Giro d’Italia 2021: i favoriti. Egan Bernal sfida Simon Yates, occhio a Remco Evenepoel e Joao Almeida

Siamo vicinissimi alla Grande Partenza. Sabato inizia lo spettacolo del Giro d’Italia 2021: prima tappa in quel di Torino, poi ventuno frazioni appassionanti verso Milano, con tantissime salite ad attendere i corridori. Andiamo a scoprire chi saranno i grandi favoriti per il Trofeo Senza Fine.

Una sfida a due annunciata alla vigilia: quella tra Egan Bernal e Simon Yates. Il colombiano della Ineos Grenadiers ad inizio stagione, trovando una serie molto confortante di piazzamenti tra Francia ed Italia, sembrava aver ritrovato la gamba dei giorni migliori (lui che nel 2019 dominò il Tour de France). Purtroppo nelle ultime settimane si sono susseguite voci di presunti dolori fisici che potrebbero non far arrivare il capitano dello squadrone britannico al top al via della Corsa Rosa: da capire giorno per giorno quale sarà la sua condizione.

Chi è sembrato già prontissimo per partire, nonostante mancasse ancora qualche giorno alla partenza, è il britannico della Bike-Exchange. Yates al Tour of the Alps ha praticamente gestito la situazione, distruggendo la concorrenza nella prima tappa e non forzando nelle giornate successive. In salita può fare sfracelli, fondamentale però che sappia gestirsi senza rischiare di crollare nell’ultima settimana come accaduto nel 2019.

Tra i due litiganti occhio alla coppia della Deceuninck Quick-Step che può inserirsi. Due giovani pronti a dare spettacolo. Remco Evenepoel è attesissimo, ma sarà al rientro alle corse dopo il lunghissimo stop causato dalla brutta caduta al Giro di Lombardia. Più pronto sicuramente Joao Almeida, già nella top-5 nel 2020 e pronto a migliorare la sua quarta piazza. Forti in salita, ma soprattutto a cronometro: nelle prove contro il tempo possono fare la differenza rispetto ai rivali.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Internazionali d’Italia 2021 Roma: wild-card a Musetti, Travaglia, Caruso e uno tra Mager e Cecchinato

Masters1000 Madrid, Jannik Sinner sfiderà Popyrin o Struff al 2° turno. I precedenti