Giro d’Italia 2021, Lorenzo Fortunato: “Le gambe giravano benissimo. Prometto che non è finita qua”

Lorenzo Fortunato, tra lo stupore generale, ha regalato il terzo successo consecutivo al Bel Paese sulle strade del Giro d’Italia 2021. E non parliamo di un trionfo qualsiasi, dato che il grimpeur della EOLO-KOMETA ha domato il temibile Monte Zoncolan. Per Fortunato, che è passato professionista nel 2019 con l’attuale Vini Zabù, si tratta del primo trionfo da professionista. Sicuramente non poteva esistere modo migliore per sbloccarsi.

Ad ogni modo, Lorenzo Fortunato non è certo un corridore che scopriamo oggi. L’alfiere della EOLO-KOMETA, infatti, da U23 era arrivato al sesto posto al Giro della Valle d’Aosta 2018. La gara in questione è una delle più dure del calendario ciclistico internazionale e per riuscire a primeggiare bisogna essere dei grimpeur di rango.

Queste le dichiarazioni rilasciate, dopo il successo odierno, da Fortunato: “Sono veramente contentissimo. Devo ringraziare, innanzitutto, il mio team che è stato fantastico e, soprattutto, Vincenzo Albanese che era in fuga con me e mi ha scortato fino alla salita finale. Le gambe oggi giravano benissimo e ho attaccato al momento giusto. Sono così emozionato che fatico anche a parlare. Era il minimo vincere una tappa del genere quando hai mentori come Ivan Basso e Alberto Contador. E vi prometto che non è finita qui“.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Giro d'Italia 2021 Lorenzo Fortunato

ultimo aggiornamento: 22-05-2021


Lascia un commento

Tiro con l’arco, secondo posto per Federico Pagnoni nell’individuale maschile. Olanda e Turchia festeggiano nel torneo a squadre

Giro d’Italia 2021, tutte le classifiche dopo la quattordicesima tappa: Bernal allunga, risale Yates, crollano Vlasov ed Evenepoel