MotoGP, Fabio Quartararo in pole position al Mugello davanti a Bagnaia e Zarco. 10° Morbidelli, lontano Valentino Rossi

Fabio Quartararo continua a dominare la scena in qualifica anche al Mugello e porta a casa la quarta pole position consecutiva, firmando il nuovo record della pista e presentandosi nel migliore dei modi alla vigilia del Gran Premio d’Italia 2021, sesto round stagionale del Mondiale MotoGP.

Il francese della Yamaha Factory ha fermato il cronometro in 1’45″187, guadagnando la 14ma partenza al palo della carriera nella classe regina grazie ad una sessione davvero impressionante in termini di velocità e costanza. Il Diablo ha rifilato 230 millesimi al primo degli inseguitori, Francesco Bagnaia, capace di strappare un fondamentale posto in prima fila proprio all’ultimo tentativo del Q2 in sella alla Ducati ufficiale.

Terza posizione per la Ducati Pramac del francese Johann Zarco, staccato di 245 millesimi dalla vetta grazie ad un ultimo time-attack di alto profilo, mentre la seconda fila è composta dall’Aprilia di Aleix Espargarò (4° a 0.351), dalla Ducati di Jack Miller (5° a 0.411) e dalla KTM di Brad Binder (6° a 0.556).

Completano la top10 nell’ordine Miguel Oliveira (KTM), le Suzuki di Alex Rins e Joan Mir e la Yamaha Petronas di Franco Morbidelli. Discreta qualifica in casa Honda con Marc Marquez 11° (bravo a sfruttare i traini giusti in Q1 e Q2) e Pol Espargarò 12°.

Clamorosamente eliminato in Q1 lo spagnolo Maverick Vinales (beffato da Marc Marquez ed Aleix Espargarò), costretto così a partire domani in 13ma posizione per una gara che si preannuncia complicatissima. Buona prestazione del rookie azzurro Enea Bastianini, 14°, mentre gli altri italiani hanno fatto più fatica.

16° Michele Pirro con la Ducati Pramac, 17° Luca Marini, 18° Danilo Petrucci con la KTM e solo 19° Valentino Rossi, che non è riuscito a mettere assieme un giro pulito per avvicinare la zona qualificazione, mentre Lorenzo Savadori si è classificato 21° con l’Aprilia.

RISULTATI QUALIFICHE GP ITALIA 2021 MOTOGP

1 20 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP YAMAHA Q2 1’45.187 6 7 348.3
2 63 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team DUCATI Q2 1’45.417 7 7 0.230 0.230 351.7
3 5 Johann ZARCO FRA Pramac Racing DUCATI Q2 1’45.432 7 7 0.245 0.015 360.0
4 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini APRILIA Q2 1’45.538 7 7 0.351 0.106 352.9
5 43 Jack MILLER AUS Ducati Lenovo Team DUCATI Q2 1’45.598 7 7 0.411 0.060 358.8
6 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM Q2 1’45.743 7 8 0.556 0.145 357.6
7 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM Q2 1’45.745 6 8 0.558 0.002 352.9
8 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI Q2 1’45.996 3 6 0.809 0.251 347.2
9 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI Q2 1’46.076 6 8 0.889 0.080 354.0
10 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT YAMAHA Q2 1’46.084 7 7 0.897 0.008 339.6
11 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team HONDA Q2 1’46.125 3 4 0.938 0.041 351.7
12 44 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team HONDA Q2 1’46.393 7 7 1.206 0.268 349.5
13 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP YAMAHA Q1 1’46.045 6 7 (*) 0.121 340.6
14 23 Enea BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama DUCATI Q1 1’46.129 7 7 (*) 0.205 0.084 358.8
15 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU HONDA Q1 1’46.195 3 7 (*) 0.271 0.066 350.6
16 51 Michele PIRRO ITA Pramac Racing DUCATI Q1 1’46.302 6 6 (*) 0.378 0.107 355.2
17 10 Luca MARINI ITA SKY VR46 Avintia DUCATI Q1 1’46.481 6 6 (*) 0.557 0.179 354.0
18 9 Danilo PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM Q1 1’46.548 7 7 (*) 0.624 0.067 347.2
19 46 Valentino ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT YAMAHA Q1 1’46.770 7 7 (*) 0.846 0.222 349.5
20 27 Iker LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM Q1 1’47.084 6 7 (*) 1.160 0.314 350.6
21 32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini APRILIA Q1 1’47.146 3 7 (*) 1.222 0.062 352.9
22 73 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL HONDA Q1 1’47.216 3 6 (*) 1.292 0.070 352.9

Credit: MotoGP.com Press

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

LIVE Superbike, GP Portogallo 2021 in DIRETTA: Scott Redding vince gara-1 su Razgatlioglu e Rea!

MotoGP, Francesco Bagnaia: “Ho il ritmo per puntare alla vittoria. Quartararo difficile da battere. E se piove…”