WTA Roma 2021, disegnati i quarti di finale: Gauff sorprende Sabalenka, Svitolina demolisce la Muguruza

Disegnato il quadro dei quarti di finale del torneo WTA di Roma, che ha perso per la strada qualche pezzo pregiato ma che nella giornata di oggi ha regalato parecchi verdetti assai interessanti. La città eterna potrebbe essere il luogo della definitiva esplosione di Cori Gauff: la diciassettenne statunitense ottiene il pass per entrare fra le migliori otto superando in maniera sorprendente la bielorussa Aryna Sabalenka, numero 4 del mondo. La ragazza di Delray Beach replica così il risultato di Dubai; ora un test ancora più probante per lei contro la regina del ranking Ashleigh Barty, che ha superato con un doppio 6-3 una cliente assai ostica come Veronika Kudermetova.

Dopo il passaggio a vuoto di Madrid, torna a fare la voce grossa la polacca Iga Swiatek. La vincitrice dell’ultimo Roland Garros si salva con le unghie e con i denti contro Barbora Krejikova, partendo ad handicap e salvando due match point sul 6-5 del secondo set. Di fronte ci sarà l’ucraina Elina Svitolina, che sfrutta la pessima giornata di Garbine Muguruza, che perde per sette volte su nove la battuta: impossibile vincere con questa resa al servizio e alla numero 6 del mondo basta il minimo indispensabile per vincere.

Katarina Pliskova rispetta le aspettative e interrompe il sogno di Vera Zvonareva di disputare un quarto di finale 1000 a dieci anni di distanza dall’ultima volta. La russa va sotto per quattro volte nel primo parziale, è brava a rispondere colpo su colpo per tre volte tornando in linea di galleggiamento ma all’undicesimo gioco deve abdicare. In una partita dove concede sedici palle break, perde lucidità nel finale dando il lasciapassare alla 29enne ceca. Per lei una vecchia conoscenza come Jelena Ostapenko, incontrata poche settimane fa agli ottavi di finale di Stoccarda e sconfitta in tre set; la lettone viene da un match faticoso contro Angelique Kerber.

Infine, nella parte inferiore del tabellone, si disegna il quarto di finale che non ti aspetti fra Petra Martic e Jessica Pegula. L’americana, dopo aver battuto Naomi Osaka al secondo turno, ha praticamente giocato con lo stesso flusso contro Ekaterina Alexandrova, convertendo tutte e sette le palle break che ha avuto a disposizione durante la partita. La croata invece ha faticato per mettere a tacere la voglia di emergere di Nadia Podoroska, con l’argentina spinta dall’onda emotiva di aver battuto Serena Williams. Sotto 6-3, ha trovato poi la chiave di volta per portarsi a casa la partita.

WTA ROMA 2021, RISULTATI 13 MAGGIO

J. Pegula b. E. Alexandrova 6-2 6-4
C. Gauff b. A. Sabalenka 7-5 6-3
P.Martic b. N. Podoroska 3-6 6-1 6-2
A. Barty b. V. Kudermetova 6-3 6-3
I. Swiatek b. B. Krejikova 3-6 7-6 7-5
Ka. Pliskova b. V. Zvonareva 7-5 6-3
J. Ostapenko b. A. Kerber 4-6 6-3 6-4
E. Svitolina b. G. Muguruza 6-4 6-2

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Canoa velocità, Francesca Genzo va a Tokyo! Niente da fare per il C2 1000 maschile e per il K2 500 femminile

Giro d’Italia 2021, Simon Yates: “E’ stata una tappa veramente dura. Ho perso qualche secondo ma non sono preoccupato”