Calcio, l’Italia si prepara agli Europei contro San Marino. Convocati, Mancini vuole sciogliere gli ultimi nodi

Gli Europei di calcio 2021 si stanno avvicinando e l’Italia sta scaldando i motori. Un momento atteso quasi cinque anni per gli azzurri, con il mancato accesso ai Mondiali 2018 e lo slittamento della competizione continentale; ora mancano solo quindici giorni al debutto di Roma contro la Turchia e la squadra di Roberto Mancini inizia il ciclo di avvicinamento all’11 giugno con l’amichevole di domani contro San Marino.

Un avversario ben poco performante, ma l’obiettivo non riguarderà il risultato, bensì chiarire le idee al commissario tecnico. Dei trentatre convocati nel ritiro del Forte Village, più Jorginho ed Emerson Palmieri ancora impegnati con il Chelsea nella finale di Champions League, saranno in nove a dover accantonare il loro sogno di partecipare all’Europeo, e non è un caso che per il match di domani non scenderanno in campo coloro già sicuri di un posto tra i ventisei convocati.

Mancini ha già annunciato in conferenza stampa gli undici titolari di domani alla Sardegna Arena: il padrone di casa Alessio Cragno fra i pali, con la difesa composta da Rafael Toloi a destra, Gian Marco Ferrari e Gianluca Mancini come centrali e Cristiano Biraghi a sinistra. Centrocampo composto da Bryan Cristante, Gaetano Castrovilli e Matteo Pessina, mentre in avanti ci sarà Moise Kean come centravanti con Federico Bernardeschi e Vincenzo Grifo ai suoi lati.

Una partita che dunque potrà sciogliere gli ultimi dubbi su chi fare affidamento in vista degli Europei, con le liste da consegnare entro il prossimo primo giugno. I crucci da risolvere riguardano soprattutto il centrocampo, con le condizioni di Marco Verratti che destano ancora un minimo di preoccupazione; il giocatore del Paris Saint-Germain dovrebbe comunque essere nei convocati, con i tre impiegati domani che si giocano il settimo e ultimo posto. Fra i pali sfida Cragno-Alex Meret per il ruolo di terzo portiere, mentre per lo spot di difesa se la giocano presumibilmente Toloi e Mancini. In avanti è un rebus: Bernardeschi favorito da ‘fedelissimo’ di Mancini, ma se Giacomo Raspadori dovesse recuperare dal suo infortunio potrebbe sovvertire i pronostici.

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Giro d’Italia 2021, perché Simon Yates può credere di ribaltare la classifica. Bernal e l’ansia mal di schiena

Calcio, Italia-San Marino sarà con il pubblico: 500 spettatori previsti alla “Sardegna Arena” di Cagliari