkova è la prima finalista. Battuta Tamara Zidansek

Giro di Svizzera 2021, colpo doppio di Richard Carapaz. L’ecuadoriano trionfa nella quinta tappa e indossa la maglia di leader