NASCAR, festa di compleanno perfetta per Kyle Busch in Kansas

Kyle Busch festeggia nel modo migliore il proprio compleanno vincendo il round del Kansas della NASCAR Cup Series. Il due volte campione di Toyota si impone per la 58^ volta in carriera, la prima in stagione. Con questo risultato il #18 del gruppo diventa il decimo vincitore diverso nelle prime undici prove disputate da Daytona ad oggi.

Lo spettacolo non è mancato in Kansas con una prima Stage scoppiettante. Brad Keselowski (Penske #2) ha controllato gran parte della frazione prima di cedere il passo a Kyle Larson (Hendrick Motorsport #5) e Kyle Busch (Gibbs #18). Il californiano ed il nativo di Las Vegas hanno dato vita ad un bellissimo duello per il primo ‘punto playoffs’. Ad avere la meglio è stata la Toyota Camry #18, a segno davanti alla Camaro #5 ed a Tyler Reddick (Childress #8).

Larson, grazie ad una sosta perfetta, ha preso le redini della corsa ed ha iniziato ad allungare su Busch. Il vincitore della competizione di ieri della NASCAR Truck Series ha ceduto il primato all’ex alfiere del Chip Ganassi Racing che ha imposto il suo ritmo fino al traguardo. Seconda posizione in Stage 2 per Busch davanti a Denny Hamlin (Gibbs #11), Keselowski e Chase Elliott (Hendrick #9).

Oltre metà dell’ultimo terzo ha visto il dominio da parte di Larson, una situazione che si è interrotta con una caution al giro 230. Il quinto restart ha visto di Hamlin che ha avuto la meglio nella sfida tra i due Kyle. La corsa è tornata nelle mani di Larson a 24 passaggi dalla fine quando, all’uscita di curva 3-4, il tre volte vincitore della Daytona 500 ha colpito il muro. La situazione ha innescato una caution, un momento chiave della corsa.

Al pit i primi sei del gruppo hanno preferito non fermarsi, una scelta non condivisa dalla concorrenza. Larson, Busch, Ryan Blaney (Penske #12), Joey Logano (Penske #22), Ross Chastain (Ganassi) ed Austin Dillon (Childress #3) hanno deciso di non cambiare le gomme. Alla ripartenza, avvenuta a 18 giri dalla fine, Larson ha mantenuto il comando delle operazioni su Busch e Blaney.

Altre due neutralizzazioni hanno condizionato la concitata fase conclusiva ed hanno protratto la corsa agli ultimi decisivi due giri. Il finale è stato incredibile con Kyle Busch che ha cercato di difendere in tutti i modi la propria posizione, una missione riuscita. Secondo posto Kevin Harvick (Haas #4) davanti a Brad Keselowski (Penske #2), Matt Di Benedetto (Woods #21) ed Elliott.

Appuntamento settimana prossima con la NASCAR Cup Series al Darlington Raceway.

Classifica finale NASCAR Cup Series Kansas

  1. Kyle Busch (Toyota)
  2. Kevin Harvick (Chevrolet),
  3. Brad Keselowski (Ford),
  4. Matt Di Benedetto (Ford),
  5. Chase Elliott (Chevrolet)

 

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Hockey pista, Serie A1: Montebello, goleada al Sandrigo. I ragazzi di Jofrè ai playoff scudetto

Golf: Sam Burns ce la fa e vince il Valspar Championship 2021, primo successo sul PGA Tour. Sul podio Bradley, Hovland e Tringale