Giro d’Italia 2021, Stefano Oldani: “Sono veramente contento, arrivare tra i primi cinque in una tappa del Giro non è mai facile”

Con il ritiro di Caleb Ewan, Stefano Oldani, giovane azzurro della Lotto Soudal, avrà molto più spazio per sé in questo Giro d’Italia 2021. Il corridore milanese, nell’odierna L’Aquila-Foligno, ha subito dimostrato il suo valore piazzandosi al quarto posto. Solo Peter Sagan, Fernando Gaviria e Davide Cimolai sono riusciti a fare meglio rispetto a lui.

Oldani è un corridore completo, gode di buono spunto veloce, ma si difende molto bene anche in salita. Nel 2019, quando correva tra gli U23, si piazzò in top-10 in oltre venti gare. Inoltre, da quando è passato alla Lotto Soudal, è diventato uno degli uomini di fiducia del leggendario Philippe Gilbert, il quale, ogni volta che attacca il numero alla schiena, lo vuole al suo fianco.

Queste le dichiarazioni rilasciate da Oldani dopo il quarto posto odierno
: “Siamo al Giro è non è mai facile piazzarsi tra i primi cinque in una tappa. Sono veramente contento del mio risultato e devo riservare un grande grazie al mio compagno Harm Vanhoucke. Nel finale mi ha realmente sorpreso dato che mi ha lanciato lo sprint in modo ottimale”.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Giro d'Italia 2021 Stefano Oldani

ultimo aggiornamento: 17-05-2021


Lascia un commento

‘La Fagianata’ di Riccardo Magrini: “Bernal ha paura di Evenepoel. Nibali avrà energie nella terza settimana”

Nuoto, Nicolò Martinenghi conquista la Finale dei 100 rana agli Europei 2021 con il 2° tempo, tallonando Peaty. Bene Pinzuti nell’atto conclusivo