F1, la McLaren si presenta al GP di Monaco con una livrea speciale, piloti con caschi e tute “retrò”

Dopo un anno di attesa (l’edizione 2020 era stata cancellata per colpa della pandemia) torna il Gran Premio più glamour del Mondiale di Formula Uno: l’appuntamento di Montecarlo. La gara del Principato di Monaco, quindi, va celebrato a dovere e la McLaren ha scelto di affrontare la quattro-giorni monegasca (ricordiamo che le prime due sessioni di prove libere si disputeranno come al solito nella giornata di giovedì) con una livrea speciale sulle monoposto di Lando Norris e Daniel Ricciardo.

Le vetture denominate MCL35M avranno una colorazione meravigliosa che unisce il classico arancione papaya del team di Woking, all’azzurro dello sponsor Gulf Oil. Non solo, i due piloti vestiranno anche tute e caschi dal sapore “retrò” tra le vie del Principato. “Credo che saranno tutti d’accordo sul fatto che questa colorazione è una delle più belle della griglia da diverso tempo – le parole di Lando Norris dopo la presentazione tramite canali social del team McLaren – Anzi, ho anche detto al nostro CEO, Zak Brown, che è anche meglio della nostra solita che abbiamo per il campionato 2021. Anche se, devo dire, non mi è parso molto convinto di ciò”.

Gli fa eco Daniel Ricciardo: “Ovviamente adoro questa nuova livrea! È stupenda e non c’era occasione migliore per essere entusiasti di correre a Monaco. Ora dovrò concentrarmi e risparmiare le energie per il prossimo weekend, ma dico sicuramente che è fantastica. E come aspetto, direi che siamo già i migliori”.

Ultima battuta per Zak Brown, CEO di McLaren: “Abbiamo chiesto il permesso alla FIA per presentare questa nuova livrea e ce l’hanno approvata con entusiasmo. La useremo chiaramente solo a Montecarlo: è una colorazione speciale e tale deve rimanere. Ma è anche qualcosa che nessuno ha mai fatto prima in Formula 1. Sono curioso di vedere come reagiranno i tifosi e credo che saremo le stelle dello spettacolo nel Principato”.

LE IMMAGINI DELLA LIVREA DELLA MCLAREN PER IL GP DI MONACO

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MotoGP, Pol Espargarò: “L’incidente al via? Colpa di Morbidelli”, l’italiano: “Responsabilità da condividere”

NBA 2021: tabellone playoff e come funziona il play-in di accesso alla fase calda della stagione