LIVE Atletica, Europei a squadre 2021 in DIRETTA. Vincono Bruni, Randazzo, Crippa e Sibilio ma gli azzurri sono solo quarti

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LIVE Atletica, Europei a squadre 2021 in DIRETTA: Italia a caccia del podio nell’ultima giornata

LA CRONACA DELLA PRIMA GIORNATA

19.25: Grazie per averci seguito, appuntamento a domani e buona serata!

19.24: Quattro vittorie nella prima parte della prima giornata e poi alcune controprestazioni per l’Italia che esce dal podio dopo aver guidato la classifica per gran parte del pomeriggio. Restano i successi di Crippa, Bruni, Sibilio e Randazzo

19.23: Dopo 21 eventi, alla fine della prima giornata di gare, ecco la classifica parziale:

1 Great Britain & NI 95
2 Poland 94.50
3 Germany 93.50
4 Italy 87
5 France 83.50
6 Spain 81
7 Portugal 48.50

19.21. l’Italia si stacca dalle posizioni di testa e anche dalla zona podio. Una piccola buona notizia è la squalifica della Spagna nella staffetta femminile e dunque l’Italia è quinta e guadagna 3 punti, nonostante l’errore gravissimo

19.20: Domina la Germania con 38″73, seconda la Spagna con 39″03, terza la Francia con 39″12, solo 39″28 per l’Italia che si tiene dietro Gbr e Portogallo

19.19: Ancora una controprestazione della staffetta azzurra che è quinta

19.15: Ultima gara in programma, la 4×100 maschile con Federico Cattaneo, Fausto Desalu, Davide Manenti e Lorenzo Patta per l’Italia

19.12: Italia sesta in 46″51. Vince la Gran Bretagna in 43″36, seconda la Polonia in 43″83, terza la Francia in 43″91

19.09: Disastro azzurro! Sbagliano Hooper e Bongiorni e l’Italia è penultima. Questa è una mazzata

19.07: Questa la classifica prima delle due staffette 4×100:

1 Germany 86.50
2 Great Britain & NI 86
3 Poland 84.50
4 Italy 81
5 Spain 75
6 France 73.50
7 Portugal 43.50

19.03: La francese Diallo vince il triplo con 14.12, secondo posto per la britannica Ogbeta con 14.01, terzo per la polacca Szostak con 19.96. ultima Derkach con 13.88

18.59: Tra poco al via la staffetta 4×100 femminile. Per l’Italia ci sono Irene Siragusa, Gloria Hooper, Anna Bongiorni e Vittoria Fontana

18.56: Peccato per Darya Derkach che con 13.88 si migliora ma non riesce ad evitare l’ultimo posto che rende più difficile il cammino degli azzurri nel finale di questa prima giornata

18.49: Derkach si migliora ma è sempre ultima nel triplo con 13.47

18.48: Parte all’ultimo giro Majori che perde smalto nel finale ed è quinta. Vince Walcott-Nolan per la Gran Bretagna in 9’13″46, secondo posto per la spagnola Rodriguez in 9’14″45, terza piazza per la tedesca Coutellier in 9’15″27, quinta Majori in 9’17″53

18.48: peccato!!! Majori inciampa sulla francese

18.44: Diallo con 14.12 in testa, Ogbeta seconda con 14.01, Szostak terza con 13.96. Servirà un exploit a Derkach per evitare l’ultimo posto

18.42: Solo 13.31 per Derkach nel primo salto, è sesta

18.36: C’è Micol Majori al via dei 3000 piani donne. Queste le protagoniste:

1 POR LEMOS Lia
2 GER COUTELLIER Vera
3 ESP RODRÍGUEZ Lucía
4 ITA MAJORI Micol
5 POL PLIS Renata
6 GBR WALCOTT-NOLAN Revee
7 FRA TRAPP Manon

18.34: Al via la gara del triplo donne con Darya Derkach che può fare bene. Queste le protagoniste:

1 FRA DIALLO Rouguy
2 POR MAMONA Patrícia
3 GER ECKHARDT Neele
4 ESP PELETEIRO Ana
5 ITA DERKACH Dariya
6 POL SZÓSTAK Adrianna
7 GBR OGBETA Naomi

18.33: Questa la classifica parziale dopo 17 eventi. Azzurri secondi:

1 Germany 77.50
2 Italy 77
3 Poland 75.50
4 Great Britain & NI 73
5 Spain 66
6 France 64.50
7 Portugal 40.50

18.31: Terzo posto per un Davide Re brillante nell’ultima curva ma un po’ imballato nel rettilineo finale. Il ligure chiude in 45″90. Vince il francese Jordier in 45″65, secondo posto per il britannico Chalmers in 45″89

18.27: Vetter vince con 96.29 la gara del giavellotto, risultato straordinario. Secondo posto per il polacco Krukowski con 85.12, terzo lo spagnolo Jainaga con 84.80, quarto Romani con 76.51

18.26: Tra pochi minuti ci sarà Davide Re a caccia di un risultato di prestigio e utilissimo alla causa nei 400 piani. Questi i protagonisti:

2 POL KOWALUK Dariusz
3 ITA RE Davide
4 GBR CHALMERS Cameron
5 ESP GARCÍA Samuel
6 POR PEREIRA Mauro
7 FRA JORDIER Thomas
8 GER SCHLEGEL Marvin

18.24: Non si migliora Orlando con l’ultimo tiro e arriva comunque un ottimo quarto posto

18.22: Orlando mantiene la quarta posizione e dunque sarà quantomeno quarto e avrà a disposizione un altro tiro

18.18: Fantastico il tedesco Vedder che fa segnare 96.29, il record del mondo è ad un passo. Bellissimo tiro anche dell’azzurro Orlando che si insedia al quarto posto con 76.51

18.14: Sorpasso Polonia in testa alla classifcia ma c’è grandissimo equilibrio e l’Italia è seconda e arrivano gare interessanti per la squadra azzurra:

1 Poland 68.50
2 Italy 68
3 Germany 67.50
4 Great Britain & NI 66
5 Spain 57
6 France 55.50
7 Portugal 35.50

18.11: Solo sesto posto per Alice Mangione che non è riuscita a completare la rimonta nel finale. Gara di buon livello tecnico ma non straordinario. Vince Kaczmarek con 51″36, secondo posto per la spagnola Bokesa in 52″22, terzo posto per la tedesca Schwab che chiude con 52″72. Sesta Mangione con 53″08

18.10: 71.01 per Orlando che è sesto al momento

18.09: C’è la campionessa del mondo della staffetta 4×400 mista Alice Mangione al via nei 400 piani donne. Queste le protagoniste:

2 ITA MANGIONE Alice
3 POR AZEVEDO Cátia
4 GBR LIVERPOOL Yasmin
5 GER SCHWAB Corinna
6 POL KACZMAREK Natalia
7 FRA GUEI Floria
8 ESP BOKESA Aauri Lorena

18.06: Il tedesco Vetter con 94.24 stabilisce il record del mondo stagionale nel giavellotto, il polacco Krukowski è secondocon 85.12, il britannico Bainbridge terzo con 72.12

18.00. Nullo il primo tiro di Orlando

17.56: Altra gara dove gli azzurri si dovranno difendere: il giavellotto uomini con Andrea Orlando. Al via:

1 ITA ORLANDO Roberto
2 POL KRUKOWSKI Marcin
3 FRA CONROY Rémi
3 GBR BAINBRIDGE Daniel
4 POR RAMOS Leandro
5 GER VETTER Johannes
6 ESP JAINAGA Odei

17.54: Sesto posto per Matteo Guelfo che riesce a sopravanzare il rivale francese. Vince il tedesco Farken in 3’56″64, davanti allo spagnolo Gomez in 3’56″79 e terzo posto per il polacco Rozmys in 3’57″13, penultimo Guelfo in 3’59″24

17.53: Gara tattica, Guelfo terzo quando manca un giro alla fine dei 1500

17.50: Italia nettamente in testa dopo 13 eventi, siamo a un terzo di gara ed abbiamo superato senza danni lo 0 dell’alto:

1 Italy 64
2 Great Britain & NI 59
3 Poland 56.50
4 Germany 55.50
5 France 53.50
6 Spain 45
7 Portugal 28.50

17.49: Vittoria per Polonia con Kobielski e Gran Bretagna con Grimsey con 2.24, terzo posto per il tedesco Weindrich con 2.16. Zero punti per l’Italia e peccato perchè Tamberi avrebbe potuto vincere

17.48: Al via tra poco i 1500 uomini, altra gara dove gli azzurri dovranno difendersi con Guelfo

17.45: Haratyk in testa con 21.34, secondo Fabbri con 20.77, terzo Lincoln con 20.00. 19.95 per l’azzurro nell’ultimo lancio. Sarà secondo

17.44: FABBRIIIIIIIIIIIII!!! 20.77 E SECONDO POSTO!!! Cresce il toscano!!!

17.43: Secondo posto per il francese Hay con 13’17″95, terzo per Mayo in 13’18″15

17.41: YEMAAAAAAAAAAAAAAAAAAN CRIPPAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!! 13’17″24!!! RECORD DEI CAMPIONATI E GRANDE GARA PER L’AZZURRO!!! Quello che ci voleva adesso!!!

17.41: Crippa accelera!!!

17.38: Spagna, Francia, Italia quando manca un giro alla fine dei 5000

17.37: Kobielsky e Grimsey superano 2.24 al primo tentativo nell’alto

17.35: Superata metà gara dei 5000, Crippa sempre quarto a chiudere il gruppo di testa con Francia, Spagna e Gbr

17.32: Si migliora Fabbri e raggiunge 20.16, salendo al secondo posto alle spalle di Haratyk che lancia a 21.18

17.31: Non buone notizie dall’alto. Escono il portoghese Korst e lo spagnolo Torrero e dunque le rivali degli azzurri faranno tanti punti. Kobielsky e Grimsey superano 2.20 al primo turno, Wendrich al secondo. Quarto il francese Michaud

17.30: Ritmo non altissimo nel primo km dei 5000, Crippa è quarto

17.26: Il polacco Haratyk lancia il peso a 20.94 e va al comando

17.25: Non un gran lancio, il primo per Leonardo Fabbri che si ferma a 19.34, secondo alle spalle di Lincoln che ha lanciato 20 metri

17.23: Attenzione a Yeman Crippa nei 5000. Debutto stagionale per il numero uno del mezzofondo italiano. Questi i protagonisti:

1 GER THORWITH Maximilian
2 ESP MAYO Carlos
3 ITA CRIPPA Yemaneberhan
4 POL WIACEK Aleksander
5 GBR MORTIMER Thomas
6 FRA HAY Hugo
7 POR BARATA Samuel

17.22: Grimsey e Micheaud superano 2.16 al secondo turno

17.21. Questa la classifica ad un quarto di gara (10 eventi su 40):

1 Italy 51
2 Great Britain & NI 44
3 Germany 43.50
4 France 42.50
5 Poland 41.50
6 Spain 34.50
7 Portugal 22

17.20: ATTENZIONE!!! SQUALIFICATA LA TEDESCA HERING! La Germania non prende punti negli 800 femminili, Bellò seconda!

17.19: C’è Leonardo Fabbri in pedana per la gara di getto del peso. Questi i protagonisti:

1 GBR LINCOLN Scott
2 FRA DAGEE Frédéric
3 POR BELO Francisco
4 GER BAYER Simon
5 ESP TOBALINA Carlos
6 ITA FABBRI Leonardo
7 POL HARATYK Michal

17.18: Solo Kobielski supera 2.16 al primo tentativo, sbagliano tutti gli altri

17.16: Bravissima Elena Bellò!!! E’ terza negli 800 alle spalle della britannica Baker con 2’00″95, seconda piazza per la tedesca Hering in 2’01″09, terza piazza per Bellò in 2’02″06. Una scorrettezza di Hering su Bellò nel rettilineo parallelo a quello finale

17.14: Bellò davanti ai 400

17.12: Italia sempre prima dopo il disco femminile. Ora c’è da parare il colpo dell’assenza di Tamberi che porterà 0 punti nell’alto maschile:

1 Italy 45
2 Germany 43.50
3 France 38.50
4 Great Britain & NI 37
5 Poland 36.50
6 Spain 31.50
7 Portugal 20

17.11: Nell’alto uomini 2.10 superato da tutti gli atleti in gara

17.10: Tra pochi minuti il via degli 800 piani donne. In partenza:

1 POR AFONSO Salomé
2 POL SARNA Angelika
3 GBR BAKER Ellie
4 FRA KANDISSOUNON Léna
5 ITA BELLÒ Elena
6 GER HERING Christina
7 ESP GUERRERO Esther

17.08: Ca con 61.36 vince il lancio del disco, secondo posto per la tedesca Steinacker con 59.29, terza la britannica Law con 58.13. Sesta Strumillo

17.04: Bravissima Stefania Strumillo che si migliora sensibilmente: 55.67 ma resta sesta per soli 12 centimetri. Ora le prime 4 si giocheranno la vittoria: Cà, Zabawska, Law, Steinhacker

17.03: Strumillo sesta quando manca l’ultimo lancio ma sarà difficile migliorare la posizione

17.01: Non c’è Gianmarco Tamberi al via del salto in alto maschile. Questi gli atleti protagonisti:

1 ESP TORRERO Ángel
2 ITA TAMBERI Gianmarco DNS
3 POL KOBIELSKI Norbert
4 GBR GRIMSEY William
5 FRA MICHEAU Sébastien
6 POR KORST Victor
7 GER WENDRICH Falk

17.00: Questa la classifica parziale:

1 Italy 39
2 France 32.50
3 Germany 31.50
4 Great Britain & NI 31
5 Poland 25.50
6 Spain 25.50
7 Portugal 11

16.56: Vittoria per la Polonia nei 3000 siepi donne con Konieczek in 9’35″63, seconda piazza per la tedesca Burkart con 9’36″04, terza la spagnola Sanchez-Escribano in 9’41″22, quarta Martina Merlo in 9’43″42

16.55: All’ultimo giro Merlo si stacca dal terzetto di testa

16.54: Merlo quarta nel gruppo di testa quando manca un km alla fine

16.49: personale stagionale per l’azzurra Strumillo nel disco: 54.87 che significa quinto posto provvisorio

16.45: Tra poco al via i 3000 siepi donne con al via:

1 FRA PALOU Claire
2 POR SOARES Joana
3 GER BURKARD Elena
4 ESP SÁNCHEZ-ESCRIBANO Irene
5 ITA MERLO Martina
6 POL KONIECZEK Alicja
7 GBR GRICE Maisie

16.43: Sarebbe andato sopra gli 8 metri Randazzo ma il suo ultimo salto è nullo. Non conta: vince l’italiano, è la terza vittoria per l’Italia: 7.88, secondo posto per il tedesco Heinle con 7.82, terza piazza per il francese Bey e lo spagnolo Caceres con 7.75

16.42: FILIPPOOOOOOOOOOOOOO RANDAZZOOOOOOOOOOOOOO!!! Ancora un successo italiano. L’azzurro deve ancora saltare ma i suoi avversari

16.36: Fra poco al via la gara di lancio del disco donne con queste protagoniste:

1 POL ZABAWSKA Daria
2 GBR LAW Kirsty
3 FRA NGANDU-NTUMBA Amanda
4 POR CÁ Liliana
5 GER STEINACKER Marike
6 ESP FERRÁNDIZ Paula
7 ITA STRUMILLO Stefania

16.34: Questa la classifica parziale con gli azzurri in testa:

1 Italy 32
2 France 28
3 Great Britain & Northern Ireland 28
4 Germany 25.50
5 Poland 23.50
6 Spain 21
7 Portugal 10

16.32: Con -1.4 mt di vento Randazzo salta 7.82 e non si migliora ma è sempre primo dopo il terzo salto

16.31: ROBERTAAAAAAAAAA BRUNIIIIIIIIIIIIII!!! Arriva la seconda vittoria di giornata con 4.45. Senza errori l’azzurra che vedremo se vorrà saltare ancora

16.30. Il tedesco Heinle raggiunge 7.82 ed è secondo nel lungo

16.30: Caudery e Ruiz de Azua sono eliminate nell’asta. Resta un solo salto per Chevrier

16.28: Randazzo sempre in testa dopo due rotazioni di salti nel lungo

16.27: ROBERTA BRUNI!!! 4.45 al primo tentativo e questo è un salto da primo posto!!!

16.25: SECONDO LORENZO PATTA NEI 100!!! In testa per tutta la gara e superato nel finale dal francese Fall: 10″28 per il transalpino, 10″29 per l’azzurro, terza piazza per il tedesco Ansah Peprah on 10″35

16.24: Nullo il secondo salto di Randazzo. Secondo Bey con 7.75, terzo Caceres sempre con 7.75

16.23: Questi i protagonisti dei 100 piani maschili:

2 GBR EDOBURUN Ojie
3 POR ANTUNES Diogo
4 FRA FALL Mouhamadou
5 ITA PATTA Lorenzo
6 POL SLOWIKOWSKI Przemyslaw
7 GER ANSAH-PEPRAH Lucas
8 ESP LÓPEZ Sergio

16.22: Caudery scavalca i 4.35 al terzo tentativo con un pizzico di fortuna

16.21: Ruiz de Azua supera 4.35 alla seconda prova. Due errori per Chevrier e Caudery

16.20: Randazzo sempre in testa dopo la prima rotazione

16.18: 4.35 superato al primo tentativo da Bruni. sbagliano Chevrier, Caudery e Ruiz de Azua

16.16: Partenza disastrosa per Hooper che fatica a riprendersi e chiude sesta. Vince la polacca Skrzyszowska in 11″25, secondo posto per l tedesca Mayer in 11″27, terza la britannica Lansiquot in 11″27, l’azzurra 11″44

16.15: Malissimo Gloria Hooper che chiude al penultimo posto ed è un risultato disastroso per la classifica degli azzurri

16.15: 7.88 per Randazzo che va in testa alla gara del lungo

16.13: Tra poco i 100 metri donne. C’è Gloria Hooper al via per l’Italia. Queste le protagoniste:

2 POL SKRZYSZOWSKA Pia
3 GER MAYER Lisa
4 GBR LANSIQUOT Imani
5 POR BAZOLO Lorène Dorcas
6 ITA HOOPER Gloria
7 FRA OMBISSA DZANGUE Orlann
8 ESP PÉREZ Maria Isabel

16.12: 4.25 superato anche da Caudery

16.11: Chevrier supera 4.25 al primo tentativo, Ruiz de Azua al secondo

16.10: Questa la classifica provvisoria:

1 Italy 17
2 Great Britain & Northern Ireland 15
3 Germany 14.50
4 France 13
5 Poland 12.50
6 Spain 11
7 Portugal 7

16.08: Superato al primo tentativo 4.25 da Roberta Bruni. EWliminate Onofre, Berndorfer e Kalitta

16.05: Tutto pronto per il salto in lungo maschile. per l’Italia al via Randazzo reduce dal successo in Diamond League a Gateshead. Questi i protagonisti:

1 POR TAVARES Ivo
2 GER HEINLE Fabian
3 ESP CÁCERES Eusebio
4 ITA RANDAZZO Filippo
5 POL RÓZANSKI Mateusz
6 GBR BANIGO Reynold
7 FRA BEY Augustin

16.04: TERZO POSTO PER LINDA OLIVIERI! Vince la britannica Nielsen in 55″59, secondo posto per la tedesca Krafzik con 55″71, terzo posto per l’azzurra con il personale stagionale di 56″17

16.01: Al via i 400 ostacoli femminili. Qui l’Italia gioca in difesa con Linda Olivieri che non è la numero uno in Italia:

2 POR BARBOSA Vera
3 FRA CHABOUDEZ Aurelie
4 GBR NIELSEN Lina
5 ITA OLIVIERI Linda
6 GER KRAFZIK Carolina
7 ESP GALLEGO Sara
8 POL LINKIEWICZ Joanna

15.59: 4.10 superati da Bruni, Chevrier, Caudery, Ruiz de Azua

15.58: Non riesce a migliorarsi Fantini nel quarto e ultimo lancio, sarà terza con 70.31

15.54: Nullo per Fantini che resta terza dopo la terza rotazione di lanci

15.52: 4.10 superato da Roberta Bruni al primo tentativo, misura superata anche da Ruiz de Azul

15.51. Un errore ai 3.90 poi superato per Berndorfer, Kalitta e Ruiz de Azul, misura superata da Onofre al primo tentativo

15.48: Ottimo lancio per Sara Fantini che migliora il personale stagionale: 70.31 e scavalca la spagnola Redondo Mora. In testa Tavernier con 75.06, seconda Kopron con 73.18

15.47. Sibilio vince con il tempo di 49″70, secondo posto per il britannico Chalmers in 49″95, terzo posto per il francese Vaillant in 50″76

15.46: ALESSANDROOOOOOOOOOOOO SIBILIOOOOOOOOOOOOOO!!! Grandissima rimonta nel rettilineo finale dell’azzurro che fa scattare nel migliore dei modi l’avventura italiana in Coppa Europa

15.42: Tra poco al via i 400 ostacoli uomini con Alessandro Sibilio:

2 ESP DELGADO Jesús David
3 FRA VAILLANT Ludvy
4 GER AGYEKUM Emil
5 ITA SIBILIO Alessandro
6 POL DOBEK Patryk
7 GBR CHALMERS Alastair
8 POR MESTRE Diogo

15.41. Sbagliano Berndorfer e Ruiz de Azua a 3.90 nell’asta

15.39: L’azzurra Fantini raggiunge 66.37, quinto posto al momento

15.37: 66.44 per la tedesca Borutta nel martello

15.35: Tra poco al via la gara dell’asta femminile. Nei concorsi sarà consentito un massimo di 4 errori complessivi:

1 GER BERNDORFER Stefanie
2 ESP RUIZ DE AZUA Malen
3 ITA BRUNI Roberta
4 POL KALITTA Victoria
5 GBR CAUDERY Molly
6 FRA CHEVRIER Margot
7 POR ONOFRE Marta

15.34. La francese Tavernier va al comando con 75.06

15.32: La polacca Kopron raggiunge 69.17 nel primo lancio

15.29: Si inizia con il lancio del martello donne. Queste le protagoniste, tre i lanci in programma. le prime quattro potranno effettuare il quarto lancio:

1 POL KOPRON Malwina
2 GBR MAYHO Jessica
3 FRA TAVERNIER Alexandra
4 POR SILVA Vânia
5 GER BORUTTA Samantha
6 ESP REDONDO MORA Laura
7 ITA FANTINI Sara

15.27: Nel triplo alle 18.32 prova a riavvicinare i quattordici metri Dariya Derkach (13,90 in stagione) e nei 3000 metri spazio alla matricola Micol Majori. A chiudere le due 4×100 metri: Federico Cattaneo, Fausto Desalu, Davide Manenti e Lorenzo Patta al maschile, mentre il quartetto femminile sarà composto da Irene Siragusa, Gloria Hooper, Anna Bongiorni e Vittoria Fontana (ore 19.08).

15.25: Debutto stagionale sui 5000 metri (ore 17.27) di Yeman Crippa, Leonardo Fabbri dalle 17.20 nel peso cercherà progressi rispetto alle ultime uscite, Matteo Guelfo srà al via nei 1500 metri delle 17.49, e nel giavellotto Roberto Orlando. Nei 400 metri l’Italia schiera il primatista italiano Davide Re (ore 18.28) con Alice Mangione, di recente scesa a 52.54, tra le donne (18.10).

15.22: Si parte alle ore 15.30 con la martellista Sara Fantini, dalle 15.38 toccherà all’asta con Roberta Bruni, si prosegue con i 400 ostacoli di Alessandro Sibilio (ore 15.45), e di Linda Olivieri (alle 16.02). Torna in pedana nel lungo Filippo Randazzo alle 16.06, nei 100 metri alle 16.15 c’è Gloria Hooper, alle 16.42 il disco con la tricolore invernale Stefania Strumillo, alle 16.47 la gara dei 3000 siepi con Martina Merlo e alle 17.14 in gara l’ottocentista Elena Bellò.

15.20: L’Italia potrà contare sui suoi atleti di punta tranne Marcell Jacobs (il fresco primatista sui 100 metri si è infortunato settimana scorsa in allenamento), Gian Marco Tamberi che ha dovuto rinunciare ieri a causa di un fastidio al piede e Larissa Iapichino (assenza concordata).

15.17: La Polonia insegue il big dopo il trionfo del 2019 e potrebbe essere la favorita, l’Italia sembra avere la possibilità per giocarsela anche con le altre big del Vecchio Continente come Germania, Francia, Gran Bretagna, mentre Spagna e Portogallo appaiono decisamente inferiori

15.14: All’appello manca l’Ucraina che ha riscontrato alcuni casi di Covid nel gruppo squadra ed ha rinunciato. le squadre al via sono dunque sette: Germania, Francia, Gran Bretagna, Spagna, Portogallo, Polonia e Italia

15.12: Ci attende uan giornata ricchissima di eventi con sette squadre al via della gara a punti, rivisitazione della vecchia “Coppa Europa”

15.10: Buon pomeriggio agli amici di OA Sport e benvenuti alla diretta live della prima giornata del Campionato Europeo a squadre in programma a Chorzow (Polonia).

L’infortunio a Gianmarco TamberiLa presentazione dell’Europeo a squadreOrari, tv, programma, streaming dell’Europeo a squadre di atletica leggera

Buonasera amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della prima giornata del Campionato Europeo a squadre. L’Italia punta a essere grande protagonista agli Europei a squadre 2021 di atletica leggera, in programma nel weekend del 29-30 maggio a Chorzow (Polonia). Gli azzurri hanno tutte le carte in regola per mettersi in luce allo Stadio Slaski e ottenere un risultato di lusso, dopo aver sfiorato il terzo gradino del podio nell’ultima edizione disputata due anni fa a Bydgoszcz.

Il DT Antonio La Torre può infatti fare affidamento su praticamente tutte le stelle a disposizione, eccezion fatta per Marcell Jacobs (il fresco primatista sui 100 metri si è infortunato settimana scorsa in allenamento), Gian Marco Tamberi che ha dovuto rinunciare ieri a causa di un fastidio al piede e Larissa Iapichino (assenza concordata). La Polonia insegue il bis dopo il trionfo del 2019 e potrebbe essere la favorita, l’Italia sembra avere la possibilità per giocarsela anche con le altre big del Vecchio Continente come Germania, Francia, Gran Bretagna, mentre Spagna e Portogallo appaiono decisamente inferiori, assente l’Ucraina a causa di alcune positività al virus.

Si parte alle ore 15.30 con la martellista Sara Fantini, dalle 15.38 toccherà all’asta con Roberta Bruni, si prosegue con i 400 ostacoli di Alessandro Sibilio (ore 15.45), e di Linda Olivieri (alle 16.02). Torna in pedana nel lungo Filippo Randazzo alle 16.06, nei 100 metri alle 16.15 c’è Gloria Hooper, alle 16.42 il disco con la tricolore invernale Stefania Strumillo, alle 16.47 la gara dei 3000 siepi con Martina Merlo e alle 17.14 in gara l’ottocentista Elena Bellò.

Debutto stagionale sui 5000 metri (ore 17.27) di Yeman Crippa, Leonardo Fabbri dalle 17.20 nel peso cercherà progressi rispetto alle ultime uscite, Matteo Guelfo srà al via nei 1500 metri delle 17.49, e nel giavellotto Roberto Orlando. Nei 400 metri l’Italia schiera il primatista italiano Davide Re (ore 18.28) con Alice Mangione, di recente scesa a 52.54, tra le donne (18.10). Nel triplo alle 18.32 prova a riavvicinare i quattordici metri Dariya Derkach (13,90 in stagione) e nei 3000 metri spazio alla matricola Micol Majori. A chiudere le due 4×100 metri: Federico Cattaneo, Fausto Desalu, Davide Manenti e Lorenzo Patta al maschile, mentre il quartetto femminile sarà composto da Irene Siragusa, Gloria Hooper, Anna Bongiorni e Vittoria Fontana (ore 19.08).

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE della prima giornata del Campionato Europeo a squadre in programma a Chorzow in Polonia. Le gare avranno inizio alle 15.30, noi ci collegheremo venti minuti prima per introdurre al meglio l’evento. Buon divertimento!

Foto: Fidal/Colombo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Atletica, Europei a squadre: Italia in lotta per il podio, primato a 8 punti! Quattro vittorie: Bruni, Sibilio, Randazzo, Crippa

LIVE Moto3, GP Italia 2021 in DIRETTA: Dupasquier in ospedale, trauma cranico importante