Giro d’Italia 2021, i tratti in sterrato della Perugia-Montalcino. I corridori adatti e chi potrebbe faticare

Il Giro d’Italia 2021 riprenderà domani con la Perugia-Montalcino di 162 chilometri, la temutissima frazione degli sterrati. Il tracciato della tappa in questione, infatti, prevede ben trentacinque chilometri di sterrato. Il primo tratto, il quale è molto insidioso poiché in discesa, inizia al chilometro 92 e misura novemila metri. Il secondo segmento, invece, è in salita, comincia al chilometro 109, misura 13,5 chilometri e termina in vetta al Passo del Lume Spento.

Gli ultimi due tratti in sterrato sono entrambi in salita. Il primo va dal chilometro 136 al chilometro 144, mentre il secondo dal chilometro 148 al chilometro 153. La frazione, del punto di vista altimetrico, inoltre, è assai impegnativa. Il Passo del Lume Spento verrà affrontato due volte e il traguardo è piazzato in vetta a uno strappo che tocca pendenze del 12%.

Tra gli uomini di classifica coloro che potrebbero sfruttare questa tappa per guadagnare sono Egen Bernal (Ineos), il quale è stato un grande biker da juniores e quest’anno è giunto terzo alla Strade Bianche, Davide Formolo (UAE Team Emirates), secondo l’anno scorso alla Strade Bianche, Romain Bardet (Team DSM), secondo alla Strade Bianche nel 2018, e Pello Bilbao (Bahrain Victorious), quest’anno decimo alla sopraccitata semiclassica senese.

Ciclismo, Vincenzo Nibali verso la Deceuninck-Quick Step nel 2022. Possibile spalla di Evenepoel

Tutti gli altri corridori che puntano alle posizioni nobili della classifica generale, storico alla mano, dovrebbero pensare principalmente a difendersi. Qualcuno, però, potrebbe sorprendere. Primo tra tutti, ovviamente, Remco Evenepoel. Il belga conosce gli sterrati sicuramente meno dei nomi citati in precedenza, ma ha studiato a fondo queste strade e se la gara dovesse esplodere presto, si troverebbe chiamato a fare uno sforzo che esalta le sue caratteristiche. L’enfant prodige fiammingo, infatti, dà il meglio di sé quando si deve andare a tutta per diverse decine di chilometri.

Per quanto concerne i corridori che punteranno al successo di tappa, invece, i favoriti sono Alberto Bettiol (EF Education-Nippo), l’anno scorso quarto alla Strade Bianche, Gianni Moscon (Ineos), il quale, sullo sterrato di Campo Felice, ha fatto una trenata paurosa per Egan Bernal, e il belga Gianni Vermeersch (Alpecin-Fenix), grande protagonista, nel ruolo di scudiero di Mathieu van der Poel, delle classiche di primavera.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Una replica a “Giro d’Italia 2021, i tratti in sterrato della Perugia-Montalcino. I corridori adatti e chi potrebbe faticare”

Lascia un commento

ATP Ginevra 2021, Marco Cecchinato prevale nel derby contro Travaglia: ritiro per l’ascolano

Ginnastica, Elisa Iorio torna dopo l’infortunio: parallele di spessore, forma in crescita e lotta per le Olimpiadi