Internazionali d’Italia 2021 Roma: definiti gli accoppiamenti finali nelle pre-qualificazioni maschili e femminili. In palio il Foro Italico

Sono stati disputati oggi ulteriori match dei tornei di selezione, alias pre-qualificazioni (anche se formalmente non tali) per il tabellone cadetto degli Internazionali d’Italia. In particolare, a Tirrenia hanno giocato gli uomini e a Formia le donne, per un totale di otto partite.

Tra gli uomini, l’unica testa di serie che cade è la quarta, quella di Francesco Forti, battuto da Flavio Cobolli per 6-4 5-7 6-2. Sfiderà Andrea Pellegrino, protagonista di un’interessante lotta con Matteo Gigante finita 6-1 3-6 7-5 a favore del numero 1 del seeding.

L’altro confronto sarà tra Raul Brancaccio, terzo miglior giocatore del tabellone per classifica, che ha sconfitto Luca Nardi per 6-4 3-6 6-1, e Gian Marco Moroni, numero 2 del seeding e unico a faticare poco, con un 6-2 6-3 su Francesco Passaro.

Gli incontri di domani vedranno in campo alle ore 10:00, insieme, Pellegrino e Cobolli da una parte e Moroni e Brancaccio dall’altra. I vincitori giocheranno le qualificazioni al Foro Italico, i perdenti invece andranno a disputare un ulteriore incontro sei ore più tardi per definire la terza wild card.

In campo femminile, invece, nessuna sorpresa rispetto alle teste di serie, tutte passate. Nella parte alta Bianca Turati ha superato Eleonora Alvisi per 6-2 6-3, mentre Nuria Brancaccio ha eliminato Aurora Zantedeschi per 6-4 6-3.

Lisa Pigato, invece, ha sconfitto Melania Delai per 7-5 6-1 nel duello tra giovani speranze, mentre infine Lucia Bronzetti ha chiuso subito la corsa di Matilde Paoletti per 6-4 6-3. Domani gli scontri Turati-Brancaccio e Pigato-Bronzetti daranno un nome alle due ultime wild card per gli Internazionali a livello di qualificazioni, accompagnandosi a Sara Errani e Jasmine Paolini.

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vela, Berta-Caruso restano in lotta per le medaglie agli Europei 470. Sprofondano in classifica tra gli uomini Ferrari-Calabrò

Curling, Mondiali 2021: Italia sconfitta dal Canada, settimo ko per le azzurre