Giro d’Italia 2021: a Verona esulta finalmente in volata Giacomo Nizzolo! Battuto un super Edoardo Affini

Doveva essere volata, ma c’è stato un clamoroso Edoardo Affini che quasi ha fatto saltare il banco. Alla fine però la tredicesima tappa del Giro d’Italia 2021, partita da Ravenna ed arrivata a Verona ha visto trionfare allo sprint il campione d’Europa e d’Italia in carica Giacomo Nizzolo. Dopo un’infinità di piazzamenti nella Corsa Rosa arriva finalmente la meritatissima vittoria per il lombardo. 

Oggi nessun patema per gli attaccanti, la fuga è andata infatti, come previsto, via al primo tentativo. Tre coraggiosi a rendersi protagonisti: Umberto Marengo (Bardiani-CSF-Faizanè), Samuele Rivi (EOLO-Kometa) e Simon Pellaud (Androni Giocattoli – Sidermec). Il plotone, ovviamente, ha lasciato molto spazio, con un margine che ha superato anche i 7′.

Nella seconda parte di gara, seguendo un copione già scritto, le squadre dei velocisti hanno iniziato a controllare la situazione: Cofidis, Qhubeka-Assos, Jumbo-Visma e UAE Emirates hanno diminuito a mano a mano il divario degli attaccanti. Il tentativo si è interrotto a sette chilometri dal traguardo.

Da lì in poi sono partite ovviamente le operazioni di organizzazione dello sprint, a velocità altissime. L’ultima trenata l’ha data la Jumbo-Visma che, invece di lanciare il proprio velocista, Dylan Groenewegen, ha visto scattare da finisseur Edoardo Affini: spettacolare l’attacco del mantovano, raggiunto proprio a cinquanta metri dal traguardo da un Giacomo Nizzolo (Qhubeka-Assos) mostruoso. Trionfo per il campione europeo davanti ad Affini, poi terzo Peter Sagan (Bora-hansgrohe).

Completano la top-5 Davide Cimolai e Fernando Gaviria, tra i primi dieci anche Stefano Oldani, sesto, Andrea Pasqualon, settimo, ed Elia Viviani, nono. Non ci sono stati distacchi in chiave classifica generale: conserva la Maglia Rosa Egan Bernal. 

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

ATP Ginevra 2021: Casper Ruud e Denis Shapovalov conquistano la finale. Eliminati Andujar e Cuevas

Hockey ghiaccio, Mondiali 2021: l’Italia prima si illude poi cede 9-4 contro la Germania nel match d’esordio